Racconti. Conclusione della trilogia dei racconti sulle vacanze degli anni 60, di Riccardo Lera

Conclusione della trilogia dei racconti sulle vacanze degli anni 60, di Riccardo Lera

Alessandria

Concludo la trilogia dei racconti sulle vacanze degli anni 60 con pezzo, forse un po’ velato di malinconia, che molto probabilmente qualcuno conosce già. È dedicato a Serravalle.

Quando ero un bambino e si giocava ai soldati, io volevo essere sempre soldato semplice. Si stava, d’estate, tutto il santo giorno sotto il palazzo del Pino; ci si andava tutti con la bici, con una cartolina tra i raggi di una ruota, fissata su di una forcella perché ci faceva più grandi, con la moto. 

riccardolera

Il campo di battaglia era l’asfalto bollente, un anello grigionero intorno al palazzo, ma ci si poteva spingere anche nel piccolo prato della cabina dell’ENEL, lungo la strada che portava poi sul al Nocione, verso Ca’ del Sole, e nel cunicolo dietro ai “garagi”, luogo di epiche gesta e di frequenti imboscate che ti piovevano dall’alto per opera di chi, con agilità, riusciva a saltare sopra il tetto di bitume dei garagi stessi. 

Chi invece voleva defilarsi dagli eventi scendeva giù dalla scaletta del distributore dell’AGIP, per prendersi, al bar, un ghiacciolo da venti lire, alla menta o al limone, ma bisognava stare attenti a non farsi vedere. 

Gli eserciti erano stabiliti al mattino, a pari e dispari, dopo feroci litigi sull’esatta interpretazione del numero delle dita presentate. Pino e Carlo erano i due comandanti generali; abitavano lì, noi eravamo da loro ospitati e forse per questo nessuno aveva mai messo in questione il loro grado. Pino era lungo e magro da contargli le coste, elegante nei movimenti ed un po’ tenebroso, la fronte costantemente corrugata e sospettosa; suo zio, di cui portava il nome, era stato uno dei Martiri ammazzati alla Benedicta dai tedeschi e la cosa metteva soggezione e rispetto.

Di Carlo ricordo poco o nulla; cercavo sempre di non star con lui, anche perché era di me più piccolo di ben due anni e non potevo concepire il comando riposto nella mente di uno a me inferiore d’età. E poi i suoi piani non avevano nulla a che fare col genio del Pino e infatti con lui si perdeva quasi sempre. Comunque a me giocare alla guerra non piaceva. Preferivo il pallone, oppure la gara con le bici, o le Olimpiadi, il tennis e la pallacanestro e persino il nascondino dove scappavo via con la Vilma, altra indigena del palazzo, perfetta conoscitrice del più piccolo locale anfratto.  Continua a leggere “Racconti. Conclusione della trilogia dei racconti sulle vacanze degli anni 60, di Riccardo Lera”

La tagliata

Creando Idee

Che la preferiate al sangue o con una cottura più lunga, la tagliata è sempre un piatto forte in cucina e, come tale, deve essere presentato al meglio. Il nostro consiglio è di utilizzare sempre piatti quadrati invece che tondi, disponendo le fettine di carne tutte della stessa altezza, preferibilmente in fila su un lato del piatto. Accanto, sulla parte bianca della porcellana, potete creare delle linee parallele decorate con l’aceto balsamico, il pepe verde o la salsa con cui avete deciso di accompagnarla. Se non avete piatti quadrati, non cadete nella tentazione di disporre la carne al centro del piatto ma sistematela a spirale a partire dal bordo oppure disponete le fettine come petali intorno alla corolla di un fiore, lasciando il centro vuoto per un contorno originale come i funghi ripieni vegetariani. La vostra tagliata bella e gustosa è servita. Non dimenticate una bottiglia di

View original post 4 altre parole

Sozzetti. Turismo e abusivi, la lotta al fenomeno parte da Alessandria

Sozzetti. Turismo e abusivi, la lotta al fenomeno parte da Alessandria

di Enrico Sozzetti  https://160caratteri.wordpress.com

Alessandria è in prima fila nella battaglia contro gli abusivi del turismo. Un fenomeno finora poco studiato e poco controllato, che crea non solo pesanti turbative di mercato, ma che mette a rischio la sicurezza dei cittadini che si affidano a operatori del tutto improvvisati.

unnamed

Un evento pubblico ha permesso di mettere a fuoco meglio il problema dell’abusivismo nel settore e ha visto proprio un gruppo di operatori alessandrini assumere le redini di un movimento che sta reagendo, esclusivamente con la forza delle leggi e delle normative che esistono, ma che sono troppo spesso eluse. Protagonista è il Cavap (Comitato agenti di viaggio di Alessandria e provincia), nato nei primi mesi del 2018.

“Sappiamo che gruppi di colleghi si sono mossi in altre regioni contro un fenomeno che pare sottragga al mercato regolare il 35 per cento dei gruppi e al fisco tra i 500 e i 600 milioni di euro l’anno” hanno detto i fondatori, una trentina di agenzie, affiancate anche da Piemonte Heritage, associazione di guide professionali.

L’obiettivo è “combattere chi vende viaggi fuori dalle regole, danneggiando sia i viaggiatori, sia gli agenti che operano in linea con le normative”. E lo hanno detto chiaramente durante il convegno ‘Turismo abusivo: responsabilità e soluzioni’ ospitato a Palazzo Monferrato.

Esperti di settore, commercialisti, assicuratori, operatori di livello nazionale hanno analizzato i principali aspetti del fenomeno, fornendo stime economiche dell’abusivismo nel turismo che parlano di un fatturato in nero di svariati miliardi, di un danno erariale e di evasione fiscale altrettanto miliardari, fino a una perdita di posti di lavoro valutata superiore al migliaio di persone in tutto il paese. Continua a leggere “Sozzetti. Turismo e abusivi, la lotta al fenomeno parte da Alessandria”

Anche ad Alessandria arriva lo street control, di Cristina Saracano

Alessandria: Studiato inizialmente per trovare le auto in doppia fila o parcheggiate abusivamente, lo street control, apparecchio in dotazione alla polizia, ora permette di scoprire anche le auto in circolazione senza aver pagato l’assicurazione o aver fatto la revisione.

Anche la Polizia Municipale di Alessandria se ne servirà.

Questo “occhio elettronico” sarà utilizzato in città.

In Italia, da una recente stima da parte delle compagnie assicurative, si calcola che il 6%, dei veicoli in circolazione, sia sprovvisto di assicurazione.

Speriamo di scovarne almeno un po’. …

ARPA: Emergenza Neve

ARPA: Emergenza Neve

alessandria_panorama

Alessandria: Per la giornata di domani, venerdì 1°febbraio, ARPA Piemonte ha diramato allerta meteo di colore arancione per possibili abbondanti nevicate sul territorio del Basso Piemonte e in particolare nell’alessandrino.

Amag Ambiente ha già effettuato a partire da ieri una serie di passaggi con i mezzi spargisale per le vie del territorio comunale.

Si raccomanda comunque prudenza negli spostamenti e si ricorda inoltre che ciascun condominio è tenuto ad effettuare la pulizia e lo sgombero della neve nel tratto di marciapiede di propria pertinenza.

Allerta nevicate  – Scuole chiuse a Tortona

Allerta nevicate  – Scuole chiuse a Tortona

Il Bollettino meteo diramato alle ore 13.00 da Arpa Piemonte ha confermato l’allerta neve per la giornata di venerdì 1 febbraio 2019, prevedendo disagi alla viabilità e possibili interruzioni nelle forniture dei servizi.

tortona-ex-caserma-passalacqua-municipio-copia

L’Amministrazione Comunale ha quindi ritenuto opportuno, ai fini della sicurezza dei numerosi studenti di Tortona e di quelli provenienti dai paesi limitrofi, disporre la chiusura di ogni scuola di ordine e grado per la giornata di venerdì 1 febbraio 2019.

La decisione è inoltre finalizzata a limitare l’utilizzo delle automobili, così da consentire fluidità e continuità ai mezzi operativi del servizio sgombero neve ed antigelo.

A tal fine si ricorda che per agevolare le operazioni di rimozione della neve accumulata è vietato il parcheggio dalle ore 21,00 alle ore 6,00 nelle piazze e dalle ore 6,00 alle 21,00 lungo le vie.

Nel frattempo i mezzi sono operativi privilegiando lo spargimento del sale in via preventiva al fine di scongiurare la formazione di strati scivolosi.

Si invitano i cittadini a consultare il sito istituzionale del Comune di Tortona all’indirizzo www.comune.tortona.al.it dove saranno pubblicati aggiornamenti ed informazioni utili.

Cuore e Mente, di Luca Debiti

Cuore e Mente, di Luca Debiti

Il tema dominante del poeta e l’amore, una ricerca costante che e presente in ogni tematica e che si realizza nel sogno dell’amore tra uomo e donna. Alla sua donna che c’e, che non c’e, che trova, che ha trovato.

41k637gidjl._sx351_bo12c2042c2032c200_

All’amore, il poeta si volge con passione e virilità ed allo stesso tempo con garbo, dichiarazione e corteggiamento attento.

L’espressione in metafora si dipinge in “non detto” esplicito, ma ancor più significativo, e questa ritengo sia la forma d’arte che “approda” al compimento della poesia più vera. Aprire il cuore nella scrittura e donare di se la parte piu delicata, ne sia grato il lettore! (Lucia Lanza)

foto: https://www.amazon.it

“La strada che non aveva un nome”, di Luca Debiti

“La strada che non aveva un nome”, di Luca Debiti

Varcando linee e cerchi

della mia immaginazione

giunsi a te

che in un angolo giacevi

tra sogni persi ed illusioni.

Così presi la tua mano

come si raccoglie un fiore

e ridiedi moto al tempo

dando un senso pieno

alle sue ore.

Scostai le nuvole davanti

accatastate lungo il viso

per scovare il tuo sorriso

rinchiuso nella stanza cupa

piena zeppa dei -perché-.

E senza dire niente

c’incamminammo entrambi

dall’altro capo della strada

che non aveva un nome.

Da qualche parte

ci dicemmo fiduciosi

senza mai voltarci

porterà.

© Luca Debiti 2017

“Fammi volare”, poesie di Luca Debiti, prefazione a cura di Maurizio Salici

“Fammi volare”, poesie di Luca Debiti, prefazione a cura di Maurizio Salici

Luca Debiti nasce a Mosca nel 1968 da genitori italiani in servizio presso l’ambasciata italiana. È romano di adozione e vive ad Ariccia (provincia di Roma ) lavorando come operaio in una ditta che si occupa di manutenzioni idriche per conto di Acea (gestore acque della capitale ).

fammivolare2clucadebiti

La sua passione per la poesia nasce in concomitanza di esperienze negative e non, che segnano e formano il suo essere uomo,facendo crescere dentro di lui un’importanza sempre più grande nei confronti dell’amore .

Nei suoi versi si possono leggere delusioni,emozioni,passioni;vissute e poi scritte per trasmettere con estrema semplicità l’importanza di ogni suo sentimento , la stessa semplicità che lo distingue e contraddistingue da altri poeti.

Luca è se stesso in qualsiasi sua parola e ognuna di queste ha un senso veritiero e profondo che enfatizza qualunque suo scritto. Per lui non ha alcuna importanza la metrica;scrive ascoltando il cuore ed il cuore non ha regole per alcuna forma poetica, bensì racconta tutto ciò che vive con emozione, ecco perché i versi di Luca arrivano diritti al cuore e in un modo o in un altro diventano parte di chi legge.

Potrei citare certi suoi passi che mi hanno colpito e fatto riflettere, ma lascio a voi che leggerete fare la stessa cosa che ho fatto io senza la mia influenza;quello che ha affascinato me in un modo, può affascinare voi lettori in un altro, solo per un semplice motivo: ognuno ha un vissuto a cui è legato in modo positivo o negativo e i versi di Luca sono adatti per qualsiasi trascorso e soprattutto vivono con la speranza di un presente proiettato in maniera positiva verso il futuro.

foto: http://www.amazon.it

 

Il mondo della disegnatrice Alex Alexia, creatività, fantasia e professionalità…

Il mondo della disegnatrice Alex Alexia, creatività, fantasia e professionalità…

di Pier Carlo Lava

La disegnatrice Alex Alexia è fantastica… vi invito a visitare la sua pagina facebook un mondo di disegni, creatività, fantasia e professionalità… ecco in allegato un piccolo esempio…

Provvedimenti viabili ; di Lia Tommi

Provvedimenti viabili

dal 31 gennaio 2019
Istituzione permanente di divieto di fermata
corso Acqui 361/B – Alessandria

Vista la necessità di inibire la sosta in corso Acqui ad Alessandria, in corrispondenza del tratto stradale compreso tra il numero civico 361/b e l’accesso carrabile dell’area destinata alla sosta di fronte alla Scuola di Polizia, è stata predisposta con effetto immediato l’istituzione del divieto di fermata con rimozione forzata in Corso Acqui, tratto compreso tra il numero civico 361/b e l’accesso carrabile dell’area destinata alla sosta di fronte alla Scuola di Polizia, pressi intersezione via Brodolini, lato destro analogo senso di marcia. Sono stati altresì revocati i provvedimenti viabili con contestuale rimozione della segnaletica stradale in palese contrasto con la presente Ordinanza.
—————————————-
dal 31 gennaio 2019

Lavori di scavo per posa pozzetti, scavo tradizionale e minitrincea per realizzare una rete in fibra ottica
Centro cittadino – Alessandria
Per permettere lo svolgimento dei lavori di scavo per manomissione suolo pubblico per posa pozzetti di realizzazione rete fibra ottica FTTH, in programma nel centro cittadino di Alessandria dal giorno 31/01/2019 fino a termine lavori previsto per il giorno 25/02/2019, dalle ore 08.00 alle ore 18.00, dal lunedì al venerdì esclusi festivi, del periodo compreso fra il giorno 31/01/2019 e il giorno 25/02/2019, è vietata la sosta con rimozione forzata ambo i lati delle vie sottoelencate, come da relativo cronoprogramma esposto sulla segnaletica mobile di cantiere ivi presente:

 VIA VENEZIA, da via Santa Caterina da Siena a Piazza Don Soria
 VIA 1821, dal civ.26 al civ.18
 VIA SAVONAROLA, dal civ.35 al civ.76
 VIA SAVONAROLA, dal civ.114 al civ.130
 VIA PLANA, dal civ.75 al civ.101
 VIA PLANA, dal civ.105 al civ.116
 VIA SAN PIO V, dal civ.23 al civ.27
 VIA SAN PIO V, dal civ.3 al civ.10
 VIA LODI, dal civ.7 al civ.1
 VIA XXIV MAGGIO, dal civ.40 al civ.30
 VIA XXIV MAGGIO, dal civ.19 al civ.25
 VIA TRIPOLI, dal civ.20 al civ.22
 VIA MACHIAVELLI, dal civ.48 al civ.22
 CORSO LAMARMORA, dal civ.8 al civ.6A
 CORSO LAMARMORA, dal civ.13 al civ.130
 CORSO LAMARMORA, semicarreggiata compresa fra via Dante e via Parma.

Durante i lavori di scavo potranno essere poste in atto temporanee chiusure per garantire la movimentazione dei mezzi in sicurezza, oppure parziali restringimenti delle carreggiate di transito e/o istituiti sensi unici alternati ma saranno adottate, con l’ausilio dei movieri, le necessarie e opportune deviazioni al fine di garantire la circolazione veicolare in sicurezza, assicurando una sezione di carreggiata non inferiore a mt.2.70/3.00 per il transito dei veicoli.

 VIA GHILINI, da Corso Lamarmora a via San Pio V (CON CHIUSURA STRADA)
 VIA GHILINI, da via San Pio V a via San Dalmazzo (CON CHIUSURA STRADA)
 VIA GHILINI, da via San Dalmazzo a via Mazzini (CON CHIUSURA STRADA)
 VIA TRIPOLI, da via Pontida a via Parma (CON CHIUSURA STRADA)
 VIA PONTIDA, da Piazza Libertà a via Tripoli (CON CHIUSURA STRADA)
 VIA PONTIDA, da via Tripoli a via Machiavelli (CON CHIUSURA STRADA)
 VIA PONTIDA, da via Machiavelli a corso Lamarmora (CON CHIUSURA STRADA)
—————————————-
3 febbraio 2019
Partita di calcio di campionato nazionale
Stadio Moccagatta – Alessandria
Per permettere lo svolgimento della partita di calcio di Campionato Nazionale Lega Italiana Calcio Professionistico Serie C Stagione Sportiva 2018/2019 tra U.S. ALESSANDRIA CALCIO1912 srl – AC PISA 1909 srl in programma il giorno 03 FEBBRAIO 2019 con inizio alle ore 14.30, sono stati adottati i seguienti provvedimenti viabili:

 dalle ore 08.00 alle ore 18.00 del giorno 03/02/2019 è istituito il divieto di fermata con rimozione forzata e dalle ore 11.00 alle ore 18.00 del giorno 03/02/2019 è istituito il divieto di transito, nelle seguenti vie:
– SPALTO ROVERETO, semicarreggiata NORD, ambo i lati,
– SPALTO ROVERETO, semicarreggiata SUD , ambo i lati,
– SPALTO MARENGO, semicarreggiata NORD, nel tratto compreso fra viale Milite Ignoto e via Donizetti,
– SPALTO MARENGO, semicarreggiata SUD, nel tratto compreso tra via dei Guasco e via Mazzini,
– VIA BELLINI, nel tratto compreso fra Spalto Rovereto e Via Santorre di Santarosa, ambo i lati;
– VIA ROSSINI, nel tratto compreso fra Spalto Rovereto e via Santorre di Santarosa, ambo i lati;
– VIA SANTORRE DI SANTAROSA, nel tratto compreso tra via Bellini a via Rossini, ambo i lati.

 dalle ore 11.00 alle ore 18.00 del giorno 03/02/2019 è istituito il divieto di transito nelle seguenti vie:
– VIA PORTA, (ai veicoli in sosta sarà consentito il transito in direzione via Donizetti)
– VIA DAL POZZO (ai veicoli in sosta sarà consentito il transito in direzione via Rapisardi)
Sarà altresì consentito l’accesso ai passi carrai ivi presenti.

 dalle ore 11.00 alle ore 18.00 del giorno 03/02/2019 è istituito il divieto di transito, nelle seguenti vie:
– VIA BOTTAZZI
– VIA MILAZZO, nel tratto compreso tra via Sant’Ubaldo e spalto Rovereto
– VIA VERONA, nel tratto compreso tra via Sant’Ubaldo e spalto Rovereto

 dalle ore 08.00 alle ore 18.00 del giorno 03/02/2019 è istituito il divieto di fermata con rimozione forzata in VIA DONIZETTI, nel tratto compreso tra il numero civico 10 e spalto Rovereto, ambo i lati.
Dalle ore 11.00 alle ore 18.00 il traffico proveniente da via Donizetti avrà svolta obbligatoria a sinistra in via Girgenti

 dalle ore 08.00 alle ore 18.00 del giorno 03/02/2019 è istituito il divieto di fermata con rimozione forzata e il divieto di transito, nella seguente piazza:
– Porzione di PIAZZALE BERLINGUER a delimitare:
– un’area posta a nord ovest (lato Carro dei Deportati e lato Ist. Volta), per la riserva di 50 stalli di sosta (eccetto mezzi dei supporter della squadra ospite PISA srl).

 dalle ore 08.00 alle ore 18.00 del giorno 03/02/2019 è istituito il divieto di fermata con rimozione forzata in Spalto Marengo, semicarreggiata Nord, lato dx senso di marcia, nel tratto stradale antistante l’Istituto Itis VOLTA, eccetto autobus.

In deroga al divieto, sono autorizzati al transito per accedere al parcheggio interno dello Stadio comunale “G. Moccagatta” in spalto Rovereto 28, i veicoli utilizzati dalle figure in elenco nella nota pervenuta dalla “U.S. Alessandria Calcio 1912”.
Ai veicoli esponenti contrassegno parcheggio per persone diversamente abili diretti allo Stadio e aventi titolo e ai veicoli autorizzati ad insindacabile giudizio degli organi di Polizia stradale, è consentita la sosta ed il transito in spalto Rovereto, nel tratto compreso tra via Bellini e largo Catania.
Si evidenzia che i parcheggi individuati per la tifoseria locale e per la tifoseria ospite sono i seguenti:
 PIAZZA PEROSI, destinata al parcheggio della tifoseria “LOCALE”,
 PIAZZA BERLINGUER, destinata al parcheggio della tifoseria “OSPITE”.
—————————————-
5 febbraio 2019
Iniziativa a cura della Questura di Alessandria
piazza Marconi – Alessandria
Considerando che in occasione della Cerimonia di Giuramento del 202° corso di formazione per Allievi Agenti della Polizia di Stato in programma ad Alessandria in data 05 febbraio 2019, la Direzione Centrale Anticrimine del Ministero dell’Interno ha disposto che la cerimonia sia accompagnata da eventi legati a campagne promosse dalla Polizia di Stato e che per l’occasione si preveda la presenza di un Camper relativo al progetto “Questo non è amore” in piazza Marconi, per permettere tale iniziativa dalle ore 00:00 alle ore 15:00 del 05/02/19 è vietata la fermata con rimozione forzata nelle seguenti vie:
 Via San Lorenzo, nel tratto compreso tra via Caniggia e via Legnano
 Piazza Marconi, area mercatale.
Da tale divieto sono esclusi i mezzi partecipanti all’evento di cui all’oggetto.
Durante lo svolgimento della manifestazione, il transito in piazza Marconi è vietato. I veicoli provenienti da via San Giacomo della Vittoria, diretti in via San Lorenzo, all’intersezione con Palazzo Gropello avranno svolta obbligata a destra. Il tratto di via San Lorenzo compreso tra il Palazzo Gropello e via Caniggia sarà percorribile nel medesimo senso di marcia.
—————————————-

Sozzetti: Ad Alessandria il mattone ha sempre bisogno di un salto di qualità culturale. Perché se non si investe non si crea sviluppo

Ad Alessandria il mattone ha sempre bisogno di un salto di qualità culturale. Perché se non si investe non si crea sviluppo

di Enrico Sozzetti  https://160caratteri.wordpress.com

Mercato immobiliare in contrazione, l’anno scorso, in provincia di Alessandria con meno compravendite, circa quattromila, e di poco inferiori al 2017 (non distantissime dalle tremila del 2013, anno che ha segnato il più recente minimo storico). Però è aumentato il rendimento immobiliare, così come è cresciuto il numero di transazioni effettuate dalle agenzie immobiliari. Il bilancio 2018 dell’Osservatorio immobiliare elaborato dalla Fiaip (Federazione italiana agenti immobiliari) è contrassegnato da luci e ombre.

adalessandria

E diverse di queste ultime non sono strettamente collegate all’andamento dell’economia o a un mercato comunque ancora zoppicante, bensì a un atteggiamento culturale dei proprietari che non comprendono ancora il valore di un investimento mirato.

Un primo esempio arriva da Valenza, dove la presenza di Bulgari ha segnato una svolta anche per il mercato degli affitti. Ma nella città dell’oro c’è un ampio patrimonio immobiliare ormai datato e di non grande qualità, almeno mediamente, e così senza interventi di riqualificazione il rischio è che una quota di investimento immobiliare si possa dirottare su altre piazze, mentre quello della locazione potrebbe non decollare del tutto proprio a causa di una offerta mediocre.

Un altro esempio arriva invece da Novi Ligure. “Outlet e ospedale – si legge sull’Osservatorio Fiaip sono due risorse importantissime per Novi e dintorni. Sono leve economiche dirette, che offrono occupazione stabile e redditi di buon livello a tanti lavoratori, e anche volano per il settore immobiliare, sia il mercato degli affitti., sia per quello delle compravendite. Anche grazie a queste realtà, e ad alcune altre del comparto industriale della zona, nel Novese non si è del tutto arenato, nonostante la crisi generale”. Insomma, se si vuole si può fare. Continua a leggere “Sozzetti: Ad Alessandria il mattone ha sempre bisogno di un salto di qualità culturale. Perché se non si investe non si crea sviluppo”