La stanza, di Savino Calabrese

La stanza, di Savino Calabrese

La stanza

Sai, ho una
stanza in
fondo al
cuore, mi
sono
permesso
di lasciare
libero un
posto per
te.

É una stanza
calda, semplice e
dipinta
con i
colori
della tua
anima
dolce.

Ogni tanto
ci vado e
tu non ci
Sei ancora,
ho desiderio
di toccare
il tuo viso,
di baciare
le tue
cicatrici,
questo io
vorrei
fare.

E mi sento
perso,
tu sei
indispensabile
per me, a volte
mi addormento
aspettando
che tu venga
da me.

Savino calabrese.
La stanza.

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...