ORME SVELATE

Gli adulti più anziani che si muovono più della media, sotto forma di esercizio quotidiano o attività fisica di routine come le faccende domestiche, possono conservare più memoria e capacità mentali rispetto alle persone che sono meno attive della media, anche se hanno lesioni cerebrali o biomarcatori legati alla demenza, secondo uno studio del Rush University Medical Center.

Youth and old age (Juri Frantsuzov)


Nello studio, pubblicato su Neurology , la rivista medica dell’American Academy of Neurology, hanno misurato i livelli di attività fisica nei partecipanti in media due anni prima della loro morte, e poi hanno esaminato il loro tessuto cerebrale donato dopo la morte, e scoprendo che uno stile di vita più attivo può avere un effetto protettivo sul cervello. Le persone che si muovevano di più avevano migliori capacità di pensiero e memoria rispetto a quelle che erano più sedentarie e che non si muovevano affatto. I…

View original post 586 altre parole