Mi cerco, di Antonietta Fragnito

 

e tutto

Mi cerco fra le membra
in questo corpo in sovrappeso di passato
È così bello
ora solcato come ferita terra
E’ così bello
sterile di futuro
spinoso e sfrattato
gettato dentro giorni come un senzatetto
Gli rimane ben poco
ma ha adottato il presente
nella misericordia della sua Africa che ha alloggiato nel costato
Ha una lavagna bianca
unico arredo
dove annota i suoi giorni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...