Joe Bastianich si racconta a teatro #INVINOVERITAS

Il Lettore Curioso

Joe Bastianich non è soltanto un imprenditore e personalità televisiva di successo. Sebbene negli anni si sia costruito una certa fama come personaggio dal cuore duro, il vero Joe è diverso da come si è sempre mostrato sugli schermi televisivi. È lui stesso a raccontarlo nel suo spettacolo teatrale, approdato Venerdì 25 gennaio a Fiorenzuola d’Arda.

Bastianich, attraverso canzoni (scritte per la maggiorparte da lui), accompagnate dalla sua chitarra e dalla band, e del buon vino, ha raccontato al pubblico del teatro Verdi frammenti della sua vita. Dall’infanzia difficile come immigrato negli Stati Uniti, al rapporto con la famiglia, in particolare con la nonna di novantotto anni che vive attualmente nel Queens. È proprio a lei che è dedicata una commovente canzone, dalla quale traspare il legame con la donna, che lo ha cresciuto.

silvi-142049.660x368.jpg

Il “vero” Joe dunque è un uomo diventato tale grazie alla musica, che lo ha accompagnato…

View original post 117 altre parole

Rest Test

Creando Idee

Un gruppo di ricercatori, della Durham University, ha, reso noti i risultati del Rest Test, un recente studio, di rilevanza mondiale, sul riposo. Il “Test sul riposo” sarebbe stato eseguito tramite sondaggi online, il cui scopo sarebbe quello di indagare le abitudini delle persone, ponendo una particolare attenzione al modo in cui queste intervallano i momenti di attività a quelli di relax. Lo studio prende in considerazione tutti quegli episodi di momentanea distrazione, noti comunemente come “sogni ad occhi aperti,” i quali, il più delle volte, si manifestano spontaneamente come parte integrante del flusso di coscienza. Pensare alla prossima uscita con gli amici per una cena o semplicemente per un aperitivo, mentre si è impegnati a studiare, fantasticare su un futuro viaggio al mare su un isola o a visitare una città d’arte, ma anche progettare nella mente la propria giornata tipo: sono soltanto alcuni esempi di sogni ad occhi…

View original post 270 altre parole

I buoni propositi di inizio anno

Creando Idee

L’inizio di un nuovo anno porta inevitabilmente momenti di auto-riflessione. Dopo aver salutato il 2018, puntiamo a iniziare con energia il 2019 con le migliori intenzioni per vivere il nostro anno migliore, visto che tra non molto è già passato un mese, ecco alcuni consigli salutari nel caso che ancora non abbiate iniziato…Sentiamo spesso che la salute, la famiglia e gli amici sono le componenti chiave per una vita felice e appagante. Vogliamo focalizzarci qui sul mondo della salute e mettere in evidenza il valore per tutto l’anno a venire che può derivare dal rispetto del proprio benessere. Tutti vogliamo vivere una vita lunga e forte senza compromessi e, all’inizio del mese di gennaio, è importante concentrarsi sui suggerimenti e sugli strumenti che ci aiuteranno a prendere in mano le redini delle nostre vite. Mentre ci iscriviamo alla nuova palestra, sperimentiamo un mese di bevande naturali e aggiungiamo porzioni extra…

View original post 132 altre parole

Juventus U23-Novara al Moccagatta: provvedimenti viabili previsti per domenica 27 gennaio

Alessandria: Gara di campionato nazionale Lega Italiana Calcio Professionistico serie C allo stadio comunale “G.Moccagatta” – 27 gennaio 2019

Per permettere lo svolgimento della partita di calcio di Campionato Nazionale Lega Italiana Calcio Professionistico Serie C, stagione sportiva 2018/2019, tra JUVENTUS U23 e NOVARA, in programma il giorno 27/01/2019 con inizio alle ore 18.30, saranno adottati i seguenti provvedimenti viabili:

Dalle ore 13 alle ore 22 del giorno 27/01/2019 sarà istituito il divieto di fermata con rimozione forzata e dalle ore 15 alle ore 22 del giorno 27/01/2019 sarà istituito il divieto di transito nelle seguenti vie:
– SPALTO ROVERETO, semicarreggiata nord, ambo i lati
– VIA BELLINI, nel tratto compreso fra spalto Rovereto e via Santorre di Santarosa, ambo i lati
– VIA ROSSINI, nel tratto compreso fra spalto Rovereto e via Santorre di Santarosa, ambo i lati
– VIA SANTORRE DI SANTAROSA, nel tratto compreso tra via Bellini a via Rossini, ambo i lati. Continua a leggere “Juventus U23-Novara al Moccagatta: provvedimenti viabili previsti per domenica 27 gennaio”

Concerto sinfonico per la Giornata della Memoria, di Lia Tommi

27 GENNAIO
Monferrato Classic Orchestra – Concerto Giornata della Memoria
Ambra Brama di Musica & Teatro
Viale Brigata Ravenna 8, 15121 Alessandria

La Monferrato Classic Orchestra è lieta di ospitare nella stagione uno straordinario gruppo di musicisti, il Trio Klezmer.
L’accattivante programma prevederà proprio l esecuzione di temi di musica klezmer, sarà un pomeriggio all’insegna dei ritmi danzanti, malinconici ed elettrici, grazie alle funamboliche improvvisazioni di questi tre strepitosi interpreti. Il concerto si svolgerà come sempre al Teatro Ambra .

inizio ore 17,30
ingresso posto unico
€ 10,00

Momenti poesia. Eran sempre belle, di Vittorio Zingone

Momenti poesia. Eran sempre belle, di Vittorio Zingone

Eran sempre belle

Eran sempre belle
Le albe che sorgevano
Anche se pioveva a catinelle.

Noi ci correvamo fra le braccia,
Noi ci amavamo senza prezzo,
Ci promettevamo
Di guadagnar la meta
Tenendoci stretti
Per non morire un giorno.

Momenti di poesia. “Vuoi mettere la notte?, di Cesare Moceo

Momenti di poesia. “Vuoi mettere la notte ?, di Cesare Moceo

vuoi mettere

“Vuoi mettere la notte ?
È la danza segreta del cuore
senza musica”(Giorgia Castellani)

Il piacere spiaciuto
(di poter ancora sbirciare,nei miei giorni)

Niente è mio

nessuno è mio

solo il mio io mi appartiene

Questa è la mia notte
e in questa misantropia

conquisto e guido
le mie ore

sì da poetare
di ciò che mi circonda

e mandare sprazzi di luce
al mio cuore e al suo potere

bagliori nell’oscurità
complice dei pensieri

a catturare emozioni dell’anima

onde increspate

nelle acque stagnanti
della quotidianità.

Rivedo
sgomento di piacere
i miei giorni

spiaciuto contento
di essere ciò che sono

senza esserlo

nella volontà involontaria
di patire la fame interiore

nella fortunata sorte

di non aver somiglianza
con alcun altro

nel più reale
dei miei sogni irreali
.
Cesare Moceo poeta di Cefalù
Destrierodoc @ Tutti i diritti riservati

Stanotte.

Memorabilia

Eri di nuovo mio stanotte,

ci siamo incontrati al bar

quello dove anni fa ci conoscemmo,

-come stai, vuoi un caffè- mi hai detto

e non so come un attimo dopo

avevi in mano i miei vestiti.

Sentivo ancora il tuo respiro irregolare

riprendere il suo ritmo naturale,

di nuovo mi nutrivo della vita che passava

attraverso i nostri corpi ormai riuniti.

Dopo mangiavamo patatine,

tu ridevi come quando

distesi sulla sabbia

gettammo in mare i segreti di un amore.

Non avevamo amato mai prima

ma quel che s’affida all’acqua

prima o poi ritorna a riva

e allora te l’ho detto ancora

prima di ridarti la chiave del mio corpo.

Ricordo che dormivi

ma ora sono sveglia

e non c’è il tuo spazzolino

né un capello sul cuscino.

View original post

Momenti di poesia. Futili ambizioni, di Cesare Moceo

Momenti di poesia. Futili ambizioni, di Cesare Moceo

Buon sabato a tutti…

futili ambizioni

Futili ambizioni

Sul far del mattino

dopo la notte
trascorsa in compagnia
di certi lugubri pensieri

leggo e rileggo
verso dopo verso

tutto ciò che ho scritto

e in una specie di pentimento

ripenso all’inutilità
di quelle parole pensate
e credute verità

ma divenute nullità
nella loro peritura sorte

E mi rallegro solo
a immaginarmi felice

nell’illusione
di quel che è stato

nel tempo che
cancella la mente

e lascia in bocca l’agrodolce
che a lottar m’invita
.
Cesare Moceo poeta di Cefalù
Destrierodoc @ Tutti i diritti riservati

Momenti di poesia. Pensiero della sera, di Gianni Lovera

Momenti di poesia. Pensiero della sera, di Gianni Lovera

pensiero della sera

Vorrei perdermi tra le onde dell’infinito
volando sopra le paure
resterei li appeso al cielo
guardando l’infinito
mentre il sole stanco
appoggia le sue guance sui monti
e la brezza rossa e grigia
accarezzava le mie ali
ed io in silenzio
penso alla fortuna di poter vivere
dentro queste meraviglie.

Pensiero della sera

Gianni Lovera

“Queste sono poesie necessarie, se mai altre ce ne sono state” (Primo Levi) – recensione di Elvio Bombonato

Queste sono poesie necessarie, se mai altre ce ne sono state” (Primo Levi) – recensione di Elvio Bombonato

schermata 2019-01-25 a 18.31.46

SHEMA’

Voi che vivete sicuri                                                      Nelle vostre tiepide case,
Voi che trovate tornando a sera
Il cibo caldo e visi amici:
Considerate se questo è un uomo,
Che lavora nel fango
Che non conosce pace
Che lotta per mezzo pane
Che muore per un sì o per un no.
Considerate se questa è una donna,
Senza capelli e senza nome
Senza più forza di ricordare
Vuoti gli occhi e freddo il grembo
Come una rana d’inverno.
Meditate che questo è stato:
 Vi comando queste parole.
 Scolpitele nel vostro cuore
 Stando in casa andando per via,
 Coricandovi alzandovi;
 Ripetetele ai vostri figli.
 O vi si sfaccia la casa,
 La malattia vi impedisca,
 I vostri nati torcano il viso da voi.                                

Questa poesia figura come epigrafe nella prima pagina di “Se questo è un uomo”. Shemà significa ‘Ascolta’, chiarì Primo Levi: “è l’inizio della preghiera fondamentale dell’ebraismo, in cui si afferma l’unità di Dio. Alcuni versi di questa poesia ne sono la parafrasi”. Si trova nel Deuteronomio, però Levi ne capovolge il significato: non è Dio che deve essere ricordato, bensì la Shoah, il Male assoluto.

La poesia afferma la necessità che la testimonianza diventi memoria storica collettiva.  Colpisce qui il tono perentorio e perfino minaccioso, certo inatteso nel sabaudo Levi, di solito “così sobrio nel giudicare e restio a predicare“ (Cesare Segre), così pacato, equilibrato, prudente, persino pudico, nella compostezza della sua scrittura “precisa, chiara e distinta, trasparente verso il senso e la comunicazione” (Pier Vincenzo Mengaldo). Continua a leggere ““Queste sono poesie necessarie, se mai altre ce ne sono state” (Primo Levi) – recensione di Elvio Bombonato”

Come riconoscere la frutta fresca

Creando Idee

Come riconoscere la frutta fresca. Al supermercato o dal fruttivendolo è impossibile resistere alla tentazione dei colori sgargianti e del profumo dolce della frutta. Spesso ci si trova a fare scorte di queste delizie. Il problema è che molte volte è difficile che la frutta duri a lungo, specialmente se la acquistiamo non proprio fresca e ci si ritrova a dover buttare via alcuni prodotti che marciscono prima del tempo. Scopriamo insieme alcuni consigli e segreti che permettono di riconoscere e mantenere la frutta fresca nel miglior modo. Come riconoscere la frutta fresca? Prima di tutto è fondamentale acquistare la frutta da negozianti di fiducia che siano in grado di garantire la freschezza del prodotto. Se possibile, optare per la filiera corta rivolgendosi direttamente ai produttori o ai mercati giornalieri.E’ importante controllare sempre il tono della frutta: al tatto e alla vista la polpa deve essere soda e non…

View original post 82 altre parole

Avere ed essere

tavolozza di vita

Avere ed essere
Il senso della vita
non consiste
nell’ avere
tutto quello
che si desidera
ma nell’essere
ogni giorno
capaci
di donarsi
con amore e gioia

23.09.3016 Poetyca

Having and Being

The meaning of life
It consists not
in ‘to have
what all
Who wishes
but in Being
Everyday
able
to give themselves
with love and joy

23.09.3016 Poetyca

View original post

Parole – Words

tavolozza di vita

🌼Parole🌼

Parole
come gabbiani
capaci di volare
oltre confine
al centro del cuore
dove tutto è armonia
Tu accogli ed ascolta
l’essenza profonda
dei silenzi immoti
per fare spazio
a nuove parole

16.11.2018 Poetyca
🌼🌿🌼#Poetycamente
Words🌼

Words
like seagulls
able to fly
beyond the border
in the middle of the heart
where everything is harmony
You welcome and listen
the deep essence
of the silent silences
to make space
to new words

16.11.2018 Poetyca

View original post