Il giorno della memoria e la disabilità: non un rituale, ma un preciso impegno.

«Il Giorno della Memoria del 27 Gennaio non sia un rituale, ma un impegno, per ricordare che di fronte a quei terribili eventi che portarono allo sterminio di centinaia di migliaia di persone con disabilità, non va mai abbassata la guardia, perché il pericolo di discriminazioni è sempre in agguato»: è questo il filo conduttore di una serie di eventi e iniziative promossi in occasione dell’imminente Giorno della Memoria del 27 Gennaio, dedicato a tutte le vittime dell’Olocausto, tra le quali vi furono anche tantissime persone con disabilità.

da “superando” del 24/01/2019.
«Com’è ben noto, il 27 gennaio di ogni anno si celebra il Giorno della Memoria, ricorrenza dedicata alle vittime dell’Olocausto. Una data non casuale: il 27 gennaio 1945, infatti, i soldati russi entrarono ad Auschwitz, scoprendo quell’orrore che gli storici chiamano “male assoluto”. C’è chi parla di 11 milioni di morti, alcuni si spingono fino a 17 milioni. Tanti furono gli ebrei, i dissidenti politici, i rom, gli omosessuali che perirono per la folle teoria della “razza pura”.

Prima della “soluzione finale”, però, che portò alla morte milioni di persone, il regime nazista si “esercitò” sui disabili, ritenuti indegni di vivere, un peso economico per la società e un pericolo per la salvaguardia della popolazione “sana”. Un accanimento organizzato, iniziato nel 1939, chiuso ufficialmente due anni dopo, in realtà proseguito fino al termine del conflitto, segretamente e – se possibile – in modo ancora più crudele. Vennero uccise tra le 200.000 e le 300.000 persone affette da malattie ereditarie, tra loro moltissimi bambini. Un Olocausto parallelo tenuto seminascosto per quasi mezzo secolo, che soltanto negli ultimi anni è venuto alla luce, grazie soprattutto alle iniziative promosse in occasione del Giorno della Memoria». Continua a leggere “Il giorno della memoria e la disabilità: non un rituale, ma un preciso impegno.”

Riflessioni e dati sulla povertà educativa, di Lia Tommi

Quanto incide l’ambiente di provenienza sulle competenze degli studenti?
I livelli di apprendimento di chi nasce in una famiglia svantaggiata spesso sono più bassi. Una tendenza che non va considerata inevitabile, altrimenti il rischio è che i territori più deprivati producano minore capitale umano, aggravando la propria condizione.

Uno degli obiettivi del sistema educativo dovrebbe essere consentire a tutti, in base alle proprie capacità, di accedere ai livelli più alti di istruzione. A prescindere dalle condizioni della famiglia di origine, ciascun minore ha diritto di veder sviluppato il proprio potenziale.

Si tratta di un principio cardine non solo per il sistema scolastico, ma per una società che aspiri ad essere pienamente equa e democratica. Tanto da essere sancito anche nella costituzione italiana, che all’articolo 34 recita:

La scuola è aperta a tutti. (…) I capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. La Repubblica rende effettivo questo diritto con borse di studio, assegni alle famiglie ed altre provvidenze, che devono essere attribuite per concorso.

– Costituzione italiana (art. 34)
L’obiettivo dei costituenti, così importante da inserirlo nella carta fondamentale, era superare la concezione per cui il diritto allo studio fosse una prerogativa di chi poteva permetterselo. Una concezione della scuola che riproduceva (rinforzandolo) il sistema sociale esistente. Oggi l’approccio alla questione è cambiato. La mobilità sociale viene considerata un valore non solo in termini di equità, ma anche per lo sviluppo economico. Continua a leggere “Riflessioni e dati sulla povertà educativa, di Lia Tommi”

Corso di formazione: ” Per conoscere il fascismo. Nuovi percorsi didattici “, di Lia Tommi

Corso di formazione. “Per conoscere il fascismo. Nuovi percorsi didattici”

L’ANPI Casale Monferrato, in collaborazione con il Comitato Unitario Antifascista e l’ISRAL, propongono un ciclo di incontri per gli insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado, ma aperto agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado, e a tutti i cittadini interessati a queste tematiche.

Il corso si terrà presso l’Aula Magna del plesso Lanza del Liceo Balbo (Via Facino Cane, Casale Monferrato), dalle ore 14 alle ore 17, secondo il seguente calendario:

6 febbraio, ore 14-17
“La presa di potere del fascismo e l’organizzazione dello Stato totalitario”
(prof. Andrea Testa)

13 febbraio, ore 14-17
“Le guerre del fascismo: 1935-1939”
(prof. Mauro Bonelli)

15 Febbraio, ore 14-17
“La Seconda guerra mondiale”
(prof. Mauro Bonelli)

20 febbraio, ore 14-17
“La creazione del consenso: gli strumenti di propaganda del regime”
(avv. Germano Carpenedo)

Gli incontri comportano una riflessione sul nostro passato e anche sulla Costituzione nata dal rifiuto del fascismo, in un momento in cui tornano di attualità teorie e pratiche che a quella ideologia si ispirano, in un laboratorio del tempo presente in cui le sollecitazioni dell’attualità trovano senso all’interno di uno studio storico rigoroso.
Il corso è presente sulla piattaforma S.O.F.I.A del Miur. È possibile iscriversi collegandosi online sulla piattaforma S.O.F.I.A utilizzando le proprie credenziali di accesso e digitando il n. 25327 entro il 6 febbraio 2019. Contestualmente la scheda di iscrizione allegata a questa circolare dovrà essere inviata all’indirizzo: didattica@isral.it.
Al termine verrà rilasciato un attestato di frequenza a fronte di una partecipazione pari al 75% degli incontri. Continua a leggere “Corso di formazione: ” Per conoscere il fascismo. Nuovi percorsi didattici “, di Lia Tommi”

Progetti “VITAMINA 2- GIOVANI GENERAZIONI CRESCONO” e ” ARTI &… MESTIERI ” a Ovada; di Lia Tommi

PROGETTO “VITAMINA2 – GIOVANI GENERAZIONI CRESCONO” E PROGETTO “ORTI…ARTI &… MESTIERI”

Sabato 2 febbraio, dalle ore 16.00 alle 17.30, presso la Casa di Carità Arti e Mestieri, – Centro Oratorio Votivo di Ovada, Via Gramsci 9, si terrà l’incontro finale del Progetto “VitaminA2 – giovani generazioni crescono” avente come capofila il Comune di Ovada, e del Progetto “L’Orto dei talenti – Orti Arti & Mestieri”, curato dalla Fondazione Casa di Carità Arti e Mestieri, entrambi sostenuti dalla Compagnia di San Paolo nell’ambito del Bando Kit – Montiamo insieme il tuo futuro.

L’evento finale, dedicato ai ragazzi e alle loro famiglie, sarà un’occasione per ripercorrere i passi compiuti, insieme ad insegnanti ed educatori, per illustrare i risultati raggiunti e ringraziare quanti si sono attivamente spesi per una migliore cultura di inclusione e orientamento a Ovada e nell’Ovadese.
Saranno raccontate le numerose attività delle associazioni e degli enti che sono stati partner dei due Progetti ormai giunti alla conclusione: il Consorzio dei Servizi Sociali per l’Ovadese, gli Istituti Comprensivi di Ovada Pertini e S. Caterina, l’Istituto comprensivo di Molare, IIS Barletti , la Cooperativa Azimut e le Associazioni culturali Due sotto l’ombrello, Photo35, Sentiero di Parole e Sentirsi per star bene, Presidio Libera A. Landieri, Rotary Club Ovada del Centenario, Lions Club Ovada, Leo Club Ovada, Oratorio Borgallegro e Caritas parrocchiale. Continua a leggere “Progetti “VITAMINA 2- GIOVANI GENERAZIONI CRESCONO” e ” ARTI &… MESTIERI ” a Ovada; di Lia Tommi”

III Atto di Indirizzo alla società A.R.A.L s.p.a., di Lia Tommi

Alessandria, 24 gennaio 2019
III Atto di Indirizzo alla società A.R.A.L. s.p.a.

Di seguito il testo della delibera approvata nella seduta odierna dalla Giunta Comunale che viene sottoposta all’attenzione del Consiglio Comunale secondo la consueta procedura:

OGGETTO: Art. 42 del D. Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 e successive modificazioni ed integrazioni. Terzo atto di indirizzo alla Società A.R.Al. S.p.A. di Alessandria – Presa d’atto piano concordatario, cessione quote societarie ad AMIU Genova S.p.A. con Socio Unico e conseguente approvazione modifiche statutarie.

IL DIRIGENTE RESPONSABILE DEL SETTORE SVILUPPO ECONOMICO, MARKETING TERRITORIALE, SANITA’, AMBIENTE E PROTEZIONE CIVILE

Sentito l’Assessore competente:
Assessore Avv.to Paolo Borasio – Ambiente e Protezione Civile

PREMESSO CHE:

Con precedente primo atto di indirizzo, giusta deliberazione n. 70/136/306/18100 in data 15 giugno 2018, il Consiglio Comunale di Alessandria ha deliberato:
1. Di autorizzare, ai sensi dell’art. 42 del D. Lgs. n. 267/2000 e successive integrazioni e modificazioni, il Gruppo AMAG S.p.A. a presentare manifestazione di interesse per l’affitto del ramo di azienda A.R.Al. S.p.A. di cui all’avviso pubblico in data 11 giugno 2018 prevedendo:
a. l’affitto del ramo d’azienda costituito dagli impianti attivi (ramo trattamento di Castelceriolo), escluso discarica di Solero e impianti non operativi (discariche chiuse Castelceriolo e Mugarone), per un periodo di sei mesi prorogabile. A tal fine AMAG S.p.A. potrà utilizzare, previo pareri favorevoli della competente Autorità, l’impianto ai fini di trasferenza rifiuti verso Gerbido (TO) e di continuità gestionale della piattaforma, a servizio dei soli Comuni consorziati e dei servizi S.R.T. di Novi Ligure;
b. l’affitto del ramo d’azienda costituito esclusivamente dalla discarica di Solero per un periodo limitato di tempo necessario per completare i lavori di realizzazione dell’ultima vasca già autorizzata dall’Amministrazione provinciale di Alessandria; Continua a leggere “III Atto di Indirizzo alla società A.R.A.L s.p.a., di Lia Tommi”

La citta’ delle bestie di Isabel Allende

di Pasquale De Falco

Leggendo questo libro ci si può fare un’idea sulla vita degli Indios e conoscere le cause che stanno portando un luogo incontaminato alla distruzione da parte dell’uomo.

Libro molto scorrevole da leggere che vi trasporterà in un mondo magico.

1

Con La città delle bestie Isabel Allende, racconta una storia meravigliosa ricostruendo un mondo magico e incantevole che coinvolge anche i lettori più giovani in un’avventura fantastica nella misteriosa Amazzonia. Una spedizione dell ‘ International Geographic costituita dall’intraprendente giornalista sessantenne Kate Cold, due fotografi inglesi e il professore Ludovic Leblanc, luminare dell’antropologia, si reca nella foresta amazzonica sulle tracce di una straordinaria Bestia dai micidiali poteri. Con la giornalista viaggia il nipote Alexander Cold, quindicenne californiano affidato alla nonna paterna per il grave cancro che ha colpito la madre Lisa. Inoltre alla spedizione, guidata da César Santos e la figlia Nadia, si aggiungono la dottoressa Torres, indios di origine e desiderosa di impedire lo sterminio del suo popolo grazie alle vaccinazioni contro le malattie dei bianchi, l’imprenditore di dubbia onestà Cairas, due indios, Karakawe e Maturawe, e alcuni soldati. Protagonista indiscusso è il fantastico mondo naturale in cui i personaggi vivranno incredibili avventure tra il magico e il misterioso. Continua a leggere “La citta’ delle bestie di Isabel Allende”

Come asciugare il bucato

Creando Idee

Fare il bucato, e principalmente, fare in modo che si asciughi è l’incubo di molte donne, soprattutto nel corso dell’inverno. In estate infatti grazie alle temperature calde oltre che al buon tempo in generale, la biancheria tende ad asciugarsi con facilità. Questo però è quello che non succede in inverno e così fare il bucato diventa un vero e proprio incubo. In realtà esistono alcuni rimedi da poter mettere in atto per far sì che il bucato si asciughi più rapidamente. E per fare in modo, allo stesso tempo, che non abbia cattivo odore.Il primo consiglio è quello di stendere i propri panni in una stanza che sia ventilata. Quindi se avete a disposizione una stanza dove poter posizionare lo stendibiancheria allora il consiglio è quello di farlo e di lasciare aperte le finestre in modo tale che l’aria possa entrare. Poi ancora, se in casa avete un deumidificatore potreste…

View original post 193 altre parole

LIGURIA: ATTI VANDALICI A TRE TRENI REGIONALI 

LIGURIA: ATTI VANDALICI A TRE TRENI REGIONALI 

·         episodi accaduti sulle linee Ventimiglia-Genova e Acqui Terme-Genova

·         oggi alcuni treni viaggiano con meno posti a disposizione

 treno vandalizzato_gennaio 2019treno vandalizzato2_gennaio 2019

Genova, 25 gennaio 2018 

Diciassette vetri dei finestrini e delle porte di accesso distrutti su tre treni regionali. E’ il risultato degli atti vandalici accaduti in Liguria. 

Due episodi, registrati stamattina, hanno interessato due treni regionali tra Ventimiglia e Alassio, sulla linea Ventimiglia – Genova. Un viaggiatore senza biglietto sul regionale 2183 Ventimiglia-Milano, senza l’intenzione di regolarizzare la sua presenza a bordo, è stato fatto scendere a Taggia. Sceso dal treno ha dato in escandescenze tirando pietre contro il convoglio che hanno causato la rottura di tre vetri dei finestrini e del vetro del locomotore di coda.

La stessa persona è salita, nuovamente senza biglietto, sul regionale 11341 (Ventimiglia-Genova Brignole). Il capotreno ha quindi avvisato le Forze dell’Ordine e lo ha invitato a scendere ad Alassio. Al momento della ripartenza il viaggiatore ha di nuovo scagliato pietre contro il treno rompendo tre vetri delle porte di accesso di tre differenti carrozze. Il treno si è quindi dovuto fermare nella stazione successiva di Albenga. I viaggiatori sono dovuti scendere e hanno proseguito con il regionale successivo, l’11283 Alassio-Genova. Questo ha comportato inevitabili ritardi sui loro tempi di viaggio.  Continua a leggere “LIGURIA: ATTI VANDALICI A TRE TRENI REGIONALI “

Dal Ministero dell’Interno oltre 7 milioni e 200 mila euro alla Provincia di Alessandria. Molinari (Lega): “Secondo posto assoluto in Italia, risorse fondamentali per salvare l’Ente e rilanciare gli investimenti.

Dal Ministero dell’Interno oltre 7 milioni e 200 mila euro alla Provincia di Alessandria. Molinari (Lega): “Secondo posto assoluto in Italia, risorse fondamentali per salvare l’Ente e rilanciare gli investimenti.

Rimediamo agli errori della riforma Delrio”

Risorse per 7.212.717,33 euro, al secondo posto assoluto dopo Treviso. Fondamentale ‘boccata d’ossigeno’ per la Provincia di Alessandria, grazie al via libera dato giovedì dalla Conferenza Stato-Città al decreto del Ministero dell’Interno che assegna alle Province complessivi 250 milioni di euro per la messa in sicurezza di strade e scuole di loro competenza, stanziati dalla Legge di Bilancio 2019.

 Riccardo Molinari.jpg

Si tratta della prima tranche dello stanziamento complessivo di 3,75 miliardi di euro fino al 2033, assegnato alle Province delle Regioni a Statuto ordinario, a valere sul Fondo investimenti per gli enti territoriali, da destinare a piani di sicurezza a valenza pluriennale per la manutenzione di strade e scuole. 

“Per la nostra Provincia – spiega Riccardo Molinari, capogruppo della Lega alla Camera che ha seguito ‘passo per passo’ l’iter del provvedimento – è davvero una grande notizia, nel riparto delle risorse aggiuntive per gli enti di area vasta, quelli che il Pd con la riforma Delrio stava facendo morire per asfissia. Più di 7 milioni di euro, al secondo posto assoluto in Italia, significa risorse che permetteranno di rilanciare gli investimenti e sistemare le criticità del bilancio, salvando di fatto l’operatività dell’ente. Il Presidente Baldi prima di Natale ci aveva chiesto un aiuto, data la situazione critica, e abbiamo portato a casa il risultato. Ringrazio il vice Ministro Garavaglia per la sensibilità che ha avuto nei confronti del nostro territorio”. Continua a leggere “Dal Ministero dell’Interno oltre 7 milioni e 200 mila euro alla Provincia di Alessandria. Molinari (Lega): “Secondo posto assoluto in Italia, risorse fondamentali per salvare l’Ente e rilanciare gli investimenti.”

Barosini: Questa sera 25 gennaio 2018 al #GiardiniBotanico di #Alessandria

Barosini: Questa sera 25 gennaio 2018 al #GiardiniBotanico di #Alessandria

L’Assessore ai verde urbano Giovanni Barosini ci comunica quanto segue:

“Corso di botanica applicata e giardinaggio”  con 2 lezioni al mese, si svolgerà fino a maggio. L’obiettivo del corso è quello di condividere con i partecipanti la passione per il #verde. 

barosini-copia

Durante le lezioni vengono inizialmente ricordati i concetti fondamentali di Anatomia e Morfologia delle piante, il loro “funzionamento” attraverso la fisiologia vegetale perché solo “conoscendo” la pianta sarà possibile gestirla correttamente (erano 3 lezioni preliminari che abbiamo svolto a Novembre e Dicembre).

Il cuore del corso è ovviamente la parte “applicata”: 

la nutrizione, la scelta dei terricci, le tecniche di potatura, i bagnamenti, la cura e la prevenzione delle malattie e dei parassiti, con la massima attenzione al suggerimento di tecniche e materiali ecosostenibili e meno impattanti per l’ambiente e l’uomo.

L’apertura gratuita al pubblico delle professionalità di centri come il Giardino Botanico di Alessandria rientra tra le priorità di questo assessorato, in uno spirito di promozione della partecipazione condivisa Comune e i #Cittadini.

Grazie, come sempre, ad Angelo Ranzenigo ed al Presidente di Natura e Ragazzi Sergio Montagna, oltrechè al’amico Gianni Ravazzi!

Momenti di poesia. QUANDO TUTTO PASSA, di VincEnzo Pollinzi

QUANDO TUTTO PASSA, di VincEnzo Pollinzi

quando

QUANDO TUTTO PASSA (Gli occhi di mia moglie)

E quando tutto passa, del tuo cammino ne vedi i passi e del tempo vissuto, tra bagliori di calma e tempeste che sembrano non finire mai, riaffiorano i ricordi.

Il cuore respira odori intensi di giorni passati e si attarda in ogni sua ormai piena cavità la gioia immensa di essersi appartenuti per una vita intera.

Vorrei perdermi fino allultimo mio respiro nei tuoi occhi!

Quante volte mi sono stati vicini, consolanti negli spazi angusti di avversa sorte quando tutto sembrava essermi contro e mi mancava la forza di rialzarmi.

Gli stessi occhi che mi hanno accompagnato prendendomi per mano gioiosi, incoraggianti, sulla strada segnata dalla buona sorte che pure c`è stata.

E quando anche l`ultimo velo mi avvolgerà vorrei mi tenessi la mano quando prima di partire ti sussurrerò con tutte le mie ultime forze il mio ultimo grazie.

Diritti Riservati@ 25 Gennaio 2019

Una canzone – il mare ha deragliato

Franco Bonvini

Forse ispirata dal Titanic, o un altro grande Naufragio, credo vada benissimo per qualunque naufragio nel mare della Vita.

E quale più grande del giorno della memoria?

Un grazie a Piercarlo Lava per avermi invitato qui.

Provided to YouTube by Kontor New Media

Il Mare Ha Deragliato · Eugenio Finardi

Un Uomo – Digital Edition

℗ Efsounds

Released on: 2007-05-15

Artist: Eugenio Finardi

Composer: F.Consoli – E.Finardi – M.Martellotta

Lyricist: F.Consoli – E.Finardi – M.Martellotta

Music Publisher: Efsounds di Finardi & C.

Auto-generated by YouTube.

C’è un tempo.

Memorabilia

C’è un tempo per tutto

adesso l’ho capito.

Per nascondersi lontano

correre e fare tana,

fare i compiti o non farli

tanto mamma non lo sa.

C’è un tempo per i baci

dati di nascosto,

per le mani che si tengono

al riparo da chiunque.

C’è un tempo per le vacanze

di Pasqua e di Natale,

le notti insonni con il cuore

che solleva le lenzuola.

C’è un tempo per la vita

quella vera, la più dura,

quando tutto si trasforma

e neppure te ne accorgi.

Un sorriso diventa un ghigno

e un bacio non è abbastanza

né c’è spazio per nascondersi

o per correre leggeri.

C’è un tempo per capire

che troppo spesso non c’è tempo

quando invece sarebbe giusto

lasciarsi solo un po’ accadere.

View original post

Via, ricordando i genocidi, di Cristina Saracano

Se ne andranno tutti,

Senza certezze,

Su un binario freddo

In attesa di menzogne.

Non si può tornare indietro,

È una strada a senso unico, dove il vento gela i volti,

E il sole scioglie i sorrisi.

Le parole sono gridate,

I bambini, tra un adulto e l’altro,

Sempre ritrovati.

Se ne andranno tutti

E saranno ghiaccio o

Granelli di polvere

Calpestati dall’indifferenza.