Una poesia di Maria Strazzi

Nu sciusc’e viento

Maria

C’era nell’aria
quel
non so’ che
di vago,
un noi
pieno di vuoto
nascosto dietro
pianti di bugia
volevo
un vestito nuovo
di chiarezza
un pezzo di terra
vergine
da arare
quando fosse l’inverno
caddero sogni
rifugiandosi
in note dolenti
d’amarezza
…….se solo
mi mancassi
un po’ di meno……
@Maria Strazzi