La Vita Mia, di Donatella Camatta

La Vita Mia.

Ho perso tutto: lavoro, famiglia in questo paese meraviglio a livello artistico, ladrone in forma politica!

Ogni giorno spero in un soldo in una mezza sigaretta in un sorriso che mi accarezzi, cammino ai bordi della strada, mi accovaccio stanco nell’anima.

Il cuor mio freme è quello che vive in me!

La notte scura mi si attorciglia attorno alla malinconia, pensieri affollano la mente e grida.

Sono qui non mi vedete e solo voi sapete non ho più nulla.

Spero in un risveglio umano meno vile, ostile: che mi ritorni quello che hanno rubato, mangiato;

infamato, giocato con la vita mia!
tutti i diritti Donatella@Camatta
foto da web