Momenti di poesia. Gli occhi socchiusi, ancora assonnati, di Paola Turri

Momenti di poesia. Gli occhi socchiusi, ancora assonnati, di Paola Turri

Gli occhi

Gli occhi socchiusi, ancora assonnati,
il corpo languidamente adagiato ozia nel dolce tepore dell’ estasi che mi hai donato,
le labbra sussurrano parole di una dolcezza infinita,
pose beate, pigre,
si trasformano lentamente e piccoli brividi si espandono come onde meravigliose,
mentre ti accosti sempre più a me avvolgendo tutto il mio corpo ,
stringendolo ,accarezzandolo, toccandolo con sapiente maestria,
trasformando in un crescendo di passione e calore la tua sete che esplode
davanti al tuo ” Ti Voglio ” quasi urlato nell’ impeto della rinnovata e cresciuta passione,
la quiete diventa tempesta di emozioni,
urla e fremiti sconvolgono i nostri sensi,
mirabili sfumature di colore accompagnano il nostro essere insaziabili
ed io come creta mi plasmo al tuo volere,
tu , pittore, dipingi su di me la tua tela più bella,
tu, poeta, imprimi a fuoco sulla mia carne un’ ode all’ amore
ed è magia…
ed è …Poesia.

Paola Turri
31/01/2018
Proprietà intellettuale riservata L.G.633/1941

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...