Le tappe dissonanti della vita, di Rita Piras

le tappe dissonanti della vita

Buonasera

Le tappe dissonanti della vita
Oggi è bastata una vela,
una vela bianca che con fierezza,
spiegate le sue possenti braccia,
si è lasciata possedere dal Maestrale.
La vita…
Già, che cos’è la vita?
Momenti, attimi… Eternità da inseguire.
Un’opera incompiuta composta a più mani,
un’ ouverture dai molti temi abbozzati,
alcuni si rincorrono,
altri cercano di sopraffare il palcoscenico,
altri ancora incautamente accennano
ad assecondare il desiderio di fuggire…
Io so, tu sai che ciò non si può fare.
Afferra con forza quel fendente,
trasmettigli tutta la magia
e la forza che trattieni in te.
Col fare impavido che t’appartiene,
fai vibrare le mille voci dell’orchestra,
che al tuo cospetto si dispone.
Dammi il tuo “LA”.
Con un abbraccio senza fine,
compiacerò i tuoi fendenti,
per dar voce insieme a te
a quelle parole
che ancora faticano ad arrivare.
Maria Rita Piras