Lui ed io – Sabato dopo l’Epifania

acasadicornelio

Non poteva esserci figura migliore del Battista, al termine del tempo di Natale, per verificare cosa abbiamo compreso di quanto in questi giorni ci è stato rivelato. Egli che ci ha guidato nel tempo di Avvento a preparargli la strada, ora ci chiede: Chi è per te questo Dio che ha assunto la tua stessa condizione? Cosa rappresenta per te?  Il Battista non riesce a percepire nulla di sé se non in relazione a Cristo. Egli è, sì, l’”amico”, ma del quale ha ben chiara la grandezza e l’origine dall’alto. Giovanni ha chiaro il senso della sua missione e della sua presenza: ora può farsi da parte, perché è giunto colui che egli ha annunciato.

L’amico dello sposo era colui che era incaricato da parte delle rispettive famiglie di tenere i rapporti tra i fidanzati, così da facilitare tutti gli aspetti legati al futuro matrimonio. Che gioia grande definirsi l’amico…

View original post 325 altre parole

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...