Momenti di poesia. ALLOR CHE POSO GLI OCCHI, di Vittorio Zingone

Momenti di poesia. ALLOR CHE POSO GLI OCCHI, di Vittorio Zingone

ALLOR CHE POSO GLI OCCHI

Allor che poso gli occhi sopra i campi
ammantati d’un bianco immacolato,
mi s’accende nell’anima stregata
una girandola di fiori, di farfalle
e la primavera alza il suo sipario
mostrando la sua veste tinta d’iride
e gli occhi luminosi, mobilissimi
che rifrangono oceani di luce,
di tepor dolcissimo.

Scorrono le acque nei ruscelli
diffondendo armoniose musiche nel vento;
volano negli azzurri canterini uccelli,
bimbi su tenere, soffici erbe lieti capriolano,
lucciole in prati fioriti
accendono e spengono stelline,
quasi semafori da serrar nel pugno
a dare l’alt e il via al nostro vivere
come più nel cuore ci talenta.

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...