Cominciano i lavori per rifare il tetto di Palazzo Rosso ad Alessandria

Cominciano i lavori per rifare il tetto di Palazzo Rosso ad Alessandria

alessandria-municipio-palazzo-rosso-994x400

Di Redazione Quotidiano Piemontese 7 gennaio 2019  ALESSANDRIA

https://www.quotidianopiemontese.it

Cominciano i lavori per rifare il tetto di Palazzo Rosso ad Alessandria. Questa settimana verranno preparate le impalcature, poi inizieranno i lavori veri e propri per sistemare il tetto del Municipio. Il tratto di via Verdi tra via Faà di Bruno e piazza Libertà sarà bloccato per la sistemazione della gru.

Durante i lavori i marciapiedi rimarranno agibili e potranno accedere i veicoli comunali, quelli dei residenti e quelli degli esercizi commerciali.

(Foto di Davide Papalini – Opera propria, CC BY-SA 3.0)

Siria: morto combattente italiano delle forze curde. ANSA.it

Si chiamava Giovanni Francesco Asperti. La notizia, annunciata dallo Ypg, è confermata dalla Farnesina (ANSA)

Un cittadino italiano, Giovanni Francesco Asperti, è morto in Siria. La notizia, che era stata diffusa dalle milizie curde dello Ypg, è stata confermata dalla Farnesina, aggiungendo che il consolato a Erbil sta seguendo il caso con la massima attenzione ed è in contatto con i familiari. Asperti era originario di Bergamo. I miliziani curdi, sul loro sito, hanno reso noto che l’uomo, conosciuto con il nome di battaglia di Hiwa Bosco, è rimasto vittima di uno “sfortunato incidente mentre era in servizio a Derik, il 7 dicembre”.

Sorgente: Siria: morto combattente italiano delle forze curde – Mondo – ANSA.it

“Dialettando” al Museo Etnografico della Gambarina, di Lia Tommi

Alessandria: Il 18 gennaio 2019, a partire dalle ore 21, si terrà al Museo Etnografico della Gambarina , ad Alessandria, l’ evento “Dialettando” – Voci dal Nord, Voci dal Sud – una serata di lettura di poesie e racconti e canzoni popolari nei vari dialetti italiani.

La serata sarà dedicata ad alcuni aspetti della tradizione letteraria in dialetto attraverso il tempo, lo spazio, e i vari generi ( poesia, teatro, prosa narrativa, canzone popolare).

Sarà un’occasione di riflessione sulla natura e la funzione dei dialetti, alla luce della riscoperta, da qualche tempo, della produzione letteraria dialettale.
Infatti, mentre i dialetti tendono a scomparire dal linguaggio parlato di tutti i giorni, si assiste a una crescita del loro prestigio culturale, in alternativa al linguaggio standardizzato della comunicazione quotidiana, influenzata dalla pubblicità e dalla televisione.

Intento delle organizzatrici e conduttrici Cristina Saracano e Lia Tommi e della loro Associazione Culturale “ La città delle Vittorie “ è quindi quello di tutelare il patrimonio culturale contenuto nella letteratura dialettale e nella canzone popolare.

Le letture saranno eseguite da ospiti provenienti da varie zone d’Italia e, a piacere, da intervenuti nel pubblico che avranno scelto un brano da condividere, previa segnalazione al proprio arrivo, allo scopo di predisporre la scaletta .

I momenti musicali saranno curati da Dario Deamici e Alberto Carughi e prevedono l’esecuzione di note canzoni popolari.

L’arte come metafora del divenire, di Cristina Saracano

Sabato 12 gennaio 2019 alle ore 18 presso il Bio Cafè di via dell’Erba 12 Alessandria, espone

Giancarlo RAINA ,

pittore-scultore alessandrino contemporaneo, appartenente
alla corrente artistica detta costruttivista, nato a Sale in provincia di Alessandria,
vive e lavora ad Alessandria.
Dal 1975 ha partecipato a numerose mostre e rassegne nazionali ed
internazionali ottenendo consensi e diversi riconoscimenti
Tra queste, si ricordano le più significative:

• 1983 – Mostra personale a Palazzo Guasco (Alessandria) con sculture parietali di enormi dimensioni
• 1986 – I Mostra Internazionale di scultura Teatro Comunale di
Alessandria
• 1988 – II Mostra Internazionale di scultura Teatro e Giardini di
Alessandria
• 1989 – IV Mostra della piccola scultura e III Mostra della scultura
all’aperto – Comune di Castellanza (Varese)
• 1991 – I Mostra Internazionale di scultura Città di Legnano (MI)
• 1994 – Mostra con il gruppo del laboratorio artistico Il Castello -nella Torre
Capitolare di di Portovenere (La Spezia)
• 1994 – XXXIV Premio Suzzara (Mantova) a cura del Centro Culturale
Artestruktura di Milano
• 1994 Mostra collettiva : Costruttivismo, concretismo, cinevisualismo
internazionale – Museo delle Collezioni – Bucarest – Romania
• 1995 – Etruriarte -Fiera internazionale- Venturina(LI)
• 1995 – Collettiva di scultura -Palazzo Robellini -Acqui Terme
• 1996 – Mostra collettiva con 5 artisti del Museo Pagani alla Camera del
lavoro di Alessandria
• 1996 – Mostre collettive ad Arona, Acqui Terme, Asti, Omegna, Trieste,
Alessandria
• 1997 -Mostra di scultura – Città di Casale Monferrato
• 1997 – Mostra “l’arte costruita” – palazzo Cuttica – Alessandria
• 1998 – Mostra BNLper il centroD’ARS di Bergamo e di Brescia
• 2000 – Opere di piccolo formato Galleria Antonio Battaglia, Milano
Galleria Kassel Innsbruk (Austria)
Galleria Artestuktura, Milano
• 2003 – Mostra di scultura : “Omaggio a Enzo Pagani” – Museo Pagani –
Castellanza (VA)
• 2008 – Mostra “L’Arte costruisce l’Europa” – Desenzano del Garda -Arte
Struktura
• 2016 ¬ Mostra personale presso la Libreria Mondadori di Alessandria.

Imparate a fregarvene

Creando Idee

Imparare a fregarsene è spesso una delle armi segrete delle persone felici e longeve. “Fregarsene” non vuol dire affrontare la vita con superficialità. Vuol dire dare importanza alle cose e alle persone che vi interessano veramente e non dare peso a ciò che non contribuisce alla vostra felicità. Sedetevi ad un tavolo e prendete carta e penna. Fate una bella lista di tutto ciò che siete soliti fare e che non vi rende felici. Ecco alcuni esempi: fare regali per le feste ricordate esempio di Natale,Pasqua… o di compleanno,a parenti lontani o a vecchi  colleghi d’ufficio; lasciare che l’opinione di persone di cui non vi importa influenzino le vostre scelte; partecipare ad eventi o feste di compleanno di persone che non vi interessano particolarmente; comportarsi in maniera eccessivamente corretta con persone che in fin dei conti non se lo meritano; uscire con coppie con bambini…

View original post 119 altre parole

Una pianta che depura l’aria di casa

Creando Idee

La versione transgenica di una pianta normalmente presente nelle nostre case, l’Epipremnum aureum o Pothos, è in grado di assorbire la maggior parte degli inquinanti veramente cancerogeni che respiriamo tra le stanze di casa. Un gruppo di ricercatori dell’Università di Washington a Seattle ne ha creata una versione contenente la forma sintetica di un gene che codifica per un enzima presente nel fegato dei conigli e di altri mammiferi, coinvolto nella detossificazione dell’organismo.La pianta modificata e destinata ad ambienti chiusi è stata pensata per depurare da benzene e cloroformio, due sostanze inquinanti presenti negli spazi domestici, il primo derivante dal fumo delle candele, di sigaretta o dagli scarichi delle auto in strade adiacenti, il secondo diffuso per evaporazione dall’acqua d’uso domestico.Quando esemplari di Pothos sono stati sistemati in recipienti con alti livelli dei due inquinanti, la versione non modificata ha assorbito meno del 10% degli inquinanti in una settimana…

View original post 126 altre parole

17 anni… di Cristina Saracano

Alessandria: Venerdi’ 11 gennaio alle 20,30 presso l’Associazione Cultura e Sviluppo di piazza De Andrè 76, in collaborazione con Il Progetto genitori e La voce della Luna, verrà proiettato il film “17anni e come uscirne vivi”.

Vincitore del Golden Globe 2017, diretto da Kelly Fremon, narra le vicissitudini di Nadine, impacciata diciassettenne, alle prese con un fratello modello, una madre isterica e un insegnante distratto e un’amica non proprio degna di questo nome…accadranno cose terribili…

Presentano la serata Barbara Rossi e Michele Maranzana.

Sedicenne accoltellato per gli apprezzamenti social a una ragazzina, arrestati tre giovani

Sedicenne accoltellato per gli apprezzamenti social a una ragazzina, arrestati tre giovani

La polizia ha arrestato due minorenni e un diciottenne. Il ferito è in prognosi riservata

schermata 2019-01-07 a 19.19.06

Polizia (Foto d’archivio)

Massa 7 gennaio 2019 – Due minorenni e un ragazzo di 18 anni appena compiuti sono stati arrestati dalla Squadra mobile di Massa con l’accusa di tentato omicidio: hanno picchiato e accoltellato un 16enne accusato di aver fattoapprezzamenti sui social a una ragazzina amica di un componente del gruppetto.

Il ferito è stato ricoverato in ospedale in prognosi riservata; uno dei minorenni in carcere è a Torino, l’altro (e il 18enne) ai domiciliari.

La polizia ha ricostruito che il ragazzo aggredito era stato contattato da uno della gang via Facebook e che la vittima del pestaggio e i tre arrestati non si conoscevano, se non di vista. Unico punto comune, la frequentazione dello stesso istituto scolastico… continua su: https://www.lanazione.it/massa-carrara/cronaca/giovane-accoltellato-1.4379946

Una cooperativa di Pordenone protagonista di una maxi evasione fiscale

http://www.udinetoday.it/

Un’operazione condotta dalla Guardia di Finanza di Pordenone ha permesso di smascherare un’evasione fiscale milionaria. Otto le persone indagate

Un totale di 311 lavoratori irregolari, fatturazioni per operazioni inesistenti per un valore di 5,1 milioni di euro, redditi sottratti a tassazione per 5,4 milioni di euro, contributi e ritenute non versate per 625 mila euro, 8 persone indagate e un sequestro per equivalente di 4 milioni e 50mila euro. 

L’inchiesta

Sono i numeri che segnano in maniera evidente i risultati dell’operazione ‘Clepe et Labora’, condotta dalla Guardia di Finanza di Pordenone su delega della Procura della Repubblica naoniana, resi noti oggi dal comandante provinciale delle Fiamme Gialle, il colonnello Stefano Commentucci.

Sorgente: Una cooperativa di Pordenone protagonista di una maxi evasione fiscale

Regioni, raffica di ricorsi contro il decreto sicurezza. Salvini: «Pd cerca visibilità»

https://www.ilmessaggero.it

Una alla volta le regioni a guida centrosinistra passano dalle parole ai fatti sul decreto sicurezza. Umbria, Toscana ed Emilia Romagna hanno deliberato il ricorso alla Consulta: la norma sarà impugnata per sospetta «incostituzionalità».

Anche la Sardegna è pronta a compiere lo stesso passo: nelle prossime ore porterà in giunta la proposta. Partita da un gruppo di sindaci, in testa Leoluca Orlando di Palermo – «sindaci del Pd che cercano visibilità», taglia corto Salvini – la battaglia si è spostata alle Regioni che a differenza dei Comuni possono ricorrere direttamente alla Corte costituzionale, senza passare prima da un giudice.

Sorgente: Regioni, raffica di ricorsi contro il decreto sicurezza. Salvini: «Pd cerca visibilità»

Picchiato dal padre con un tubo perché non fa i compiti: è morto – Il Mattino

Mertcan, 6 anni, il piccolo picchiato dal padre con il tubo dell’aspirapolvere perché non aveva fatto i compiti, è morto. che ha perso il proprio padre, è stato perso nel distretto di İskenderun a Hatay, in Turchia.

Dopo il brutale pestaggio di mercoledì (2 gennaio), Mertcan, che era stato ricoverato in ospedale nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale, era tenuto in vita da una macchina. Oggi, al mattino, i medici hanno annunciato di aver staccato la spina perché il piccolo paziente risultava cerebralmente morto.

Sorgente: Picchiato dal padre con un tubo perché non fa i compiti: è morto | Il Mattino

Bruschette anche per cene veloci

Creando Idee

Adatte come colazione salata, antipasto o snack nelle pause, le bruschette puoi mangiarle quando vuoi! Eccone una da proporre anche per una cena…alternativa dopo le abbuffate delle feste.Tostare le fette di pane nel tostapane o in padella senza utilizzare l’olio. Tagliare lo spicchio d’aglio longitudinalmente e sfregarlo sul pane.Tagliare a metà il pomodoro, orizzontalmente. Sfregare sul pane affinché si impregni di polpa, utilizza pomodori molto maturi in modo che la polpa si spalmi bene sul pane. Spalmare un cucchiaino di olio d’oliva su ogni fetta di pane e insaporire con un pizzico di sale. Adagiare il prosciutto crudo tagliato fine sul pane. E….Buon appetito!

View original post

Un jinete noble

Poesía de Lucio Data

Un jinete noble         x
no monta una jaca alocada...
ni espuelas como misiva,
ni cueros de arrogancia.
Espera al amparo/
escondido en la dársena,
a que la nave maga
se zambulla en su cala.

Y cuando llega...
templado galopa
más sólido en la hogaza
esculpido por su tardanza;
-como nube de seda
que peregrina danza
y en la pita más erizada
anida clavando sus alas-.

Pero cuando la yesca de tu voz
prende en brasas...
trenzan cristales de hollín
en la techumbre de tus entrañas
y ofuscadas ven malograr
el latir que callaban.

Ahora orzas bermejas cuajan
el laurel con balas de baba
como legiones joviales de lujuria
de llantas/tiznes ensartenadas.
Hasta cubrir con capuchas de lino
el aljibe de palabras;
...donde una moneda no paga,
ni la arena que las sepulta
de una oquedad a otra
de tu calavera temporalizada.


View original post

Teatro della Tosse di Genova: Federica Sassaroli porta in scena un adattamento de La Gabbianella e il Gatto

Teatro della Tosse di Genova: Federica Sassaroli porta in scena un adattamento de La Gabbianella e il Gatto

L’ATTRICE FEDERICA SASSAROLI PORTA IN SCENA UN ADATTAMENTO DE “LA GABBIANELLA E IL GATTO” AL TEATRO DELLA TOSSE DI GENOVA.

Federica Sassaroli, attrice, speaker, comica e regista genovese, sarà in scena venerdì 11 gennaio alle ore 10 (spettacolo per le scuole già sold out) e  sabato 12 gennaio alle ore 16 al Teatro della Tosse di Genova  con l’adattamento teatrale del celebre racconto di Sepulveda, “La gabbianella e il gatto”, scritto a quattro mani dall’attrice stessa  ed Elisa Carnelli.

L’adattamento vuole trasmettere un messaggio di tenerezza, gioia e speranza, riassunto nello slogan “vola solo chi osa farlo”.

Zorba, il gatto nero grande e grosso protagonista del racconto, si ritrova a promettere solennemente ad una giovane gabbiana morente che si prenderà cura del suo uovo e che insegnerà al piccolo a volare, grazie alla collaborazione e al supporto degli altri gatti del porto.

Attraverso le capacità espressive del corpo e della voce vengono presentati sul palco tutti i personaggi di quello che è ormai diventato un classico della letteratura. I temi principali sono il rispetto delle differenze, la solidarietà, la capacità di arricchirsi attraverso le relazioni, l’autostima. Continua a leggere “Teatro della Tosse di Genova: Federica Sassaroli porta in scena un adattamento de La Gabbianella e il Gatto”

Federica Sassaroli. Arquata Scrivia: Ripartono i laboratori teatrali per bambini e ragazzi

Federica Sassaroli. Arquata Scrivia: Ripartono i laboratori teatrali per bambini e ragazzi

AD ARQUATA SCRIVIA RIPARTONO I LABORATORI TEATRALI PER BAMBINI E RAGAZZI TENUTI DALL’ATTRICE ARQUATESE FEDERICA SASSAROLI

lagabb francesca_033 copia

Riprenderanno giovedì 10 gennaio i laboratori di teatro per bambini e ragazzi, tenuti dall’attrice, regista, speaker e comica arquatese Federica Sassaroli. Gli incontri si terranno ogni giovedì presso la palestra del centro di fisioterapia e salute Kinesofia (Via Roma 34 Arquata Scrivia), che da anni sposa l’idea di movimento legata all’espressione di sé  e alla creatività.

I livelli pensati sono due, a seconda dell’età dei partecipanti: il primo percorso è pensato per bambini dai 4 ai 6 anni e avrà luogo dalle ore 16:20 alle 17:05. Il secondo percorso, pensato per bambini e ragazzi dai 7 anni in su, si terrà dalle 17:15 alle 18:15. Continua a leggere “Federica Sassaroli. Arquata Scrivia: Ripartono i laboratori teatrali per bambini e ragazzi”

Modifiche calendario sportello commercialisti

Modifiche calendario sportello commercialisti

Casale Monferrato: A partire da martedì 8 gennaio viene modificato il calendario del servizio di consulenza gratuita rivolto ai cittadini e alle imprese curato dall’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Casale Monferrato.

casale_monferrato-palazzo_del_credito_italiano1

Lo sportello, ospitato nella Sala Guala del Comune (via Mameli 10 – primo piano) non si terrà più settimanalmente ogni martedì ma a settimane alterne, sempre di martedì, con il seguente calendario relativo ai prossimi mesi (dalle 9 alle 11, non serve appuntamento): Continua a leggere “Modifiche calendario sportello commercialisti”

La “vera” storia della Befana

La “vera” storia della Befana

http://www.tiraccontounastoriablog.com/

In un villaggio, non molto distante da Betlemme, viveva una giovane donna che si chiamava Befana. Non era brutta, anzi, era molto bella e aveva parecchi pretendenti, però aveva un pessimo caratteraccio. Era sempre pronta a criticare e a parlare male del prossimo. Cosicché non si era mai sposata, o perché non le andava bene l’uomo che di volta in volta le chiedeva di diventare sua moglie, o perché l’innamorato – dopo averla conosciuta meglio – si ritirava immediatamente.

la 1 epifania-600x420

Era, infatti, molto egoista e fin da piccola non aveva mai aiutato nessuno. Era, inoltre, come ossessionata dalla pulizia. Aveva sempre in mano la scopa, e la usava così rapidamente che sembrava ci volasse sopra. La sua solitudine, man mano che passavano gli anni, la rendeva sempre più acida e cattiva, tanto che in paese avevano cominciato a soprannominarla “la strega”.

Lei si arrabbiava moltissimo e diceva un sacco di parolacce. Nessuno in paese ricordava di averla mai vista sorridere. Quando non puliva la casa con la sua scopa di paglia, si sedeva e faceva la calza. Ne faceva a centinaia. Non per qualcuno, naturalmente! Le faceva per se stessa, per calmare i nervi e passare un po’ di tempo visto che nessuno del villaggio veniva mai a trovarla, né lei sarebbe mai andata a trovare nessuno. Continua a leggere “La “vera” storia della Befana”

L’evoluzione del metabolismo

ORME SVELATE

Healthy diet (Sasha Bom)

La scelta dietetica delle specie animali è molto variabile. Alcuni sono specialisti che si nutrono solo di una fonte di cibo, come un frutto ricco di zuccheri o una carne ricca di proteine. Altre specie, come gli umani, sono generalisti che possono nutrirsi di diversi tipi di fonti alimentari. A causa di queste differenze, le specie animali ingeriscono quantità diverse di macronutrienti, come i carboidrati e gli amminoacidi. È concepibile che il metabolismo debba corrispondere alla scelta di dieta di ogni specie. Tuttavia, capiamo male l’evoluzione del metabolismo animale – quali sono i cambiamenti genetici alla base e come questi cambiamenti definiscono la composizione nutritiva ottimale per una data specie. Il gruppo di ricerca dell’Università di Helsinki ha studiato l’evoluzione del metabolismo utilizzando due specie di mosca della frutta strettamente correlate. Il primo è un generalista, Drosophila simulans, che si nutre di diversi tipi di frutta…

View original post 312 altre parole

Matteo Renzi Enews 559

Matteo Renzi Enews 559

4 gennaio 2019

Buongiorno a tutti. Vi scrivo dagli Stati Uniti dove passerò i prossimi giorni in attesa di riprendere l’attività in Senato.
E non potendo fare la nostra Top Ten da Palazzo Giustiniani ne faccio una via email utilizzando la prima enews dell’anno.

Matteo Renzi.jpg

  1. Il 2019 si apre all’insegna della cultura. Mentre il direttore degli Uffizi ha ufficialmente chiesto alla Germania la restituzione di alcune opere trafugate dai nazisti, il Sovrintendente di Pompei Osanna ha presentato il restauro della Schola Armaturarum, meglio nota come casa dei Gladiatori. Fino a qualche anno fa Pompei faceva notizia per i crolli, ora supera tutti i record di visitatori. Che orgoglio, evviva! E grazie a chi ci ha creduto.
  2. Umberto Contarello è un uomo di cultura, sceneggiatore del film “La Grande Bellezza” di Paolo Sorrentino, premiato con l’Oscar nel 2014. Mi ha scritto questa lettera sul Foglio di un paio di giorni fa. Gli ho risposto con una lunga lettera– anche questa pubblicata sul Foglio – che è diventata poi un post Facebook. Questo nostro scambio ha suscitato un grande dibattito tra molti amici. Leggo volentieri le vostre considerazioni: matteo@matteorenzi.it Oggetto? Tutti a Itaca, leggendo si capisce perché.
  3. Sempre sulla cultura: domani, sabato 5 gennaio, ore 21.25 sul Canale Nove ultima puntata di FirenzeSecondoMe. Siamo già alla fine della nostra camminata fiorentina, grazie a chi ci ha seguito e ci seguirà. Toccheremo Santa Croce, San Miniato, le piazze di Firenze da Santa Maria Novella al Carmine, il Museo Galileo e il Bargello parlando di tutto, dal calcio storico all’alluvione. Ho fatto una chiacchierata su Firenze Secondo Me anche sul settimanale OGGI. Attendo domani sera di conoscere le vostre ultime valutazioni, poi tireremo le somme di questa esperienza straordinaria.

Continua a leggere “Matteo Renzi Enews 559”

Patrizia Caffiero scrittrice è una nuova componente della redazione di Alessandria today

Patrizia Caffiero scrittrice è una nuova componente della redazione di Alessandria today

di Pier Carlo Lava

Alessandria today è lieta di informare che la scrittrice Patrizia Caffiero è una nuova componente della redazione.

A Patrizia diamo il benvenuto e attendiamo di leggere i suoi primi post nel blog, in seguito pubblicheremo anche un intervista in esclusiva a cura del poeta Marcello Comitini.

patrizia caffiero foto copia

Biografia

Nata e vissuta a Lecce fino al 1996, si è trasferita prima a Ferrara, poi a Bologna e infine ad Anzola dell’Emilia  dive vive e lavora dal 2006 per il Comune come addetta alla cultura e bibliotecaria. E’ laureata in Lettere e Filosofia (Università di Lecce) con una laurea dal titolo “Pasolini e il Potere. Linee per un’interpretazione storico-politica.” .

S’interessa di cinema, il teatro, la letteratura; i suoi scrittori preferiti sono Maeve Brennan, Truman Capote, Karen Blixen, Jean Stafford, Paul Auster.

Ha pubblicato per Miraviglia editore, nel 2007, “Guarda che prima o poi Dio si stancherà di te”; sempre nello stesso anno, per la casa editrice Fernandel, un racconto per l’ antologia “Quote rosa”; nel 2009 un racconto per l’antologia “Fobieril – soluzione MANIAzina” (Jar Edizioni).


Pubblica nel 2017 una raccolta di racconti, “Incredibili vite nascoste nei libri” per Musicaos editore. Attualmente scrive recensioni per la rivista letteraria “Zoma di disagio” di Nicola Vacca e sta scrivendo nuovi racconti.
Aggiorna settimanalmente il blog letterario “Prima della pioggia” (https://testiappuntinotedablogs.wordpress.com/)

 

Luce ed ombra.

Memorabilia

Ho lasciato andare le mie mani

dritte lungo il tuo corpo,

volevo scoprire

l’amore e i suoi misteri.

Arrivare fino a dove

la materia si dissolve

per diventare parte

di un tutto ormai scomposto,

di un caos di particelle

che si muovono convulse,

s’attraggono e respingono,

eppure hanno il loro senso.

Compiere il processo

che, invisibile, riporta all’uno,

perché lo conoscessi a fondo

quando tu m’avresti detto

che tutto era finito.

Io allora t’avrei toccato,

scomposto, scisso, lacerato

e poi t’avrei ridato

gli spigoli del volto,

la bellezza delle gambe,

la gioia e la tristezza

degli ostacoli dell’anima.

Templare dei tuoi giorni

avrei difeso il tuo segreto,

quello che dall’ombra

alla luce ti consegna.

View original post

Il nuovo Consiglio provinciale MCL conferma Piercarlo Fabbio presidente. Al suo fianco i vice Alfonso Conte ed Emiliana Conti. Le prime iniziative

Il nuovo Consiglio provinciale MCL conferma Piercarlo Fabbio presidente. Al suo fianco i vice Alfonso Conte ed Emiliana Conti. Le prime iniziative

fabbio-piercarlo

ALESSANDRIA. Giovedì 20 Dicembre, negli splendidi locali-mostra del Museo della Gambarina (g.c.) si è svolta la prima adunanza del neo eletto Consiglio Provinciale del Movimento Cristiano Lavoratori (MCL) di Alessandria, presente ormai nella nostra provincia da oltre quarant’anni. Il nuovo Consiglio era stato scelto durante i lavori del Congresso Provinciale svoltosi il 15 novembre scorso. Il Congresso infatti aveva eletto i componenti del Consiglio provinciale nelle persone di: Mario Basile, Simona Bellantoni, Bovo Efrem, Silvano Carrea, Fulvio Cellerino, Alfonso Conte, Emiliana Conti, Maria Luisa Cotroneo, Roberto Cristiano, Piercarlo Fabbio, Ornella Guazzotti, Adolfo Licandro, Carlo Orsi, Marie Selea, Antonietta Vilardo.

Il Consiglio aveva l’onere di eleggere il nuovo Presidente, i vicepresidenti, il tesoriere, il segretario e i componenti dell’esecutivo.

schermata 2019-01-07 a 13.10.30

Per il Presidente si registra una riconferma: all’unanimità è stato infatti eletto Piercarlo Fabbio, che ha ricordato come il motto del Congresso fosse “stai insieme a noi” e che a tale mandato ha affermato di riferirsi. “Ringrazio il Consiglio e i componenti dei Revisori dei Conti e dei Probiviri presenti, che hanno ritenuto di confermarmi la loro fiducia, ma devo chiedere loro un maggiore impegno rispetto al passato anche recente, che ha fatto registrare buone iniziative. Le potenzialità del Movimento sono ampie. Sfruttarle meglio in termini di nuove performance penso sia un atto doveroso, che richiami tutti a vivere la loro esistenza con l’idea del MCL accanto. Penso che se ragionassimo costantemente in questa direzione, molte sarebbero le idee e le realizzazioni da mettere in campo”. Continua a leggere “Il nuovo Consiglio provinciale MCL conferma Piercarlo Fabbio presidente. Al suo fianco i vice Alfonso Conte ed Emiliana Conti. Le prime iniziative”

Dati demografici del Comune di Alessandria (anno 2018)

Dati demografici del Comune di Alessandria (anno 2018)

Il Settore Servizi Demografici – Servizio Anagrafe e Statistica del Comune di Alessandria ha comunicato i dati demografici provvisori relativi all’anno 2018, aggiornati al 31 dicembre.

al quadrata

Di seguito, il quadro complessivo:

  • Iscritti per nascita:

MASCHI    327 di cui 236 italiani, 6 comunitari e 85 extracomunitari

FEMMINE    300 di cui 209 italiani, 4 comunitari e 87 extracomunitari

(estrazione per data evento)

  • Cancellati per morte:

MASCHI    533 di cui 521 italiani, 2 comunitari e 10 extracomunitari

FEMMINE    612 di cui 603 italiani, 3 comunitari e 6 extracomunitari

(estrazione per data evento)

  • Immigrati da altri Comuni:

MASCHI               836

FEMMINE            849

(estrazione per data di definizione)

  • Da estero:

MASCHI              315

FEMMINE          296

(estrazione per data di definizione)

  • Per altri motivi:

MASCHI             126

FEMMINE            52

(estrazione per data di definizione)

  • Emigrati per altri Comuni:

MASCHI               970

FEMMINE            976

(estrazione per data di definizione)

  • Per estero:

MASCHI                 179

FEMMINE              145

(estrazione per data di definizione)

  • Per altri motivi (cancellazioni per irreperibilità):

MASCHI                176

FEMMINE               89

(estrazione per data di definizione)

  • Residenti alla data del 31.12.2018:

MASCHI 45.255 di cui 38.175 italiani, 1.746 comunitari e 5.334 extracomunitari

FEMMINE 48.756 di cui 41.524 italiani, 2.240 comunitari e 4.992 extracomunitari

  • Famiglie: 44.301

Ulteriori dati statistici sono pubblicati (e aggiornati mensilmente) sul sito internet del Comune, all’indirizzo www.comune.alessandria.it nella sezione: Servizi al cittadino -> Anagrafe e Stato Civile -> Statistica

( http://www.comune.alessandria.it/servizi/anagrafe-e-stato-civile/statistica )

Refezione scolastica: attivazione servizio on-line di PagoPA e orari di sportello POS

Refezione scolastica: attivazione servizio on-line di PagoPA e orari di sportello POS

Alessandria: Si informano i genitori degli alunni iscritti al Servizio di Refezione del Comune di Alessandria per l’a.s. 2018/2019 che dal 7 gennaio sarà possibile utilizzare il pagamento on-line di rette e buoni pasto tramite PagoPA accedendo al portale genitori dal consueto link:

https://www2.itcloudweb.com/alessandriaportalegen

al quadrata

Andando nella sezione pagamenti -> effettua una ricarica e indicando l’importo che si desidera ricaricare, successivamente premere ricarica, selezionare pagamento online e premere il tasto prosegui.

A questo punto l’utente riceverà una e-mail con le istruzioni per il pagamento sulla piattaforma PiemontePay dove si dovrà selezionare accesso libero. Cliccare sul pulsante paga con PiemontePay con IUV, inserire codice fiscale alunno e IUV ricevuto con l’e-mail.

In seguito, digitare il proprio indirizzo e-mail e premere il pulsante “entra con la tua e-mail”. Continua a leggere “Refezione scolastica: attivazione servizio on-line di PagoPA e orari di sportello POS”

Mattia Roggero: Posticipata a lunedì pomeriggio 7 gennaio la premiazione del concorso “NATALE 850 IN VETRINA”

Posticipata a lunedì pomeriggio 7 gennaio la premiazione del concorso “NATALE 850 IN VETRINA” per la vetrina a tema natalizio più bella di Alessandria

Per ragioni organizzative, è stata posticipata da sabato 5 a lunedì 7 gennaio alle ore 15 — presso la Sala Castellani della Camera di Commercio (via Vochieri 58, Alessandria) — la premiazione del concorso “Natale 850 in vetrina”, promosso dall’Amministrazione Comunale di Alessandria (Assessorato al Commercio, guidato da Mattia Roggero) in collaborazione con il bisettimanale “Il Piccolo” di Alessandria e finalizzato a evidenziare la “vetrina a tema natalizio più bella di Alessandria”.

mattia-roggero

Il concorso “Natale 850 in vetrina” ha registrato una significativa adesione con ben 75 partecipanti di cui si riporta l’elenco:

  1. RIPROCENTRO Copie di Alberto Orsi
  2. LA PAMPELONNE di Marco Cermelli
  3. LA SARTORIA DEI VIAGGI di Marika Canalella
  4. PETER TEA HOUSE PELLIGRA ANDREA
  5. PEPITA di Cristina Crivelli
  6. CORNER di Castelli Massimo
  7. CEREDA E PANIZZA di Renza Cresta
  8. L’ANTICA CAFFETTERIA di Nitrati Roberto
  9. FRANCESCA INTIMO di Misiti Francesca
  10. ENOTECA BOIDO di Giuseppe Boido
  11. VIRGINIA FANNI di Virginia Fanni
  12. MY SHOES di Paola Callegaro
  13. LA BOTTEGA DEI SOGNI di Daniela Gho
  14. LA PROSCIUTTERIA DEL VINACCIUOLO di F. Martini
  15. YENI STYLE di Van Alemn Yenifer Melina
  16. IL PAVONE di Vincenzo Guarino
  17. PELLETTERIE CHIC di Gabriella Chih
  18. PROFUMERIA PIERA di Davide Grassano
  19. RETRO’ STORE di Anna De Agostini
  20. LA CANTINA DEI SAPORi di M.M. Hernan
  21. AVANT GARDE di M. Terrin
  22. PECCATI DI GOLA di Alessandro Tartara
  23. PARAFARMACIA BENESSERE di G. Bergaglio
  24. ASSOCIAZIONE L’A.R.C.O. di Paola Callegaro
  25. ANFOSSI di Romano Anfossi
  26. VALENTINO PATRIZIA di P. VALENTINO
  27. OTTICA VINCIGUERRA – PROLI di Giovanni Re
  28. TURNA CHI’ di Antonello Cilenti
  29. OTTICA VINCIGUERRA VITTORIO SAS
  30. IL VICOLO DELLA BELLEZZA di via Bissati, 33
  31. LA PORTA BLU di Katia Andolfi
  32. ANGOLOAUTO di F. Destefanis
  33. VERDI ANNI di Katia Andorno
  34. IL CHIOSCO di Aurora Oliveri
  35. LA BOTTEGA DI MASTRO GEPPETTO di F. Trucco
  36. CIOCCOLATO di Laura Ghibaudi
  37. GENUS di Giorgio Chiarolanza
  38. GENUS SNC di via S. Lorenzo, 19
  39. BAGNARINO di Marcella Bagnarino
  40. CAFFÈ PAULISTA – COFFEE Set srl di Eugenia Cammalleri
  41. BLUE SAND di Antonella Casullo
  42. VALDATA TOUR S.A.S. di Cristina Valdata
  43. OTTICA PUNTO DI VISTA di Sergio Giovanelli
  44. A&B ARCOBALENO di Luigi Porraro
  45. FRANCESCA RIZZO PARRUCCHIERI di F. RIZZO
  46. CHARME di Antonia Iorio
  47. ARCOBALENO di Daniela Canini
  48. REVOLUTION VAPE
  49. CREMA E CIOCCOLATo di Isufi Mateus
  50. LA BOTTEGA DEI MA di Massimo Licata
  51. JOLIE di Tina Blandi
  52. INTIMO ABBIGLIAMENTO 2012 di F. Lombardi
  53. REGALZI s.a.s di via Martiri, 3
  54. GIOIELLERIA FERRANDO
  55. FERRARI S.A.S. di G. Ferrari
  56. POLVERE DI STELLE DANZA di B.Cacciola
  57. CIOCI RICCI di Giovanna Ricci
  58. CREPES L’AVARIZIA di Michele De Lisi
  59. PICCOLE BIRBE di Alessia Ivaldi
  60. ORTOPEDIA NOLI di Annamaria Noli
  61. CAMURATI di A. Camurati
  62. HENRY GIOIELLI di S. Colli Vignarelli
  63. LA MAISON ’75 di Gamba Silvia
  64. ABOUT HIM di Massimo Vatalaro
  65. BONADEO di P. Bonadeo
  66. PARASSOLE di C. Garbieri
  67. DOLCI CAPRICCI di Loretta LAI
  68. IT GIRl di S. SINI
  69. LA SACCA di M. Bertocci
  70. LA COCCINELLA S.A.S. di A.M. Rosa
  71. LA CLAQUE di R. Gallina
  72. SUN 68
  73. PIZZERIA SOLELUNA di Ivan Fusaro
  74. OTTOBELLI di G. Prigione
  75. SACCHI PARAFARMACIA di Roberto Mutti

Per tutti i 75 aderenti al Concorso è stato predisposto un formale Attestato di partecipazione che potrà essere ritirato lunedì pomeriggio 7 gennaio nel corso della cerimonia di premiazione, alla presenza dei rappresentanti dell’Amministrazione Comunale, del bisettimanale “Il Piccolo” e dell’agenzia Medial. Continua a leggere “Mattia Roggero: Posticipata a lunedì pomeriggio 7 gennaio la premiazione del concorso “NATALE 850 IN VETRINA””

Francesca Paola Noschese poetessa e Blogger è una nuova componente della redazione di Alessandria today

Francesca Paola Noschese poetessa e Blogger è una nuova componente della redazione di Alessandria today

di Pier Carlo Lava

Alessandria today è lieta di informare che Francesca Paola Noschese poetessa e Blogger è una nuova componente della redazione.

A Francesca diamo il benvenuto e possiamo leggere i suoi primi post già pubblicati nel blog, in seguito pubblicheremo anche un intervista in esclusiva a cura del poeta Marcello Comitini.

francesca noschese copia

Biografia

Francesca Paola Noschese. Nata a Brescia il 9/10/1989

Cresciuta in un piccolo paese sul lago di Iseo (BS) e attualmente vivo a Corte Franca piccolo comune della Franciacorta in provincia di Brescia.

Ho conseguito un diploma di qualifica in Operatore dell’Impresa Turistica nel 2007.

A novembre 2017 ho cominciato a diffondere gratuitamente alcune mie poesie su internet prima tramite un blog e Wattpat poi su Facebook sulla mia pagina PF JoyLotus

Nel gennaio 2018 ho autopubblicato su Amazon la mia prima raccolta di poesie intolata “Il bello del cammino: poesie e pensieri” sotto lo pseudonimo di PF JoyLotus

A novembre 2018 ho autopubblicato sempre su Amazon in formato cartaceo la raccolta di poesie LE SFUMATURE DEL LOTO sempre come PF JoyLotus

Dopo un periodo non semplice tra problemi personali, difficoltà a trovare lavoro e alcuni anni di lavori non proprio gratificanti utili giusto a pagare l’affitto ho deciso di fare qualcosa per me prima cominciando a frequentare corsi e gruppi che si occupano di crescita personale e spirituale, poi cercando di assecondare il mio lato si può dire “creativo”. Continua a leggere “Francesca Paola Noschese poetessa e Blogger è una nuova componente della redazione di Alessandria today”

Zitti… di Giuliano Saba

Zitti… di Giuliano Saba

zitti

Callados..

Miradas ausentes.
Silencios cortos
Lagrimas de sal
Ojos crispados de rabia
Orgullo y impotencia
Dolor sin freno
Tragos amargos
Cicatrices de ilusion
Callar lo que quieres gritar
A una sociedad corrupta
Y me duele ese silencio
Que no sabe de respecto.
Es muy triste
Cuando la realidad
Te muestra
Ambas la caras de la moneda
Y entonces te sale la rabia
Y no puedes siguir callado
Y no puedes
Simular indiferencia
Por los muertos
E la corrupta ignorancia..
Giuliano Saba Sculture
13 )( 10 )( 2018.

Zitti..

Sguardi assenti.

Silenzi corti

Lacrime di sale

Occhi inaciditi di rabbia

Orgoglio e impotenza

Dolore senza freno

Drink amari

Cicatrici di illusione

Tacere quello che vuoi urlare

Ad una società corrotta

E mi fa male quel silenzio

Che non sa di riguardo.

È molto triste

Quando la realtà

Ti mostra

Entrambe le facce della moneta

E poi ti esce la rabbia

E non puoi siguir zitto

E non puoi

Simulare indifferenza

Per i morti

E la corrotta ignoranza..

Giuliano Saba Sculture

13 )( 10 )( 2018.

Così è finito

Anna & Camilla

La befana è passata e il periodo più bello dell’anno oramai solo un dolce ricordo.

Si ricomincia un anno da affrontare con tutte le energie a disposizione, sicuramente la vita non mi risparmierà nulla e fionderà sulla testa l’inverosimile.

Spero che per ricaricare le batterie possa avere di tanto in tanto una pioggia di petali di rose.

Non mi lamento, affronterò tutto come ho sempre fatto, ma speriamo che il bel tempo si ricordi di me.

Vivrò per raccontarvi!!!

View original post

Io… di Giuliano Saba

Io… di Giuliano Saba

Io....jpg

Io…

Fui semenza genitale
Rimasi per sette ore senza effusione
Fui concezione sicura.
Dopo sette giorni mi coagulai
Fui pronto per umane sembianze.
Fu la settima ora a decidere
Della mia esistenza.
Dopo sette giorni
Persi ogni residuo
Dell ‘ ombelicale cordone.
A sette mesi mi spunto’ il primo dente.
Nel secondo settenario
Camminai con sicurezza
Nel terzo settenario
Cominciai a parlare
Al quarto mi tenevo ritto in piedi.
Al quinto rifiutai il latte.
Al settimo anno cadde il primo dente.
E cominciai ad essere logorroico.
Al secondo settennale
Fui capace di generare a mia volta.
Nel terzo settenario di anni
Diventai maggiorenne.
Fino al quarto settenario mi irrobustii
Al quinto finii di crescere e di irrobustire
Nel sesto settenario conservai
Intatte tutte le mie forze.
Nel settimo settenario diventai piu ‘ prudente.
Ora alle soglie del decimo settenario dovrei diventare piu assennato ma nutro dei seri dubbi. E come disse il Profeta :
I giorni della mia esistenza dovrebbero essere contenuti nei miei settanta anni. Ma anche qui nutro seri dubbi.
Vivro’ fino a quando non restero’
Sette giorni senza mangiare
E sette giorni senza respirare..
Giuliano Saba Sculture

Valter Scarfia è un nuovo componente della redazione di Alessandria today

Valter Scarfia è un nuovo componente della redazione di Alessandria today

di Pier Carlo Lava

Alessandria today è lieta di informare che Valter Scarfia appassionato di informatica e vicepresidente regionale dell’Unione Ciechi è un nuovo componente della redazione. Allo stesso diamo il benvenuto e possiamo leggere i suoi primi post relativi a tecnologia e cultura, ma non solo già pubblicati nel blog.

valter scarfia copia

Valter Scarfia biografia

Mi chiamo semplicemente Valter (v semplice per facilitare la firma”. Nasco a Tripoli da famiglia italiana ma, appena i miei si accorgono del mio essere non vedente, tornano in Italia vendendo la loro piantagione.

Comincia la mia formazione in collegio nel quale resto dall’età di 4 anni ai 14. A quel punto, temprato dalla forzata lontananza, decido di accettare divertendomi tutte le sfide.

Decido di proseguire gli studi in una scuola pubblica, in un tempo in cui tutti i non vedenti studiano nelle scuole speciali. Mi laureo, primo non vedente in Piemonte in giurisprudenza con indirizzo internazionale.

Poi, folgorato dalla passione per l’informatica, vinco una borsa di studio europea con la quale frequento un corso all’Ibm di Bologna per diventare programmatore. Continua a leggere “Valter Scarfia è un nuovo componente della redazione di Alessandria today”

Una riflessione di Dario Ricciardo

Una riflessione di Dario Ricciardo

dario ricciardo

“E poi vivi Dario, vivi. A volte sembra che esci dal flusso.”
E chi se lo scorda.
Ridi Dario, ridi. Che sei una persona meravigliosa. Vaffanculo Dario, Vaffanculo.
E poi giù giù giù giù giù sempre più giù nonostante gli occhi belli più blu blu blu blu blu blu di Paul Newman. Occhi belli. Occhi belli. Blu e giù. Quindi vai giù per terra e quanto bello il mondo e questo girotondo. Ma se verrà guerra andrai ancora più giù che la bomba non cade dal cielo, ma è inesplosa dentrodentro dentro dentro, sempre più dentro di te. Da disinnescare, nessuno passa per qualche ora o giorni o mesi o anni. Ma se infine qualcuno passa, attenti a metterci il piede. O il piedino. Nessun feticismo o favoletta: il piede o piedino di chi trova la mina e preme e schiaccia e allora tutto preme schiaccia, e tu resti-immobile-e-compresso-e-schiacciato-e-fermo-E-vaf-fan-cu-lo tutto, tutto tutto, tutto questo mondo che gira e la luna e le stelle e il Sole che è una stella nana o media ma che noi vediamo così vicina perchè è a soli, soli ragazzi, otto minuti luce dalla Terra. Otto minuti luce, nè più nè meno, per fortuna. Altrimenti sai che freddo; o sai che caldo. La velocità della luce? 299.792.458 m/s
E tutto scorre e tutto muta e tutto cambia e tutto vaffanculo pure Eraclito e pure Hegel. E vaffanculo pure ai miei occhi belli.
Ai miei occhi, sempre meno belli.

“VANGOG SULLA SOGLIA DELL’ETERNITA'”: COSA MI PORTO A CASA, di Valter Scarfia

Mi è sempre piaciuto andare al cinema, piuttosto che vedere un film a casa: ti muovi per andarci, non sei solo e ti costringi su una poltrona concentrato per non perdere niente del film; mentre a casa: ti cerchi qualcosa da mangiare, ti distrai con l’iphone, dormi, ricevi chiamate o messaggi, e potrei continuare ancora.

Questo pomeriggio sono andato quindi a vedere “Vangog sulla soglia dell’eternità” e da molte cose sono stato colpito.
Intanto l’estrema serietà con la quale Vangog ha vissuto l’arte: quasi una religione, una necessità, la ricerca di dare conforto agli esseri umani, la particolare ed unica visione che ciascuno ha di ogni cosa. Vedere le cose con occhi diversi: quanto siamo miseri noi mentre controlliamo le visualizzazioni, i like delle cosucce che scriviamo e soffriamo se non siamo apprezzati! Vangog è morto povero, non ha sorriso molto ma molto ha amato: suo fratello dal quale era riamato, Gogain col quale dissentiva su molte cose ma per il quale è stato capace di compiere un gesto folle, come il taglio dell’orecchio. E poi ancora la precisa sensazione di spendersi per il futuro, di seminare sapendo che non avrebbe visto il raccolto: anche qui, che campioni di impazienza siamo noi!
Noi ci aggiriamo nei musei, cerchiamo i quadri che non comperiamo perchè non abbiamo soldi, leggiamo critiche letterarie e ignioriamo la vera domanda. Non se e quanto ci piace un quadro, una sinfonia; ma quanto questo quadro, questa sinfonia ci cambiano la vita, quanto ci scavano dentro, quanto è centrale o marginale l’arte nella nostra esistenza!
Dunque mi propongo di non lasciarmi sviare da commenti sarcastici o malevoli, di seguire l’istinto creativo anche nel caso non sia compreso. Credo che Vangog fosse stato felice solo mentre dipingeva velocemente e furiosamente e quindi, se una azione ci può dare felicità, serenità, perchè lasciarsi manipolare dalle opinioni degli altri anche se in buona fede. L’ultima cosa che mi ha colpito è il fatto che nei suoi ultimi 80 giorni di quiete, ha prodotto ben 75 quadri. Davvero stupefacente!

Situazione Campo di Tiro Arcieri Città della Paglia

Situazione Campo di Tiro Arcieri Città della Paglia

di Pier Carlo Lava

luca lamborizio al campo di tiro copia 2

Alessandria: Il Presidente della Commissione Cultura e Sport del Comune di Alessandria Carmine Passalaqua, ha invitato Luca Lamborizio Presidente dell’ASD Arcieri Città della Paglia a presenziare alla seduta che si terrà giovedì 10.01.2019 alle ore 15,00 presso la sala del Consiglio Comunale.

logo-arcieri-città-della-paglia-definitivo-1

 

In tale sede, dopo una breve introduzione inerente l’attività del campo di tiro, Lamborizio esporrà nuovamente al Comune la preoccupazione dell’Associazione.

Il link relativo alla vicenda della stessa: https://alessandria.today/2019/01/05/lassociazione-gli-arcieri-citta-della-paglia-di-alessandria-dopo-oltre-ventanni-chiude-i-battenti/

La mia poesia, di VincEnzo Pollinzi

La mia poesia, di VincEnzo Pollinzi

la mia poesia

La mia poesia

Io sono un cane sciolto
in piena libertà,
non so che farmene
di parole mielose,
difficili da capire,
cercate fino allo spasimo e
che alla fine non dicono niente.
Non mi appartengono
e non muovono il mio cuore.
Amo soffermarmi sulle nostre miserie,
mi confondo in tutto quello che
mi succede attorno.
Mi nutro coi sensi liberi
di tutte le sensazioni,
le più arcaiche,
belle o brutte che siano e
che il mio attraversare
della terra e sulla terra mi regala,
gioie e dolori
e le metto su carta.
Come un meraviglioso viaggio
di occhi, di mente e di cuore.
E sentirmi in pace con me stesso,
come parte presente di una poesia
che non avrà mai fine.

Diritti Riservati
Foto dal Web

La guerra dei Roses ad Acqui Terme, di Cristina Saracano

La-guerra-dei-roses.jpg

Acqui Terme: Si apre questa sera al Teatro Ariston di Acqui Terme la stagione 2019 con “La guerra dei Roses”, spettacolo tratto dal romanzo di Warren Adler.

La storia, resa famosa dal film omonimo, interpretato da  Michael Douglas e Kathleen Turner,  racconta la lenta e terribile separazione tra i coniugi Rose, lui ricco e ambizioso uomo in carriera, lei moglie obbediente, al suo fianco durante la sua ascesa professionale, sempre con amore e stima. Una commedia comica, intensa, reale, che ci aiuta a comprendere meglio i rapporti coniugali.

Gli interpreti sono Ambra Angiolini e Matteo Cremon, la regia è di Filippo Dini.

Info biglietti: 0144 58067.

I mercoledi’ del Conservatorio, di Cristina Saracano

violoncello_piano-600x420

Il 9 gennaio 2019 alle 17 si svolgerà il primo appuntamento dell’anno con ” I mercoledì del Conservatorio”.

Ad esibirsi sul palco dell’Auditorium Pittaluga, via Parma 1 , Alessandria, sarà il duo formato da Margherita Succio (violoncello) e Ana Ilic (pianoforte), che proporrà brani di Beethoven, Schumann e Brahms.

Ingresso libero.

Bianco e nero – Francesca Noschese

Cos’ha mosso
la tua mano?
Cos’ha fermato
il tuo cuore?
Vorrei guardar
negli occhi tuoi.
Mostrami il vuoto,
la vista perduta.

Annegare nell’oscurità.
Andiamo insieme
all’inferno.
Ormai siamo parte
l’uno dell’altra.
Yin e Yang.
Luce e buio.
Dio e il demonio.

Non importa più
il bianco o il nero,
il giusto o sbagliato.
Ora serve
il complementare.
Integrazione.
Parte di una cosa sola
ma cosciente della propria
unicità.

PF JoyLotus

20190106_142215

Il respiro del nostro domani, di Grazia Denaro

Il respiro del nostro domani, di Grazia Denaro

Buongiorno!

il respiro del nostro domani

Il respiro del nostro domani

Tutto è più chiaro
in quest’alba morbida
come il tuo viso
che mi rispecchia i giorni di sole.

Affascinante il tuo sorriso
al risveglio della notte
sia che tu abbia lasciato indietro
qualche sensazione umbratile
o interiorizzato sogni belli
rimasti ad aleggiarti dentro l’anima.

Il mare oggi
è di un azzurro limpido
e le sue onde placide cantano nenie
descritte in pagine di luce
che noi ascoltiamo
con un senso di beatitudine
sognando posti nuovi
da visitare in un connubio
che incrementi sempre più
l’amore ed il respiro
del nostro domani.

@Grazia Denaro@

Bingo Bongo & Altre Storie, di Stefano Labbia, collana Sabbie Il Faggio

Bingo Bongo & Altre Storie, di Stefano Labbia, collana Sabbie Il Faggio

Nella nuova collana “Sabbie” (http://www.ilfaggio.it/sabbie_home.htm) dedicata a titoli digitali di narrativa e poesia illustrate e caratterizzata da particolare cura grafica e cromatica, Edizioni Il Faggio presenta Bingo Bongo & altre storie, raccolta di 20 racconti brevi di Stefano Labbia accompagnati da 11 dipinti del pittore svedese Pontus Wåhlström.

Dove stiamo andando? Non lasciamoci ingannare dall’età veneranda di questo inter- rogativo che nonostante le sembianze di un matusalemme spiazza gli uomini di tutte le epoche e di tutte le latitudini. I più propensi alla rassegnazione potrebbero dire: non c’è altro posto in cui andare se non quello in cui siamo già; un posto fatto di soli- tudine, di uomini posseduti dalla tecnologia, di anime sopraffatte e impotenti. È il luogo desolato descritto nelle storie di Stefano Labbia, fatte di scenari aridi e frenetici, fatte di nichilismo e di una umanità di pietra.

Persi in un labirinto senza entrata, in cui siamo collocati da sempre, in cui siamo nati, dove stiamo correndo? Dove stiamo andando? Che senso ha? E seppure stiamo andando da qualche parte, seppure questo non fosse un mondo statico, siamo davvero noi a stabilire la rotta della nostra esistenza? Le anime che trovano voce nelle pagine di Stefano Labbia sono perse e rabbiose eppure non sempre rassegnate perché, anche se non lo danno a vedere, sanno che questo non è il migliore dei mondi possibili. Continua a leggere “Bingo Bongo & Altre Storie, di Stefano Labbia, collana Sabbie Il Faggio”

Come capire se sei veramente innamorato, di Anna Fata

Come capire se sei veramente innamorato, di Anna Fata

Come distinguere un semplice flirt da un iniziale amore 

Come capire.jpg

Talvolta può capitare di conoscere una persona e nel giro di poche ore possiamo sentirci fortemente attratti da lei. L’attrazione fisica, il coinvolgimento emozionale, mentale, possono essere molto intensi e farci magari perdere la lucidità. Abbiamo la sensazione di avere di fronte “la persona perfetta” quella che aspettavamo da una vita, quella con cui abbiamo un feeling pressoché immediato, quella che ci sembra di conoscere quasi da sempre, quella con cui vorremmo realizzare i progetti più importanti, quella che non vorremmo lasciare mai.

Fino a che punto questo forte coinvolgimento iniziale può essere segno di un incipiente innamoramento?

Altre volte, invece, possiamo iniziare a provare le medesime sensazioni dopo una breve frequentazione, gli elementi di conoscenza sono maggiori, il tempo trascorso insieme e le attività svolte sono più numerose al punto che sentiamo di avere più elementi concreti per definirci a tutti gli effetti innamorati.

Quali sono gli elementi che con maggiore probabilità ci fanno capire che siamo innamorati?… continua su: https://www.armoniabenessere.it/2019/01/capire-veramente-innamorato/

Bolos – Saiba Qual a Diferença Deles Quando Feitos Com Óleo ou Com Manteiga

IDEIAS EM BLOG

bolo-de-fuba-fofo

Existe uma variedade de bolos que são produzidos com diferentes sabores, com ou sem recheios e de diferentes aspectos. O que muita gente não sabe é que os ingredientes gordurosos no preparo desses bolos nem sempre são os mesmos. A realidade é que alguns bolos são feitos com óleo e outros são feitos com manteiga. E existe um motivo por trás disso.  
E neste post, vamos tornar claro e compreensível o motivo dessa diferença.

Bolo-de-Chocolate-de-Liquidificador-4

Bolo Feito Com Óleo

O bolo feito com óleo é consistente, fofinho e úmido. Ele se torna fofinho porque o óleo contido nele não permite a absorção mais densa de água, por isso, poderá ser levado para a geladeira sem alterar o seu aspecto, ou seja, ele continuará consistente, fofinho e com a mesma umidade ou até mais macio. E se você o congelar envolvido em papel filme, mesmo assim ele continuará com as mesmas…

View original post 263 altre parole

cuando caí del infierno

El Blog de Espinoza

cuando caí del infierno
subí y subí hasta
el hartazgo sin
mirar a quién
ni adónde/ sin

preocuparme por ropas
ni cintos/ por
polvo o por
ojos/ muy mal hecho
merecías el mejor estilo

para el encuentro/ sin
embargo nunca reprochaste
ni por memoria/ nunca
segregaste a conciencia
ni palabras idiotas/
tuve tu amor

– – –

Noticias del viento memorioso. 1996

cuando caí del infierno poema

Amor. 800 × 633
Fuente: bygart

View original post

Stupida me

Il traffico del cuore

IMG_20181221_233309

Maggie Cole

Lo sai Babbo (Natale), cosa ho capito di quest’anno? Vediamo… come dirlo in parole povere? Non sono perfetta, ecco! Cosa hai detto? Non occorre una laurea per capirlo? Ah, certo… grazie, eh! Nessuno è perfetto, nemmeno tu! E non fare quella faccia, lo sai da un pezzo che è l’immagine di te sulla slitta a dare l’impressione sbagliata! Niente di male, tranquillo, resti sempre un Babbo doc! Io peró sono stanca di apparire un po’ troppoperfetta gli occhi degli altri, mi fa sembrare irraggiungibile e a volte si crea un confine oltre il quale il dialogo si spezza. La perfezioneapparente non lascia trasparire le fragilità, si innesca un circolo vizioso e ci si sente sempre sotto esame, facendo pensare di dover dimostrare il proprio valore continuamente. A parte che io valgo – tanto quanto vale ogni singolo individuo nella sua unicità, specifichiamo – ma…

View original post 255 altre parole

L’istante

Il traffico del cuore

Siamo minuscoli nella luce dell’alba e grandi nell’immensità del cielo: la percezione di essere è racchiusa nell’istante di profonda commozione.

S. Postiglione

I conflitti in terra sono niente paragonati alla libertà del cielo. L’errore è sempre quello di pensare a noi stessi come ad individui a sé stanti, chiusi in un’unica visuale o presunta verità, divisi nella possibilità di ascoltare, comprendere e abbracciare profondamente l’altro. Gli sforzi che ognuno di noi compie ogni giorno nel proprio percorso di rivoluzioneumana, sono pezzi di cielo colmi di azzurro che, insieme, realizzano l’infinito e creano un valore senza pari.

View original post

Nude look

Il traffico del cuore

Sia la felicità sia l’inferno esistono dentro di noi, nel nostro cuore.

Daisaku Ikeda

C’erano una volta le aspettative e, ahimè, ci sono ancora: sono come la gramigna, basta poco per ingolosirle e farle uscire allo scoperto. Quatte quatte si fanno spazio e lentamente occupano spicchi di cuore; nessuno più di loro sa coccolare il piccolo Io, illudendolo di essere il centro del mondo. Sono abili manipolatrici dell’umore e bravissime a demolire i castelli di felicità che, faticosamente, abbiamo eretto. Eppure, oggi le considero mie buone amiche; intendiamoci, non di quelle con cui uscire a fare serata ma, quando le vedo arrivare (ormai le riconosco dal vestito spocchioso), è grazie a loro che scopro la fragilità di quelle pareti e posso ricostruirle. Ogni volta più compatte, più resistenti, fino al giorno in cui saranno mura di felicità inviolabili. Eccola lí, già vedo la fortezza del grande Io che costruiró! Accoglierà…

View original post 18 altre parole

L'arte dei piccoli passi

Scansare i sassi facendo piccoli passi

La Chimica Delle Parole

L'unica cosa certa è il cambiamento

CapoVerso: New Leader

Per una buona leadership

Il sasso nello stagno di AnGre

insistenze poetico-artistiche per (ri)connettere Cultura & Persona a cura di Angela Greco & Co.

Gifted and Talent: tra realtà e quotidianità

Informarsi e formarsi sulla Plusdotazione nei bambini, per essere più consapevoli e responsabili

"...e poi Letteratura e Politica"

La specie si odia. E mi permetto di aggiungere: "A volte di coppie non si può parlare, ma d'amore sì; altre volte di coppie sì, ma non d'amore, e è il caso un po' più ordinario". R. Musil, 'L'uomo senza qualità', Ed. Einaudi, 1996, p. 1386. Ah, a proposito di 'relazioni': SE APRI IL TUO CUORE SI TRATTA DI AMICIZIA. SE APRI LE GAMBE SI TRATTA DI SESSO. SE APRI ENTRAMBI E' AMORE

Quarchedundepegi's Blog

Just another WordPress.com weblog

VALENTINE MOONRISE

Parole di una sconosciuta

laulilla film blog

un sito per parlare di cinema liberamente, ma se volete anche d'altro

Poesie di Massimiliana

Benvenuti nel mondo della poesia di Massy!

danielastraccamore

Le Passioni non conoscono ostacoli

Writer's Choice

Blog filled with the Breathings of my heart

LOCANDA DELL'ARTE

DIMORA OSPITALE E MUSEO APERTO

Bricolage

Appunt'attenti di un'acuta osservatrice

it rains in my heart

Just another WordPress.com site

Ilblogdinucciavip

"...I consigli lo sai, non si ascoltano mai e puoi seguire solo il tuo istinto..." (S.B.)

lementelettriche

Just another WordPress.com site

Controvento

“La lettura della poesia è un atto anarchico” Hans M. Enzensberger