Pensando a Steccato (di Cutro) di VincEnzo Pollinzi

49196622_2276104959089808_9111700585056305152_n

Pensando a Steccato (di Cutro)

Con larghe ali e occhi di vetro
annacquati di nostalgica fantasia
cavalco orizzonti infuocati
e mi soffermo rapito
dove il tramonto domina,
gioca e si riflette
nel suo stesso specchio.

Mi lascio cullare dal vento
dove gli ultimi raggi
di un sole indeciso
guizzano fuggenti
tra la schiuma delle onde
verso la riva accogliente.

E tutto mi appare irreale
tra ombrelloni a casaccio
nel brusio scomposto del vento
e castelli di sabbia
senza cavalieri.

Diritti Riservati @ Gennaio 2019
Foto dal Web