Può una donna di legge, ballare flamenco e scrivere bellissime poesie? Io ne ho conosciuta una al corso di Flamenco presso il Centro Danza di Roberta Borello a Novi Ligure.
Alessandra ha il suo studio di avvocato a Novi Ligure e fa parte di un gruppo di ballo “Flamenco Gitano”, con cui partecipa a manifetazioni e spettacoli.

Da sempre ho la passione per il falmenco e quest’anno ho finalmente iniziato il corso come principiante, sotto la guida competente dell’insegnante Sara Stanchi. Con mia grande gioia ho trovato professionalità e compagne di corso, tra cui Alessandra, già esperte davvero accoglienti. Grazie al loro aiuto, passo dopo passo, riesco a superare ogni ostacolo.

Ballare il flamenco non è facile come può sembrare; non è sufficiente sbattere i piedi e far roteare le mani.
Il flamenco è passione allo stato puro, per saperlo bisogna avere l’alma gitana come recita la poesia di Alessandra Rotundo.

Alma Gitana

Alma gitana
che sfidi la vita
con il fuoco negli occhi,
ascolta il battito del tuo cuore errante.
Alma gitana
che sfidi la suerte,
ferita, ma non vinta
dai tuoi sogni infranti.
Alma gitana
che balli il tuo flamenco
nelle grotte del Sacromonte,
ascolta gli antichi canti del tuo popolo.
Alma gitana,
Tu continua a ballare,
la tua danza che dona la vita,
la passione che uccide la morte.

A. Rotundo

“Ho iniziato a studiare danza classica al Centro Danza di Roberta Borello all’età di 6 anni. Ho studiato danza per 15 anni, prima classica, poi ho aggiunto anche il flamenco, la danza contemporanea e la danza afro. Sono letteralmente innamorata del flamenco all’età di 15 anni e ho studiato questa disciplina fino all’età di 21 anni, con due insegnanti che venivano da Torino. Nel 2013 ho ricominciato con Sara. La passione per il flamenco e per la Spagna c’è sempre stata”

Alessandra Rotundo