“Adrian”: Celentano è un eroe del futuro, di Lia Tommi

Ci sono voluti sette anni di lavoro intenso e di grande passione. Ma adesso ci siamo: l’attesissima serie «Adrian», il kolossal d’animazione ideato, scritto e diretto da Adriano Celentano, andrà in onda da gennaio 2019 in prima serata su Canale 5. È un progetto che sta particolarmente a cuore al «Molleggiato», curato nei minimi dettagli e assieme a firme stellari: dal fumettista Milo Manara (iconografie e disegni) a Nicola Piovani, premio Oscar per la colonna sonora de «La vita è bella» (musiche originali), con la supervisione ai testi dello scrittore Vincenzo Cerami (scomparso nel 2013) e la collaborazione di alcuni giovani sceneggiatori della scuola Holden dello scrittore Alessandro Baricco.

Per Celentano e la rete ammiraglia Mediaset è una vera sfida, perché «Adrian» è un titolo unico nella storia dell’animazione italiana: una produzione da decine di milioni di euro, più di 1.000 animatori sparsi in tre continenti (Cina, Africa ed Europa), oltre 10.000 scene, un’équipe di centinaia di tecnici, professionisti della scrittura, del disegno, del suono, della musica e della recitazione.

La storia si sviluppa in nove prime serate ed è ambientata in un futuro lontano, tra elementi di realtà e altri di fantasia. In quest’epoca vige la dittatura di un potere corrotto, che con l’inganno costringe il popolo a una grigia omologazione. Il male verrà combattuto da un semplice orologiaio (Adrian) mosso da ideali di libertà e bellezza. Ci sono quindi tutti i riferimenti più cari ai fan e a Celentano stesso: dalla sua vita nel quartiere della via Gluck, dove l’artista ha davvero lavorato come orologiaio, fino alle tematiche sull’ambiente, la politica, il consumismo e l’impegno a combattere la violenza sulle donne. Celentano-Adrian, insomma, è un eroe che affronta scene d’azione (e d’amore) sempre con un pizzico di ironia.

Ci sarà tanta, tantissima musica: in «Adrian» si ascolteranno molte delle canzoni più importanti del grande repertorio musicale di Celentano e le musiche di Nicola Piovani. E i brani faranno parte del doppio cd «Adrian», prodotto da Clan Celentano con distribuzione Universal Music Italia, che sarà disponibile anche in vinile a partire dal 25 gennaio nei negozi e su tutte le piattaforme digitali.

Ogni serata verrà introdotta da uno show che andrà in onda in diretta dal Teatro Camploy, nel vivace quartiere multietnico di Veronetta, a Verona. Una città che ha sempre portato fortuna ad Adriano, già scenario dell’acclamatissimo «Rock Economy» all’Arena nel 2012. Ma lui sarà sul palco già nella prima puntata? E che cosa dirà? Che cosa farà? Sorpresa. L’unica certezza è che a gennaio vedremo un Adriano Celentano… mai visto prima.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...