La nostra attenzione è guidata dalla dimensione reale delle cose

ORME SVELATE

Studies of perspective at Rat Trap (Manuela Illera)

Un segnale di stop in corrispondenza di un incrocio sembra essere più grande di una macchina parcheggiata dall’altra parte della strada. Il nostro cervello ci sta giocando brutti scherzi? I ricercatori della George Washington University hanno acquisito importanti informazioni su come il cervello umano elabora le informazioni e alloca l’attenzione. Il loro studio mostra che le persone prestano attenzione agli oggetti in base alle dimensioni del loro mondo reale, piuttosto che a come sono percepiti dall’occhio. Dal momento che una persona può prestare attenzione a una quantità limitata di informazioni alla volta, il nostro cervello utilizza la dimensione dell’oggetto per determinare quanta attenzione assegnare a quell’oggetto. Tuttavia, il modo in cui i nostri occhi percepiscono un oggetto può essere diverso dalle sue dimensioni reali, come ad esempio un’auto che appare grande quando è vicina e piccola quando è lontana. Questo studio ha…

View original post 416 altre parole

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...