Sintomi ossessivi compulsivi nei giovani

ORME SVELATE

Stan’s Obsessive Compulsive Disorder (Bert Heersema)

Impegnarsi in comportamenti ripetitivi e rituali fa parte del tipico sviluppo del bambino. Tuttavia, i comportamenti che si sviluppano in sintomi ossessivi e compulsivi (OCS) possono rappresentare una bandiera rossa per gravi condizioni psichiatriche. I ricercatori del Lifespan Brain Institute (LiBI) dell’ospedale pediatrico di Philadelphia (CHOP) e della Perelman School of Medicine dell’Università della Pennsylvania hanno trovato bambini e giovani adulti con OCS che hanno anche ammesso di avere cattivi pensieri con maggiore probabilità anche di sperimentare psicopatologia, compresa la depressione e il suicidio. Questo è il primo e più grande studio che esamina l’OCS in più di 7000 partecipanti di età compresa tra gli 11 e i 21 anni. I risultati sono stati pubblicati online il mese scorso sul Journal of American Academy of Child and Adolescent Psychiatry. I ricercatori hanno diviso l’OCS in quattro categorie: cattivi pensieri, ripetizione / controllo, simmetria…

View original post 279 altre parole

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...