La Biblioteca dà i numeri
Mercoledì 30 gennaio il secondo appuntamento

È in programma per mercoledì 30 gennaio alle ore 17.30 presso la biblioteca Civica di Casale Monferrato, via Corte d’Appello 12, il secondo appuntamento nel ciclo di conferenze dedicate alla matematica e alle sue applicazioni nella vita quotidiana.
L’evento, dal titolo “Le Regole del Caso: Probabilità e Statistica nella vita quotidiana”, è a ingresso gratuito e valido come corso di aggiornamento per i docenti delle scuole di ogni ordine e grado. Gli insegnanti interessati possono iscriversi sulla piattaforma SO.F.I.A., iniziativa formativa ID 25059.
Relatore sarà Roberto Corino il quale, dopo una breve introduzione storica sulla nascita del calcolo delle probabilità e le due definizioni principali di probabilità, classica e frequentistica, discuterà la legge empirica del caso o legge dei grandi numeri e le sue errate interpretazioni in particolare nell’ambito dei giochi d’azzardo più comuni (roulette, lotto e superenalotto, lotterie varie ecc) soffermandoci in particolare su come stabilire se un gioco è equo oppure no.
Nell’esperienza quotidiana siamo posti di fronte a molteplici decisioni da prendere: per esempio decidere come investire i nostri risparmi, se acquistare un’automobile in contanti o a leasing, … Mentre alcune scelte vengono basate su un semplice ragionamento logico, altre richiedono la disponibilità di precise informazioni e la capacità di interpretarle correttamente. Per prendere decisioni corrette e necessario disporre dei dati relativi alla scelta da compiere: ma i dati grezzi spesso non ci rivelano immediatamente il loro vero significato. La statistica e uno strumento fondamentale per il supporto alle decisioni, in ogni settore applicativo. Non basta infatti disporre di semplici dati per fare le scelte giuste: i dati vanno raccolti, analizzati ed elaborati con strumenti adatti (per esempio tabelle e grafici). Essi vanno poi interpretati e valutati con gli opportuni metodi statistici.
Ma le statistiche qualche volta mentono. L’inganno nell’uso dei dati statistici sta nel far credere che questi dati supportino una certa verità o interpretazione della verità, quando invece la verità è un’altra o ci sono altre dieci interpretazioni legittime alla luce di quegli stessi dati. l calcolo delle probabilità, spesso citato, anche a sproposito, e la grande diffusione dei giochi a premi , rendono opportuna una disamina dell’argomento
Nessuno di noi oserebbe mai giocare una schedina del Superenalotto con numeri del tipo 1 2 3 4 5 6. Eppure questi numeri hanno la medesima probabilità di essere estratti di una qualunque altra serie di 6 numeri da 1 a 90, come 12 3 45 67 8 33!