Il vento, di Giuseppe Pippo Guaragna

Il vento, di Giuseppe Pippo Guaragna

Il vento

Il vento

Prende le foglie il vento tra le dita
ricopre il ciclamino
sfiora la rosaspina
soffia sul mare poi a gonfiar le vele
le spinge verso riva o all’orizzonte.
Sogna la luna il vento
inerpicarsi fino al suo biancore
avvolgerla in un manto
come tenero amante
per poi restare solo con le stelle.
È gelido d’inverno alla finestra
scompiglia i fiocchi della prima neve
non ha rispetto alcuno
per il vecchio viandante
senza pietà lo gela fino al cuore.
Si fa brezza gentile in primavera
e prende dai giardini ogni profumo
dal dolce caprifoglio
dal tenue frangipane
lo porta nelle case e tra la gente.
Siamo un po’ vento tutti quanti noi
violenti a volte a volte delicati
prendiamo a piene mani
inferno e paradiso
e li stringiamo a noi con un sorriso.

30 dicembre 2018

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...