La lupa, di Andrea Abbatepaolo

La lupa, di Andrea Abbatepaolo

“Era ora! Come mai c’hai messo tanto?”

Mi chiedo come
si sia potuto sopravvivere
a tanto, crudele, attendere.
La marea del tempo
cancellava continuamente
le speranze,
orme sulla sabbia che
rendevano il nostro amarci
vero come un sogno notturno.
Nessuno lo sapeva.
Niente lo provava.
Solo me.
Solo te.
Solo un “noi” lieve,
sussurrato per promessa,
teneva in vita
quel labile “domani”.

“Era ora! Come mai c’hai messo tanto? Ah, non importa! Ciò che conta è che ormai tu sia qui.”

La lupa

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...