Recensione del romanzo di Aurora Frola “I ricordi non si lavano”, di Lia Tommi

Il libro è la dolorosa e lucida descrizione del “lungo cammino di Angelica per riconquistarsi il diritto alla vita” (è la frase di Romana Petri che si trova nella fascetta che accompagna il volume). La storia di Angelica, anima danneggiata la cui vita è sempre stata una lunga corsa verso l’autodistruzione, nasconde un dramma privato. Un mostro ha ucciso la sua infanzia privandola del futuro, quello stesso mostro che una volta divenuta adulta le ha provocato crisi di panico, attacchi d’ansia. Un medico frettoloso e distratto ha prescritto ad Angelica una facile soluzione: pasticche di benzodiazepine. A questo punto è iniziata “la mia maledizione, con la cura di un sintomo che nasconde un segreto”. La ragazza, laureata a pieni voti in Lettere, un lavoro sicuro e di responsabilità è diventata dipendente dalle benzodiazepine, dalla cocaina e dall’alcol, continuando a vivere il sesso come merce di scambio, senza un briciolo di amore né di affetto così come “mi è stato insegnato da piccola”. La protagonista ricorda tutti i corpi che l’hanno sporcata, quindi no, i ricordi non si lavano, anche se si vorrebbe. Tutto ciò ha portato Angelica a un tentativo di suicidio, ma la giovane in realtà non voleva morire.

“Dopo aver desiderato così tanto di morire, ora sono qui dentro per cercare di rinascere”.

Ricoverata in una clinica psichiatrica con la diagnosi di “disturbo borderline della personalità”, in uno zoo, un “albergo per mentecatte” insieme a molte altre donne che amano sbagliare e lo sanno fare molto bene, per il fantasma Angelica che ha perso le redini della propria vita inizia il doloroso percorso verso la rinascita. Nadia, Lisa, Roberta, Monica, Emma e la stessa Angelica si trovano ora tutte in Purgatorio, dove l’una con l’altra si raccontano la propria storia, quindi la clinica psichiatrica dove “nessun giorno è mai davvero uguale a un altro” diventa una sorta di confessionale per eretiche.

“Siamo tutte sopravvissute alla nostra mente, siamo solo vittime buttate dentro un buco”.

La vicenda di Angelica è scritta in prima persona, con uno stile rapido, veloce, immediato per far entrare il lettore nei ragionamenti e nei pensieri della protagonista, figlia degenere non perfetta come la madre. Un libro che è una denuncia, un grido di dolore considerato che in Italia i reati contro i minori crescono a dismisura soprattutto quelli nei confronti delle bambine. Le cifre sono allarmanti: nel 2011 sono state 822 le bambine vittime di violenza sessuale, per non parlare degli abusi non denunciati.

Siete di cattivo umore? Ecco cosa mangiare

Creando Idee

Capita a tutti di sentirsi giù di corda, malinconici e fiacchi. Per favorire il buonumore è importante prestare un po’ di attenzione a tavola. Gli stati d’animo sono influenzati anche da ciò che si mangia. Il consumo di cibi ricchi di zuccheri e grassi cattivi come dolci, snack e prodotti industriali, anche se dà un conforto immediato rischia di peggiorare la situazione. Per combattere la tristezza e ritrovare il buonumore puntate invece su alimenti ricchi di nutrienti preziosi come antiossidanti, vitamine, minerali che aiutano a sentirsi più vitali e pieni di energia. Alcuni alimenti agiscono come degli antistress naturali: sostengono il tono e aiutano a contrastare l’irritabilità e la sensazione di tristezza. Ecco allora alcuni cibi da mangiare per sentirsi più sprint e combattere il cattivo umore. Cioccolato Un quadratino di cioccolato fondente al 70% è l’ideale per tirarsi su nelle giornate no. È fonte di flavonoidi che hanno…

View original post 240 altre parole

I ritardatari? Vivono di più

Creando Idee

Se anche voi, nella vostra vita, avete quell’amico che è sempre, regolarmente, in ritardo, da oggi avete un motivo in più per “odiarlo”: con ogni probabilità, infatti, vivrà più a lungo di voi.Un recente corpo di ricerche scientifiche ha individuato un legame tra i tratti che rendono una persona ritardataria e quelli che aiutano ad avere una vita più lunga e produttiva. La scienza, infatti, ha dimostrato che lo stress è un fattore assolutamente negativo per la propria salute generale e le persone ritardatarie, solitamente, affrontano qualsiasi tipo di scadenza con uno stress minore. Anche per questo, in generale, risultano essere più rilassate.Tutte queste caratteristiche tipiche delle persone ritardatarie possono contribuire ad avere una pressione sanguigna più bassa, ad una migliore circolazione del sangue, ad un rischio minore di infarto e problemi cardiaci e a possibilità più ridotte di cadere in depressione.Come scritto da Diana DeLonzor, molte persone ritardatarie…

View original post 219 altre parole

Si inaugura la mostra “Con il cuore ” realizzata da Fabio Gagliardi per AIDO, di Lia Tommi

Alessandria: Venerdì 8 febbraio , secondo appuntamento per celebrare i 40 anni di AIDO Alessandria.

Alle ore 11 si inaugura, infatti, la mostra ” Con il cuore “, realizzata dall’artista alessandrino Fabio Gagliardi, allestita nell’atrio principale dell’Ospedale Civile di Alessandria.

La cittadinanza è invitata a partecipare .

Allena la mente all’Aism, di Cristina Saracano

Alessandria: La sezione provinciale Aism di Alessandria ha organizzato per il primo semestre del 2019 una serie di incontri per persone affette da sclerosi multipla.

Allena la mente, così si chiama il progetto, sponsorizzato da Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria e curato dalla Dottoressa Monica Sciame’, propone una serie di attività, da yoga della risata, alla motricità, a esercizi per la conservazione della memoria, tutti fondamentali per curare tale patologia.

È fondamentale, infatti, oltre alla terapia cognitiva, tenere allenata la mente.

Il programma di febbraio prevede lo svolgimento in tre turni, 15/16,16/17,17/18 in via Guasco 47 ad Alessandria, di martedì, a partire dal 12, per informazioni, 0131 232669 al mattino,.oppure 335/7187670.

Ci sarà lo stesso corso a Casale Monferrato, Novi Ligure e Tortona e Ovada.

Momenti di poesia. La solitudine del cuore, di Rosaria Maria Sposito

Momenti di poesia. La solitudine del cuore, di Rosaria Maria Sposito

La solitudine

La solitudine del cuore

Che cosa ci è successo? Tutto tace,

il nostro sentimento tanto intenso

da perderci le notti in mille danze

ci ha resi come estranei in queste stanze.

Un vuoto grande, come il mare immenso

mi toglie il sonno, il senno e non ho pace.

E cerco il tuo calore ormai lontano,

per te farei qualsiasi cosa: tutto vano!

Per tutto quel che faccio c’è rancore

ed ogni gesto viene travisato.

Sia gelosia o paura non capisco,

eppure sono gesti sol d’amore.

Forse l’errore d’esserti impegnato

o sol rancore e non reagisco

ormai nemmeno a tutto il mio dolore,

neanche quando crudele mi ferisci

con le parole, e il cuore mio tradisci.

RM

Grazie per le correzioni Rosario Di Modica.

Tre opere del Museo in prestito a Forlì

Tre opere del Museo in prestito a Forlì

Casale Monferrato: Oggi, lunedì 4 febbraio, la ditta Arteria, specializzata in trasporto di opere d’arte, ha movimentato, imballato e trasportato tre importanti opere del Museo Civico concesse in prestito ai Musei San Domenico di Forlì per la mostra “Ottocento. L’arte dell’Italia tra Hayez e Segantini” che aprirà i battenti il prossimo 9 febbraio e resterà aperta fino al 16 giugno.

tre trasferimento gli amanti

Sotto la supervisione del personale del Museo sono state prelevate due importanti sculture dalla Gipsoteca Bistolfi: “Gli Amanti”, opera in gesso di notevoli dimensioni, e “Il Boaro”, in bronzo. Dalla Pinacoteca inoltre è stata prestata la grande tela di Eliseo Sala datata 1863 e che raffigura Vittorio Emanuele II.

L’Amministrazione Comunale ha accolto con piacere la richiesta di collaborazione, pervenuta dagli organizzatori della mostra, e ha concesso – previa autorizzazione della competente Soprintendenza e con la garanzia della massima tutela – le tre prestigiose opere di proprietà del Museo. In particolare si segnala che la scultura in gesso che raffigura “Gli Amanti” esce in prestito dalla Gipsoteca per la prima volta dall’apertura al pubblico del Museo. Occasioni come queste divengono importanti vetrine per le collezioni casalesi, per far conoscere innanzitutto il ricco patrimonio storico artistico conservato presso il Museo Civico e ribadire l’importante ruolo avuto da Leonardo Bistolfi tra Otto e Novecento, riconosciuto tra i maggiori scultori della sua epoca. Continua a leggere “Tre opere del Museo in prestito a Forlì”

Presentazione del libro: I romanzi di Marilena Ciravegna

Presentazione del libro: I romanzi di Marilena Ciravegna

Biblioteca Civica L. Rapetti di Fontanile LiberaMente Incontri con L’Autore

17 febbraio ore 15.30, via Roma 69

Presentiamo un autrice emergente ottuagenaria. Molto dotata, alla sua seconda pubblicazione Marilena Ciravegna affronta il tema non facile della violenza anche psicologica, sulle donne. La Biblioteca fin dal 2011 collabora con l’Orecchio di Venere associazione in Asti dedita a contrastare la violenza sulle donne. Il Gen. Luciano Garofano, ex comandante RIS di Parma, fu ospite in Biblioteca nell’ambito di un convegno dedicato al tema per contrastare tale fenomeno sempre più diffuso.

Marilena Ciravegna

Trama del libro

La vicenda si svolge in Piemonte dagli anni del primo Novecento fino al 1945. Iuccia, nome della protagonista, è molto legata alla mamma che si ritrova un marito – da lei amato – che però si rivela un padrone in assoluto. Vita grama e sempre più difficile, intollerabile specialmente dalla figlia, vessata in ogni modo dalla figura di un vero padre padrone. La sopportazione dura fino all’età di 36 anni: all’ennesima interferenza del padre che le nega anche la possibilità di realizzare il sogno d’amore – peraltro ricambiato – si suicida.

“Questo libro è uno spaccato della famiglia patriarcale che metteva le donne al secondo posto ancora fino alla metà del novecento. Il romanzo racconta la giornata della protagonista che va a far visita alla cognata nel paese vicino. Iuccia è timida, sensibile,di carattere debole e introverso. Continua a leggere “Presentazione del libro: I romanzi di Marilena Ciravegna”

Milan, ancora scintille Gattuso-Salvini dopo il pari con la Roma – La Stampa

L’ammissione del tecnico rossonero: i giallorossi meritavano di vincere

Gennaro Gattuso, tecnico rossonero dal 2017

STEFANO MANCINI ROMA
Il Milan conserva il quarto posto solitario in classifica e recupera un punto all’Inter, sconfitta in casa dal Bologna di Sinisa Mihajlovic (il distacco fra le due milanesi si riduce a 4 punti). Il pareggio uno a uno nel posticipo all’Olimpico accontenta Rino Gattuso, che ammette: «La Roma avrebbe meritato la vittoria», anche se i rossoneri erano passati in vantaggio al 26’ del primo tempo con un gol del solito Piatek.

Zaniolo ha firmato il pareggio dopo soli 25 secondi della ripresa, e da quel momento i giallorossi sono stati molto più pericolosi, come certificano le parate salva-partita di Donnarumma e il palo di Lorenzo Pellegrini… continua su: Milan, ancora scintille Gattuso-Salvini dopo il pari con la Roma – La Stampa

Per i quarant’anni della Rivoluzione islamica l’Iran testa il missile che può colpire l’Europa – La Stampa

Nel mirino Israele e l’Arabia. Trump: lascio le truppe in Iraq per controllare le mosse del regime di Teheran

La Repubblica islamica sta intensificando la ricerca e la sperimentazione di missili balistici

PAOLO MASTROLILLI INVIATO A NEW YORK

L’Iran sfida la comunità internazionale, mostrando un nuovo missile con la capacità di colpire a una distanza di 1.300 chilometri, e il presidente Trump risponde annunciando che lascerà le truppe americane schierate in Iraq, proprio per avere la possibilità di tenere meglio sotto controllo le attività militari di Teheran.

Sabato la Repubblica islamica ha celebrato il quarantesimo anniversario della rivoluzione khomeinista del 1979, e per l’occasione ha mostrato la sua nuova arma. Il missile si chiama Hoveizeh, appartiene alla classe Soumar, e ha una gittata di 1.300 chilometri.

Ciò significa che sarebbe in grado di raggiungere facilmente diversi obiettivi in Europa, oltre a quelli in Medio Oriente come Israele o Arabia Saudita.

Il ministro della Difesa, Amir Hatami, ha commentato così le sue capacità: «Questo missile cruise ha bisogno di un tempo molto ridotto per essere pronto al lancio, e può volare a bassa quota». Dunque un’arma rapida, facile da usare, e difficile da intercettare.

La questione dei vettori è cruciale, perché rappresenta una della giustificazioni più importanti usate dagli Stati Uniti per abbandonare l’accordo nucleare.

Questa intesa infatti riguarda solo lo sviluppo delle armi atomiche, e non limita quello dei missili. Anche i Paesi europei che vogliono tenere in vita l’accordo nucleare riconoscono che questo è un problema, ma sostengono che andrebbe affrontato in un contesto diverso. Washington invece vuole una nuova intesa complessiva, che renda permanenti le limitazioni allo sviluppo delle armi atomiche, e includa anche i missili… continua su: Per i quarant’anni della Rivoluzione islamica l’Iran testa il missile che può colpire l’Europa – La Stampa

Effetto Tav in Piemonte: la Lega adesso è tentata di correre da sola – La Stampa

Per le Regionali il vicepremier vorrebbe puntare sulla società civile e scaricare gli azzurri

Il cantiere dell’Alta velocità a Chiomonte

ICO CAPURSO e ALESSANDRO MONDO TORINO

«I treni che viaggiano meglio e veloci tolgono i tir dalle strade, sono per un’Italia che va avanti», ribadisce Salvini.

«L’opera non si farà, io tiro dritto», ribadisce Di Maio. In attesa di stabilire il destino della Tav, gli unici treni in rotta di collisione politica sono quelli guidati dai due vicepremier: entrambi in Abruzzo per arringare le piazze, entrambi protagonisti di una giornata all’insegna di accelerate e frenate. Muscolare Di Maio: «Il tema non è il ridimensionamento dell’opera, è una supercazzola».

Pacato e ironico Salvini: «Di Battista ha detto che non devo rompergli i coglioni? Mando pane e Nutella anche a lui. O un Bacio Perugina, ma potei essere frainteso. E’ bel ragazzo…».

Tutti e due consapevoli che la Torino-Lione, una mina con la miccia sempre più corta, rischia di far saltare il governo, che bisogna traccheggiare almeno fino alle europee, e per questo attenti a non fare il passo più lungo della gamba… continua su: Effetto Tav in Piemonte: la Lega adesso è tentata di correre da sola – La Stampa

Fico-Salvini, nuova polemica sui migranti – La Stampa

Il presidente della Camera: «Se riguardasse me darei autorizzazione alla magistratura». la replica: «Favorevole solo a processi e sbarchi. L’Italia ha bisogno di gente che costruisca»

Il presidente della Camera Roberto Fico ospite da Fazio a Che Tempo che fa.

Non solo la Tav. A tenere banco nel governo è anche la vicenda Diciotti e la gestione degli sbarchi. «Se mai arrivasse a me una richiesta da parte della magistratura di autorizzare a procedere nei miei confronti, io pregherei la mia Camera di appartenenza di dare alla magistratura l’autorizzazione». Così il presidente della Camera Roberto Fico a Che tempo che fa, dopo aver premesso di «non voler entrare nel merito» della vicenda che riguarda il vice premier Matteo Salvini sul caso Diciotti… continua su: Fico-Salvini, nuova polemica sui migranti – La Stampa

Affondo di Toninelli: “L’Autobrennero diventi pubblica” – La Stampa

 

La coda sull’autostrada del Brennero chiusa per diverse ore in direzione Nord tra Chiusa e Vipiteno a causa dei mezzi pesanti bloccati per le forti nevicate

Il ministro dopo i disservizi per il maltempo a Vipiteno. Ma gli enti locali hanno già l’85 per cento della società

GIACOMO GALEAZZI  ROMA

In Rete sono virali da venerdì notte le immagini dei camion in panne al Brennero sotto la nevicata e delle centinaia di automobilisti costretti a trascorrere 15 ore fermi in autostrada.

Ieri, alla paralisi lungo l’arteria alpina, si è aggiunta la polemica politica con Danilo Toninelli che prima annuncia che l’Autobrennero tornerà pubblica, poi quando le opposizioni e gli enti locali gli ribattono che lo è già all’85% si affida ad una seconda nota per precisare che la gestione dell’A22 sarà presto «totalmente pubblica», quindi «stop all’asfalto elettorale, ai clamorosi e ingiustificati dividendi»… continua su: Affondo di Toninelli: “L’Autobrennero diventi pubblica” – La Stampa

News La Stampa

News La Stampa

Dopo i disagi sull’Autobrennero il ministro grillino chiede la nazionalizzazione dell’A22. Ma il gestore leghista ribatte: lo Stato non si intrometta.

Sul caso Diciotti scontro Fico-Salvini. Sulla Tav il Carroccio pronto a correre da solo in Piemonte.

unnamed

Dietro le divisioni nel governo c’è il ciclone Di Battista: ricarica il M5S ma non ne risolleva i sondaggi.

Per i 40 anni della rivoluzione islamica Teheran testa un super missile capace di raggiungere l’Europa.

Intervista a Farah Diba: «I giovani iraniani oggi rimpiangono lo Scià». Bernard-Henri Levy sul manifesto europeo contro il populismo.

Bill Emmott sul duello Usa-Cina che può declassare la Ue.

Intervista a Loredana Bertè sul suo ultimo San Remo. In Serie A la crisi dell’Inter e Ronaldo capocannoniere.

Buona giornata e buona lettura

La Stampa Maurizio Molinari

Divertiamoci in cucina coi nipoti !

Creando Idee

Passare del tempo in cucina e cucinare insieme è divertente per tutti, soprattutto se ti serve per imprimere nei tuoi nipoti un amore sano verso il cibo, la buona cucina ed i momenti felici che si vivono a tavola. Alla maggior parte dei bambini piace sperimentare e, di solito, la cucina li attrae e li sorprende, soprattutto se a loro piace mangiare. Introdurli al meraviglioso mondo dei fornelli insieme a noi può essere un’ottima idea, ma devi fare attenzione affinché sia del tutto sicuro Di seguito troverai alcuni suggerimenti; per iniziare, mettiti il grembiule e comprane uno più piccolo per tuo/tua nipote e poi comincia a formare il “piccolo chef”! Ecco alcune idee per bambini piccoli di 1 o 2 anni Andiamo ad impastare! mettili in un tavolo basso di legno e lasciali giocare ad “impastare l’impasto” con farina, sale ed acqua. Lascia che ordinino la parte inferiore dell’armadio

View original post 136 altre parole

La Cernia (Epinephelus) nasce femmina e poi diventa maschio

La Cernia (Epinephelus) nasce femmina e poi diventa maschio

Epinephelus_marginatus_(Lowe,_1834)_1

a cura di Maurizio Lodola e M. Letizia Tani http://www.pianetablu.info/

Il mistero delle cernie giganti

Anche le nostrane cernie (Serranidi del genere Epinephelus) – nel Mediterraneo ci sono circa otto specie – prede ambìte dai cacciatori subacquei, presentano il fenomeno dell’inversione sessuale: nascono infatti femmine e poi, dopo alcuni anni, diventano maschi a tutti gli effetti.

Tale cambiamento avviene generalmente di conseguenza all’aumento delle dimensioni dell’animale che, fino ai 5-6 anni e  intorno ai 3-5 kg, è ancora di sesso femminile, virando poi gradualmente verso il sesso opposto; la fase di transizione fa registrare individui in possesso di entrambe le gonadi, anche se quella femminile è in continua regressione.

Superati i 10 anni, si trovano solo esemplari maschi di taglia ragguardevole e talvolta imponente, nei quali la funzionalità degli organi maschili è ormai quella predominante e durevole per il resto della loro vita, che può arrivare anche al mezzo secolo.

La cernia bruna (E. guaza) è una delle specie più comuni ed anche più grandi presenti nel Mediterraneo centrale, con il suo metro abbondante di lunghezza ed i 50 kg di peso; è possibile acclimatare giovani esemplari di questa specie in acquario, dove possono vivere per molti anni a condizione che la temperatura non scenda sotto la soglia critica di 8-9 °C, ma è piuttosto improbabile tentarne la riproduzione, della quale si sa ancora molto poco. Continua a leggere “La Cernia (Epinephelus) nasce femmina e poi diventa maschio”

Racconti. Una giornata come tante, di Rosaria Maria Sposito

Racconti. Una giornata come tante, di Rosaria Maria Sposito

50872986_415645175842051_4728718375390281728_n.jpg

Una giornata come tante

Tendo sempre a svegliarmi presto, un po’ per abitudine e un po’ per necessità.

Gli anni passano e le ossa cominciano a farsi sentire, infatti il tempo vuol cambiare al brutto.

A volte sorrido, pensando alle tavole imbandite per la colazione, con il caffè e il latte bollenti, magari con una fragrante brioche e la marmellata.

Sistemo le mie cose e le nascondo bene come d’abitudine.

Al Bar Nino, sono sempre gentili, saluto e chiedo un caffè e un bicchiere d’acqua.

Mi consegnano le chiavi del bagno, hanno un cuore immenso.

Dopo aver espletato i miei bisogni, mi lavo le mani e il viso.

Ho una voglia matta di potermi fare una doccia che non avete idea, ma dai frati il posto per la notte non lo trovo mai, pazienza.

Giulio mi porge il caffè in cui metto 2 bustine di zucchero e una la infilo in tasca.

Come d’abitudine prima bevo l’acqua e poi sorseggio la calda bevanda, non potete capire, quanto sia buona. Continua a leggere “Racconti. Una giornata come tante, di Rosaria Maria Sposito”

Momenti di poesia. OLTRE LE FINESTRE, di Roberto Busembai

Momenti di poesia. OLTRE LE FINESTRE, di Roberto Busembai

OLTRE LE FINESTRE

OLTRE LE FINESTRE

Li senti ancora quei bisogni
nuovi, di uscire fuori
e respirare il tutto
come se tutto fosse poi diverso
da quello che respiravi dentro,
li senti ancora e vedi
oltre le finestre,
antiche nell’abitato,
vecchie nel ricordo,
perchè la gioventù è forte
quando si possiede,
ma scema e muore forte
quando svanisce
e dietro quelle stanze
non vede più la luce,
come offerta di speranza,
ma bisogno di poterla
desiderare nella stanza.

Roberto Busembai (errebi)

Immagine web

Rivalutazione delle pensioni dal 1° gennaio 2019

Rivalutazione delle pensioni dal 1° gennaio 2019

La Gazzetta Ufficiale del 31.12.2018, n. 302, S.O. n. 62/L, ha pubblicato la legge 30 dicembre 2018, n. 145, di seguito anche Legge di Bilancio 2019, in vigore dal 1° gennaio 2019.

Detta legge ha inciso pesantemente sulla rivalutazione delle pensioni, di seguito evidenziamo le modifiche introdotte, senza peraltro commentarne gli aspetti c.d. “politici”.

INPS_logo

Pensioni “d’oro” – commi 261-268

A decorrere dal 1° gennaio 2019, e per la durata di 5 anni, le pensioni, i cui importi complessivamente considerati eccedano la soglia di 100 mila euro lordi annui, vengono ridotte con applicazione di aliquote di riduzione crescenti per specifiche fasce di importo.

Le aliquote di riduzione sono le seguenti:

– 15% da euro 100 mila a euro 130 mila; – 25% da euro 130 mila a euro 200 mila; – 30% da euro 200 mila a euro 350 mila; – 35% da euro 350 mila a euro 500 mila; – 40% oltre 500 mila.

La riduzione non si applica alle pensioni interamente liquidate con il metodo di calcolo contributivo.

Inoltre, sono esclusi dalle riduzioni le pensioni e i trattamenti pensionistici di invalidità, le pensioni ai superstiti e i trattamenti riconosciuti alle vittime del dovere o di azioni terroristiche.

Perequazione automatica delle pensioni – comma 259

Per il periodo 2019-2021 la rivalutazione automatica delle pensioni è riconosciuta in misura piena (100%) soltanto per i trattamenti pensionistici complessivamente pari o inferiori a tre volte il trattamento minimo INPS. Continua a leggere “Rivalutazione delle pensioni dal 1° gennaio 2019”

Rai, Bergesio (Lega), problemi segnale tv in Piemonte, interrogazione in Commissione vigilanza

Rai, Bergesio (Lega), problemi segnale tv in Piemonte, interrogazione in Commissione vigilanza

Roma, 4 feb – “I cittadini della provincia di Cuneo, come tutti gli italiani, pagano regolarmente il canone Rai nella bolletta elettrica, ma molti di loro tuttora non possono usufruire del servizio: è un problema che va risolto. Per questo motivo ho presentato un quesito alla Commissione di Vigilanza Rai.

Giorgio Maria Bergesio

La provincia di Cuneo è, purtroppo ormai da decenni, interessata da gravi problemi di ricezione del segnale televisivo Rai, che più volte sono stati rappresentati dalla Commissione di vigilanza e riconosciuti dalla stessa concessionaria. I dati emersi finora sono discordanti: secondo Rai Broadcast i piemontesi interessati dai problemi di ricezione sarebbero circa 50-60 mila; secondo il Corecom del Piemonte, invece, l’entità del disservizio sarebbe ben più ampia, con alcuni comuni – quali per esempio Castelletto Uzzone, Igliano, Montaldo Mondovì –  completamente scoperti dal segnale: almeno 50 mila nella sola provincia di Cuneo, pari all’8% della popolazione.

Numeri preoccupanti che, come riportato dagli organi di stampa, rappresentano probabilmente una stima al ribasso, con tanti comuni che arrivano al massimo al 50% della popolazione. Serve fare chiarezza, anche alla luce di queste discrepanze tra dati Rai e regionali, per questo motivo ho chiesto alla Società concessionaria delucidazioni circa l’entità del disservizio, nonché di sapere come intendano risolvere in concreto i problemi di ricezione del segnale”.

Lo dichiara Giorgio Maria Bergesio, senatore piemontese della Lega.

Ufficio Stampa Lega Senato

10 libri a meno di… 4,90€ [Parte 13]

Il Lettore Curioso

Buongiorno a tutti i lettori del blog e buon inizio settimana!

Bentornati al tredicesimo appuntamento con la rubrica “10 libri a meno di…”, dove periodicamente seleziono per voi 10 titoli che rientrano in una fascia di prezzo determinata, che oggi è di <4,90€.

Se siete come me – che ho la mania dello shopping compulsivo di libri – vi accorgerete senz’altro che i soldi spesi per i libri occupano una parte importante delle uscite mensili. Tempo fa avevo analizzato tutti i modi possibili per risparmiare sull’acquisto dei libri, ma non soddisfatta, ho deciso di inaugurare una nuova rubrica “10 libri a meno di…”

Per quanto riguarda la categoria degli ebook, è piuttosto semplice trovare titoli a prezzi stracciati, ma per chi come me è fedele alla carta, è davvero difficile!

Ogni mese mi destreggerò quindi tra le centinaia di migliaia di titoli presenti su Amazon, di cui sono…

View original post 102 altre parole

[RECENSIONE] La via del male || Robert Galbraith (J.K Rowling)

Il Lettore Curioso

Ciao a tutti i lettori del blog, come state? Oggi torno a parlare di J.K Rowling perché ho da poco terminato il terzo volume della serie di gialli con protagonista il detective Cormoran Strike. Questo libro è stata probabilmente la lettura in cui ho investito in assoluto più tempo. La verità è che non volevo finirlo e quindi mi ci sono voluti mesi interi per leggerlo. E ora che l’ho terminato sto contando i giorni che mi separano all’uscita del quarto. Ma scopriamo insieme perché La via del male mi è piaciuto così tanto!

51FjW0YvjEL.jpg“Quando un misterioso pacco viene consegnato a Robin Ellacott, la ragazza rimane inorridita nello scoprire che contiene la gamba amputata di una donna. L’investigatore privato Cormoran Strike, il suo capo, è meno sorpreso, ma non per questo meno preoccupato. Solo quattro persone che fanno parte del suo passato potrebbero esserne responsabili – e Strike sa che…

View original post 529 altre parole

La mia Wishlist #6

Il Lettore Curioso

Bentornati al sesto appuntamento con la rubrica “La mia Wishlist”, dove vi mostro i libri che ho intenzione di acquistare in futuro. Il tema di oggi sono i FANTASY YA. Quali sono i vostri preferiti? Fatemi sapere nei commenti!

N.B: In passato avevo già dedicato un appuntamento di questa rubrica a questo genere, quindi quello di oggi sarà una sorta di seconda parte. (La prima parte la trovate qui.)

∼ Regina Rossa

La saga di Regina Rossa è stata pubblicata a partire dal 2015 con Mondadori ed è divisa in tre volumi della scrittrice Victoria Aveyard.

La trama in breve:  Il mondo di Mare Barrow è diviso dal colore del sangue: rosso o argento. Mare ha il sangue rosso ed è costretta al servizio degli Argentei, guerrieri dai poteri sovrannaturali. Un giorno scopre però di avere un potere straordinario, che…

View original post 342 altre parole

Saga di Armonia || Tutti i romanzi YA di Claudia Piano [SEGNALAZIONE]

Il Lettore Curioso

Ciao a tutti! Oggi voglio presentarvi i romanzi di Claudia Piano, autrice della Saga di Armonia, che si apre con il romanzo La Melodia Sibilante.

Giulia è una ragazza di quattordici anni e sta per cominciare una nuova vita: andrà a studiare ad Armonia e scoprirà che si tratta di una scuola davvero molto speciale. Imparerà un incantesimo musicale per fare ogni cosa. Al suono del suo flauto potrà curare le ferite, modellare il legno, a far crescere i fiori… E nutrire i magici animusi, creature affascinanti e misteriose nate dalla magia. Conoscerà nuovi amici e incontrerà l’amore. Scoprirà ben presto che un mistero si nasconde nel lago, qualcosa che ha a che fare con suo nonno, ma nessuno sembra volerne parlare… Potrebbe essere un pericolo antico che minaccia la scuola?Giulia dovrà affrontare e domare il grande potere che cresce in lei. Riuscirà a salvare i suoi amici…

View original post 70 altre parole

UnoZeroMenouno: Diario di un uomo relativo [SEGNALAZIONE]

Il Lettore Curioso

Ciao a tutti cari lettori del blog! Oggi vi presento UnoZeroMenouno: Diario di un uomo relativo, dello scrittore Tris Rela.

Titolo: UnoZeroMenouno: Diario di un uomo relativo

Autore: Tris Rela

Genere: Diario poetico

“UnoZeroMenouno è la storia di un uomo raccontata dalla sua anima. Un viaggio alla ricerca di sé e del mondo, della vita, dell’emozione, della perfezione, della poesia. Un uomo alla ricerca esasperata di una risposta che non ha domanda e che inevitabilmente, cercando, si perde.
Il cammino dentro l’uomo si figura come un tunnel, una galleria che lo separa giorno dopo giorno dopo giorno, dalla realtà, fino a entrare in un nuovo mondo e inesplorato: un mondo buio e solo, un mondo di nulla e di fantasia e di sogno, dove l’uomo smette di essere tale; senza corpo, senza giusto o sbagliato, senza vita…
E proprio lì, in quel luogo…

View original post 299 altre parole

Il Lascito. La caccia del falco vol.2 || Recensione [BLOGTOUR]

Il Lettore Curioso

Buongiorno lettori e buon lunedì! Qualche giorno fa ho partecipato al blogtour del libro La caccia del falco vol.2, che trovate qui.  Oggi torno a parlarvi del libro, questa volta con una recensione. Se non avete ancora letto la mia opinione sul primo volume la trovate qui.

Ritroviamo i cinque protagonisti della saga dove li avevamo lasciati. Doran, scortato dall’arswyd Cento, è diretto a Città delle sabbie; Kahyra, tradita da Sven, sta viaggiando verso Heimgrad con due compagni di Cento, Owis e Rize; Ceaser, dopo essere stato separato dalla sua amata Eryn, è alla ricerca della principessa con l’intenzione di salvarla. Infine abbiamo Ygg’xor, che dopo aver ucciso il Re d’Oltremare si prepara ad affrontare un assedio alla città ed Eryn, principessa d’Oltremare, rapita dagli uomini del Re Prescelto e prigioniera ad Arthemys.

In questo nuovo capitolo, che si divide come nel precedente tra i punti di…

View original post 611 altre parole

Blues al Macallè: tutto esaurito per la Paolo Bonfanti Band, mentre già si attende Sydney Ellis

Sabato 2 febbraio al Cinema Macallè di Castelceriolo secondo concerto per la stagione musicale “Movie Blues“. Sul palco la Paolo Bonfanti Band con lo spettacolo “Crescent City Funk” dedicato al suono proveniente da New Orleans, una delle capitali della musica afro-americana.

La serata ha registrato il tutto esaurito, con un pubblico di appassionati provenienti da tutto il Nord Italia per assistere ad un evento che ci ha catapultati nei ritmi della Crescent City(New Orleans), città crocevia di popoli, influenze e umori.

Il suono di New Orleans è il solare risultato di una “miscela” di rhythm and blues, swing e gospel, e Paolo Bonfanti con la sua Big Band è riuscito a coinvolgere il pubblico con passione, competenza e personalità.

La Stagione Movie Blues al Cinema Macallè prosegue sabato 9 marzo con il concerto della cantante americana Sydney Ellis accompagnata dal quintetto del pianista Henry Carpaneto (ingresso €15, informazioni e prenotazioni allo 389 422 61 72).

Il Cinema Macallè ringrazia per il sostegno Alegas Alessandria e Al51puntolab Alessandria, e per le Foto Marina Mangini di Bianco – Festival della Fotografia.

Comunicato stampa

Maria Luisa Pirrone

Torna “Red Note” con “Amore baciami!”, di Lia Tommi

” Red Note” 21 febbraio 2019: Amore baciami! Giovedì 21 febbraio 2019 alle ore 21:00 I Due Buoi Via Cavour 32, Alessandria

Lorenzo Minguzzi Quartet “Amore baciami (anche se non sono Duke Ellington)”

Lorenzo Minguzzi – chitarra
Tiziana Cappellino – pianoforte
Davide Liberti – contrabbasso
Claudio Saveriano – batteria

Gli anni ’30 negli Stati Uniti vengono ricordati per la grande depressione, per la fine di Al Capone e del proibizionismo, ma anche per un fenomeno musicale legato al jazz che faceva ballare la gente, una musica per la quale il pubblico impazziva: lo swing. Qui in Italia il fascismo esaltava le tradizioni nazionali e osteggiava qualunque moda o tendenza che venisse dall’estero, figuriamoci quindi quale fosse l’atteggiamento nei confronti del jazz, la musica dei neri d’America.
Eppure Romano Mussolini, un figlio del Duce, proprio in quegli anni si appassionava al jazz e imparava a suonarlo ascoltando i dischi americani, mentre tutte le canzonette dell’epoca erano scritte su quel “ritmo sincopato”, ma guai a chiamarlo “swing”.
Il progetto di Lorenzo Minguzzi propone un repertorio di brani che appartengono ad un trentennio della canzone italiana, dagli anni ’30, appunto, fino agli anni ’60, sono state scelte composizioni in cui si sente l’influenza afro-americana. Gli arrangiamenti si affidano al linguaggio swing senza tuttavia snaturare l’essenza delle canzoni e introducendo sulle strutture armoniche esistenti la pratica dell’improvvisazione.

LORENZO MINGUZZI
A partire dal 1982 frequenta il corso triennale di chitarra jazz presso il Centro Jazz Torino, e contemporaneamente inizia gli studi di chitarra classica sotto la guida del M° Franco Cavallone senza però conseguire il diploma.
Negli anni ‘89, ‘90 e ‘92 frequenta i corsi nazionali di perfezionamento jazz presso la città di Siena.
Negli anni ‘89, ‘90, ‘91 e ‘93, frequenta i seminari organizzati dall’Associazione Polifonica della città di Ravenna, avendo modo di studiare con Joe Diorio, Mike Stern, Pat Metheny e Mick Goodrick.
Dal 1989 a tutto il 1993 si perfeziona sotto la guida del M° Mario Petracca.
Nel Febbraio ‘93 frequenta un master class presso il C.D.P.M. di Bergamo, tenuto da Jim Hall.
Nel Marzo ‘96 frequenta un master class presso il Centro Jazz Torino, tenuto da Philip Catherine.
Nell’Ottobre 2011 consegue il Diploma di Jazz presso il conservatorio Giuseppe Verdi di Torino.
Discografia:
1992 “Daiudadà” Beat records CDJ 502
Flavio BOLTRO, Gianni BASSO, Gianni CAZZOLA, Marco VAGGI
1995 “The mirror” Caligola records 2008- 2
Gianni COSCIA, Furio DI CASTRI, Francesco SOTGIU
1997 “Serenata celeste” Caligola records 2024
Giorgio LI CALZI, Riccardo RUGGIERI, Nicola MURESU,
Alessandro MINETTO
1999 “La isla. Songs from a journey” Panastudio Productions CDJ 1042 2
Gigi DI GREGORIO, Alessandro MAIORINO, Femke KRONE
Mario PETRACCA, Luca ZANETTI.
2004 ” N.O.T. for me” Splasc(H) Records CDH 950.2
Bruno ERMINERO, Maurizio CUCCUINI.
2008 ” Another spring” Caligola records 2101
Bruno ERMINERO , Paolo FRANCISCONE

Anche quest’anno alcuni concerti di Red Note si svolgeranno in via Cavour 32, presso l’Hotel Alli Due Buoi Rossi.

Informazioni utili:

Per assistere ai concerti sono previste due formule:
Cena+concerto a € 30 a partire dalle ore 20.00
Drink+concerto a € 10 a partire dalle ore 21.00

E’ gradita la prenotazione allo 0131. 517171

Sponsor:

“Red Note” è un evento in compartecipazione con il Comune di Alessandria, si svolge grazie al sostegno della Fondazione Social, della Fondazione CRT, della Fondazione CR Alessandria e rientra nell’ambito del festival diffuso “Piemonte Jazz Festival” e del “Festival Identità e Territorio “.

Supera lo stress pensando al tuo partner

ORME SVELATE

Di fronte a una situazione stressante, pensare al proprio partner romantico può aiutare a mantenere sotto controllo la pressione del sangue con la stessa efficacia che avendolo nella stessa stanza, secondo un nuovo studio degli psicologi dell’Università dell’Arizona.

Marriage (Diane Montana Jansson)

Per lo studio, pubblicato sulla rivista Psychophysiology, a 102 partecipanti è stato chiesto di completare un compito stressante – immergendo un piede in 3 pollici di acqua fredda che andava da 38 a 40 gradi Fahrenheit. I ricercatori hanno misurato la variabilità della pressione arteriosa, della frequenza cardiaca e della frequenza cardiaca dei partecipanti prima, durante e dopo l’attività. I partecipanti, ognuno dei quali era impegnato in relazioni sentimentali, sono stati assegnati casualmente a una delle tre condizioni al momento del completamento dell’attività. Avevano il loro partner seduto tranquillamente nella stanza insieme a loro durante il compito, a loro veniva insegnato a pensare al loro partner romantico…

View original post 378 altre parole

Giornata mondiale contro il cancro, di Lia Tommi

Ogni anno, il 4 Febbraio si celebra in tutto il mondo the “World Cancer Day”, organizzato dalla Unione Internazionale contro il cancro (UICC). Una campagna di sensibilizzazione contro l’epidemia globale, allo scopo di salvare milioni di morti prevenibili, aumentando la consapevolezza, l’educazione sanitaria sulla prevenzione dei tumori e migliorando l’accesso ai programmi di screening oncologici.

Dopo le cardiopatie e gli ictus ischemici, i tumori, sono la seconda causa di morte al mondo e nel 2018, oltre18 milioni sono state le diagnosi ed i più frequenti: polmone, mammella, colon – retto, prostata, stomaco e fegato. E’ scientificamente provato che il cancro è la malattia che risente maggiormente delle misure di prevenzione. Molti studi hanno dimostrato con certezza il tasso di causalità tra fattori di rischio, quali gli stili di vita errati (fumo di sigaretta, sedentarietà, diete scorrette), alcuni agenti infettivi, esposizioni ambientali (radiazioni ultraviolette, ionizzanti, sostanze chimiche) e il cancro. Più di 43 milioni di persone sopravvive a cinque anni dalla diagnosi. I dati sono riportati nel Rapporto Globocan sulla rivista CA: A Cancer Journal for Clinicians. L’Agenzia Internazionale per la ricerca sul cancro (Iarc), evidenzia un aumento delle diagnosi che può essere dovuto a diversi fattori, dall’invecchiamento della popolazione, alle precarie condizioni di sviluppo sociale ed economico, in diverse aree del pianeta. Circa il 1/3 delle morti per tumore sono dovute a fattori di rischio comportamentali: consumo di tabacco, abuso di sostanze alcoliche, obesità. Il fumo è responsabile di quasi 1/4 dei decessi complessivi e oltre ai fattori di rischio rilevanti, sono da considerare alcuni virus (Epatite da HBV e HCV e papilloma virus HPV), responsabili del 25% dei casi. Il fumo, è strettamente collegato a diversi tipi di tumore: 30% di tutti i tipi, il 90-95% al tumore polmonare.

DANNI DA FUMO DI SIGARETTA

Secondo i dati statistici del Ministero della Salute, il fumo, in Italia, è una delle principali cause di morte, con un numero che varia tra i 70.000 e gli 83.000 decessi all’anno ed il 25% è compreso tra i 35 ed i 65 anni di età ed i fumatori sono circa 10,3 milioni. Il tabagismo è un fenomeno molto diffuso tra gli studenti, Il 23,4% di essi fuma sigarette ed il 7,6%, giornalmente. Il fumo ha origine dalla combustione incompleta del tabacco e della carta che lo avvolge. E’ costituito da circa 4000 sostanze (70 cancerogene), tra queste, il catrame, il monossido di carbonio, la nicotina e le sostanze irritanti. I filtri delle sigarette, riducono la quantità delle sostanze respirate, ma non riescono ad eliminarle completamente. Le sostanze irritanti presenti nel fumo sono: acroleina, formaldeide, acido cianidrico ed ammoniaca e causano danni immediati alla mucosa delle vie respiratorie, provocando tosse, enfisema, bronchite cronica ed eccesso di muco. All’interno della sigaretta sono presenti: catrame, benzopirene, benzene, cadmio, arsenico, cromo, composti radioattivi (Polonio 210) ed idrocarburi aromatici, altamente cancerogeni. Il fumo aumenta il rischio di sviluppare diversi tipi di tumore ed in particolare il carcinoma polmonare viene riscontrato con una frequenza venti volte superiore rispetto ai non fumatori. Aumenta il rischio di tumore alla vescica e al rene perché le sostanze cancerogene del tabacco ristagnano con le urine nella vescica e vengono eliminate mediante i reni. Il fumo aumenta, inoltre, il rischio di tumori dell’esofago, del fegato, del pancreas e del colon retto. Le donne fumatrici hanno un maggiore rischio di sviluppare tumori all’utero, menopausa precoce ed osteoporosi anticipata. Oltre alla dipendenza farmacologica da nicotina, il fumatore va incontro a dipendenza psicologica. Nel momento in cui smette di fumare, il soggetto va incontro ad una vera e propria sindrome di astinenza da nicotina, caratterizzata da voglia irrefrenabile di fumare, insonnia, irritabilità, collera, ansia e difficoltà di concentrazione.

Giorno del Ricordo ad Alessandria, di Lia Tommi

CITTÀ DI ALESSANDRIA GIORNO DEL RICORDO 2019

Programma delle manifestazioni commemorative ad Alessandria

SABATO  9 FEBBRAIO

Prologo alla commemorazione del “Giorno del Ricordo”
ore 16.00 – Palazzo Cuttica
Inaugurazione della mostra “ Le guerre mondiali e il destino dei popoli
delle Foibe e l’Esodo degli Istriani, Fiumani e Dalmati”
Federico Cavallero e Emanuele Ugazio,
PIEMONTESTORIA e posto sotto il patrocinio e la supervisione dell’A.N.V.G.D.
(Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalma
Mostra in calendario fino al 17
Info e prenotazioni: CULTURAle  ASM COSTRUIRE INSIEME
Tel: 0131 234266; e-mail:
——————————————————–

LUNEDÌ  11 FEBBRAIO
Commemorazione ufficiale del “Giorno del Ricordo”
ore 10.15 – via Vittime delle Foibe, Alessandria
area d’ingresso al parco del Piazzale dell’Aeronautica
Sacello dedicato alle Vittime delle Foibe
Momento di raccoglimento, con deposizione della corona d’alloro in ricordo delle
Vittime delle Foibe
ore 10.45 – via Esuli Istriani, Fiumani e Dalmati, Alessandria
aiuola compresa fra detta via e via Martiri della Benedicta, Sacello dedicato alle
Vittime delle Foibe
Saluto delle Autorità
Deposizione della corona d’alloro in ricordo delle Vittime delle Foibe
ore 12.00 – Conclusione della cerimonia

“Sai che ti dico? Boh!” di e con Annalisa Dianti Cordone

“Sai che ti dico? Boh!” di e con Annalisa Dianti Cordone

CARTELLONE OFF – BISTAGNO IN PALCOSCENICO sabato 9 febbraio, ore 21.00

Sabato 9 febbraio, alle ore 21, al Teatro SOMS di Bistagno (AL), in C.so Carlo Testa 10, si inaugura il Cartellone Off della Rassegna Bistagno in Palcoscenico, con Sai che ti dico? … Bho!, interpretato da Annalisa Dianti Cordone, attrice di Comedy Central, attualmente impegnata nelle riprese del film di Roberto Andò, Una storia senza nome.

Sai che ti annalisa dianti cordone 6Sai che ti annalisa dinti cordone 0Sai che ti neocronopio_20170118_0068

Un One Girl Show, un minestrone pepato di personaggi e monologhi comici, in cui il vero protagonista è il “Boh”. Un enorme “Boh” come reazione ad una realtà incerta, precaria, di difficile comprensione, che ci chiede di essere, invece, in ogni sacrosanto minuto della nostra giornata, focalizzati, centrati, presenti nel presente, quando il futuro neanche si sa se arriverà…Oltre il “Boh” pure il “Mah”. Il “Boh” come una sorta di stasi esistenziale, di sospensione in cui ci rifugiamo in attesa di decidere cosa scegliere tra una moltitudine di strade, di desideri e di possibilità. Infine, il “Boh” a mascherare l’ansia galoppante e la paura non solo di fare la scelta sbagliata, ma pure il rimpianto per la scelta non fatta. Tutti ci chiediamo se abbiamo fatto la scelta giusta…e chi lo sa…”Boh”!

La Rassegna Bistagno in Palcoscenico offre ai suoi spettatori anche la possibilità di un aperitivo a tema presso il Bar “Svizzero” di Bistagno, prima di ogni spettacolo, con il 20 % di sconto sulle consumazioni. Ma non solo, se si desidera è possibile cenare e/o pernottare presso il Ristorante “La Teca” e l’Hotel “Monteverde” di Bistagno, usufruendo del 10 % di sconto. È sufficiente presentarsi con il biglietto o abbonamento. Continua a leggere ““Sai che ti dico? Boh!” di e con Annalisa Dianti Cordone”

Fattorie Didattiche: al via il corso in Cia

Fattorie Didattiche: al via il corso in Cia

E’ in partenza il corso di Operatore di Fattoria Didattica presso la Cia di Alessandria, organizzato dal Cipa-at Piemonte con sede ad Alessandria.

Schermata 2019-02-04 a 13.09.53

Il calendario è il seguente e le lezioni si svolgeranno in via Savonarola, 29 – Alessandria:

07/02 giovedì dalle 9 alle 18

11/02 lunedì dalle 9 alle 18

15/02 venerdì dalle 9 alle 18

18/02 lunedì dalle 9 alle 18

20/02 mercoledì dalle 9 alle 18

22/02 venerdì dalle 9 alle 18

25/02 lunedì dalle 9 alle 13 (lezione si terrà presso la cooperativa Valli Unite con relativa visita aziendale)
08/03 venerdì dalle 9 alle 18


Il corso dura 60 ore, è obbligatorio per le aziende agricole che vogliono essere inserite nell’elenco delle FATTORIE DIDATTICHE ACCREDITATE della REGIONE PIEMONTE.
Spiega la responsabile della Formazione Cipa-at Alessandria Sonia Perico: Questo accreditamento consente alle imprese tra le altre cose alcune agevolazioni fiscali per le prestazioni di natura educativa o didattica. Il corso fornisce strumenti di lavoro per la didattica come, ad esempio, gli elementi progettuali per la costruzione dei percorsi didattici; strumenti e metodologie della didattica, pedagogia del fare e relazione educativa, le Tecniche di progettazione di sistema e valorizzazione del territorio con elementi di marketing e cenni di marketing territoriale, l’analisi dei principali strumenti di comunicazione per la promozione.

E’ previsto anche un Project work strutturato con la definizione dell’immagine aziendale, della propria offerta didattica e strumenti e canali per questa promozione.

Info e iscrizioni: Sonia Perico – s.perico@cia.italessandria.cipaat@cia.it, cell 3454529713.

Matteo Renzi. Enews 563 lunedì 4 febbraio 2019

Matteo Renzi. Enews 563 lunedì 4 febbraio 2019

unnamed.png

1. Venezuela. Quello che sta accadendo alla politica estera italiana è semplicemente infame. L’assurdo posizionamento grillino ci sta portando a dividerci dagli altri paesi europei. E stiamo, nei fatti, appoggiando la dittatura di Maduro. Mi vergogno per questo Governo, che non sembra in grado di capire quanto sia drammatica la scelta che sta facendo. Qui una manifestazione di italo venezuelani di ieri a Caracas. Qui il mio post.

So che della politica estera non interessa granché ma il fatto che l’Italia si sia divisa dagli altri paesi europei e – nei fatti – finisca per sostenere il dittatore (che non a caso ringrazia Roma) è un fatto enorme.

2. Recessione. Siamo ufficialmente in recessione e Di Maio dà la colpa a noi. Ho risposto con questo articolo sul Corriere della Sera e con questo video di #60secondi. Intanto accade un fatto significativo: alcuni operai di cantieri bloccati, dalle strade alle trivelle, inizia a contestare Di Maio e Di Battista con il coro “Andate a lavorare”.

La gente chiede lavoro, non reddito di cittadinanza. Con le strategie di questo Governo gli unici a trovare lavoro saranno i navigator. A proposito dei quali segnalo le interessanti “Dieci domande” del sito Linkiesta.  Continua a leggere “Matteo Renzi. Enews 563 lunedì 4 febbraio 2019”

Musica & Vino all’enoteca Regionale del Monferrato

Musica & Vino all’enoteca Regionale del Monferrato

MUSICA & VINO Programmazione degli eventi di febbraio, marzo e aprile 2019

Sì, è un’Enoteca Regionale e appare scontato parlare di vino. Ospitiamo degli eventi e appare scontato siano anche basati sulla musica. Quello che, forse, interessa a noi, è osservare cosa succede quando le cose si intrecciano, si intersecano e dialogano, alle volte in modo ravvicinato, altre a distanza.

Musica e Vino calendario febbraio-aprile 2019 casale

In tutto questo, abbiamo pensato di proporre alcuni appuntamenti ormai classici per il nostro spazio e altri nuovi che ci vengono a stuzzicare. Appare scontato, ma a noi piace sperimentare, osare, uscire fuori dal rigo e, a volte, far traboccare il bicchiere. Proporre il nostro territorio, ospitare altri territori, miscelare, shakerare, confrontare. Rimettersi in questione, porsi delle domande, imparare dagli altri e da tutti quelli che incrociamo tra vino, arte, parole, cibo e lavoro.

Perché, alla fine, come territorio vitivinicolo si può crescere insieme con la consapevolezza della propria identità, ma dialogando con tutti. Questa programmazione è nata quindi un pò così… tra un bicchiere di vino, l’amore per i territori e tanta, ma tanta buona musica. Continua a leggere “Musica & Vino all’enoteca Regionale del Monferrato”

Booktrailer del libro “Inginocchiata a picco sul cielo” di Serena Vestene

Booktrailer del libro “Inginocchiata a picco sul cielo” di Serena Vestene

In questa raccolta di poesie tutto ruota intorno al recupero della forza della parola e del significato dell’uso della parola.

Quanto affidiamo di noi stessi alla parola?

Serena Vestene

In copertina una donna con le ali di farfalla, in equilibrio su una calla, inginocchiata a picco sul cielo, in un ossimoro, se vogliamo. Senza àncora alcuna tra l’infinità del cielo e la precarietà della terra che non sia la parola. Una raccolta tutta da scoprire!

Autrice: Serena Vestene

Editore: Robin Edizioni

Regista del video: Marcella Menozzi

Illustratrice: Sara Garagnani

Musica : “Una luce notturna” per orchestra d’archi del M° Roberto de Mattia

video: https://www.youtube.com/watch?v=g9zpP0P15ts

La Squadra Volanti compie un arresto in flagranza per furto e danneggiamento aggravato

La Squadra Volanti compie un arresto in flagranza per furto e danneggiamento aggravato

Nella notte del 30 Gennaio u.s. il personale della Squadra Volanti della Questura di Alessandria traeva in arresto, CASTELLANO Roberto, 43 anni domiciliato in questo capoluogo ma di fatto senza fissa dimora, poiché resosi responsabile del reato di furto aggravato di un velocipede modello Mountain Bike sito in questo Corso Roma e della detenzione di sostanza stupefacente per uso personale.

questura-polizia.png

Alle ore 23.50 circa del 30 Gennaio, una pattuglia della Squadra Volante percorrendo questo Corso Roma, direzione Piazza Garibaldi, all’altezza della Banca San Paolo, sotto i portici, notava tale CASTELLANO Roberto, che riusciva a impossessarsi di una Mountain Bike, usando un cartello di ferro di proprietà del Comune di Alessandria sradicato dalla sua sede utilizzato al fine di colpire con forza e ripetutamente la catena che la legava alla rastrelliera.

Il medesimo accorgendosi della Volante, tentava di scappare e celarsi dietro i pilastri dei portici, ma tempestivamente veniva bloccato. A seguito di perquisizione personale del CATELLANO si rinveniva, all’interno di un pacchetto di sigarette, due bustine termosaldate contenente sostanza stupefacente del tipo cocaina del peso di circa 1,0 grammi per cui si procedeva ex art. 75 D.P.R. 309/90.

Per quanto sopra il CASTELLANO veniva tratto in arresto e sottoposto a giudizio per direttissima.

Carlo Ricagni. CIA: A Varsavia il vino delle aziende alessandrine Cia

A Varsavia il vino delle aziende alessandrine Cia

Sono Bensi di Tagliolo Monferrato, Tenuta Gaggino di Carpeneto, Hic et Nunc di Vignale Monferrato le tre aziende associate Cia Alessandria che parteciperanno all’evento organizzato da Cia Cuneo insieme al Consorzio I Vini del Piemonte, con Piedmont Good Wines e Quality Cia, a Varsavia (Polonia) il prossimo 11 febbraio, “Barolo&Friends” al centro Vitkac nel cuore della città.

var robbianovar gagginovar gervasoni

L’evento, di promozione delle eccellenze del comparto enogastronomico piemontese, coinvolge i produttori Food and Wine della nostra regione in un percorso strutturato su presentazioni aziendali, degustazioni aperte e riservate agli operatori di settore, masterclass con professionisti qualificati del comparto, interventi di blogger e giornalisti.

I tre rappresentanti alessandrini parteciperanno insieme ad altre diciassette aziende selezionate, tra cui molti produttori di Barolo.

Commenta il direttore provinciale Cia Alessandria Carlo Ricagni: “La collaborazione tra le Cia del Piemonte è consolidata e l’iniziativa dei colleghi di Cuneo valorizza in particolar modo gli scambi con l’estero, per dare l’opportunità ai propri associati di aprire nuovi mercati. Si incentiva in particolar modo la presenza dei giovani imprenditori e cerchiamo di consolidare quella di chi ha già avviato relazioni internazionali. In vista del Vinitaly, è un’ottima occasione di conoscenza e sviluppo”.

“Giuramento Solenne di Fedeltà alla Repubblica” dei frequentatori del 202° Corso di formazione per Allievi Agenti della Polizia di Stato.

“Giuramento Solenne di Fedeltà alla Repubblica” dei frequentatori del 202° Corso di formazione per Allievi Agenti della Polizia di Stato.

Questura di Alessandria: Martedì 05 Febbraio 2019, alle ore 11.00, avrà luogo, presso la Scuola Allievi Agenti della Polizia di Stato di Alessandria, la cerimonia del “Giuramento Solenne di Fedeltà alla Repubblica” dei frequentatori del 202° Corso di formazione per Allievi Agenti della Polizia di Stato. Gli Agenti in Prova hanno scelto di intitolare  il corso alla memoria dell’Assistente della Polizia di Stato Francesco PISCHEDDA, in servizio presso la Sottosezione della Polizia Stradale di Bellano (Lecco) e deceduto durante un’operazione di polizia, al termine dell’inseguimento di un malvivente, il 2 febbraio 2017.

Scuola allievi Polizia di Stato Alessandria

Il 202° Corso di formazione,  iniziato il 13 giugno 2018,  è stato distribuito fra gli Istituti di Spoleto, Vibo Valentia, Peschiera del Garda e Trieste.

Alla Cerimonia parteciperanno i familiari dei giovani Agenti.

Alla presenza del  Signor Capo della Polizia, Direttore Generale della Pubblica Sicurezza, Prefetto Franco GABRIELLI, accompagnato dal Direttore Centrale per gli Istituti di Istruzione, Dirigente Generale di P.S. Maria Luisa PELLIZZARI, 201 Agenti  in Prova presteranno Giuramento di fedeltà alla Repubblica, a conclusione di un intenso periodo di formazione, affrontato con encomiabile impegno e profonda passione.

Gli Agenti in Prova, durante gli otto mesi di corso, hanno appreso le nozioni essenziali alla loro formazione, per poter svolgere al meglio la professione del poliziotto al servizio  del  cittadino. Continua a leggere ““Giuramento Solenne di Fedeltà alla Repubblica” dei frequentatori del 202° Corso di formazione per Allievi Agenti della Polizia di Stato.”

La Biblioteca continua a dare i numeri

La Biblioteca continua a dare i numeri

Casale Monferrato: Si terrà mercoledì 6 febbraio alle 17,30 nella Sala Multimediale della Biblioteca Civica il terzo appuntamento del ciclo a ingresso gratuito “La biblioteca dà i numeri”. Dopo il successo di pubblico dei primi due incontri il prossimo evento è intitolato Quando le rette sono diventate storte.

Casale_Monferrato-palazzo_del_Credito_Italiano1

A relazionare sarà la professoressa Roberta Ariotti che parlerà di geometrie non euclidee che, spesso citate, per la maggior parte delle persone restano un mistero. La geometria, incubo di molti studenti, verrà messa in discussione.

Altre geometrie sono possibili? Nella seconda parte dei Fratelli Karamazov, Ivan dice ad Alioscia : «la Terra, […] come tutti sappiamo, è stata creata secondo la geometria euclidea, e l’intelletto umano è stato creato idoneo a concepire soltanto uno spazio a tre dimensioni»; invece ora, grazie alla dottoressa Ariotti, si esploreranno le altre geometrie.

La seconda parte della conferenza sarà a cura del dottor Marco Porta che ci parlerà della contrazione delle lunghezze, prevista dalla teoria della relatività ristretta anche se non è mai stata osservata sperimentalmente su materiali macroscopici, fu verificata per la prima volta attraverso il celebre esperimento di Bruno Rossi e David B. Hall, che si focalizza sul decadimento dei muoni atmosferici.

Come in passato, il professor Porta porterà a comprendere, anche ai meno avvezzi a questa materia, alcune parti della teoria della relatività.

Campioni alessandrini vincitori dei XXX Giochi Nazionali Invernali Special-Olympics di Bardonecchia e IX Convention Regionale Team Piemonte di  Special-Olympics Italia ad Alessandria

Campioni alessandrini vincitori dei XXX Giochi Nazionali Invernali Special-Olympics di Bardonecchia e IX Convention Regionale Team Piemonte di  Special-Olympics Italia ad Alessandria

L’incontro si terrà mercoledì 6 febbraio 2019 alle ore 12.00 presso Sala Giunta del Palazzo Comunale piazza della Libertà 1 – Alessandria

Alessandria_Panorama

Saranno presenti:

  • Pier Vittorio Ciccaglioni, Assessore comunale allo Sport di Alessandria
  • Alessandro De Faveri, Direttore Provinciale Special-Olympics Alessandria
  • Marco Petrozzi, Responsabile Tecnico Nazionale Special-Olympics
  • Gianluca Perrone, Sonia Salice ed Elisa Trucchi: campioni  vincitori dei XXX Giochi Nazionali Invernali Special-Olympics di Bardonecchia (13-18 gennaio 2019)

La IX Convention Regionale Team Piemonte di Special-Olympics Italia si svolgerà ad Alessandria il
17 febbraio 2019
con la partecipazione di 300 atleti – con i rispettivi team, tecnici, accompagnatori, amici, simpatizzanti e famiglie – per condividere i prossimi progetti, eventi e manifestazioni sportive con Special Olympics in programma sul territorio Piemontese e Nazionale.

Prime Days di Amazon: tutte le offerte sui libri

Il Lettore Curioso

Buon pomeriggio a tutti i lettori del blog! Tra poco più di dieci giorni ci saranno i Prime Days di Amazon e come ogni anno diversi prodotti avranno un prezzo scontato per un periodo limitato. Nonostante manchino ancora diversi giorni alcune offerte sono già iniziate e io ne ho trovate alcune sui libri che potrebbero fare al caso vostro! Scopriamo insieme quali.

1. 90 giorni di Audible GRATIS

Di Audible vi avevo già parlato in passato (qui), si tratta di un servizio di amazon che permette di poter scaricare e ascoltare audiolibri dal proprio smartphone o tablet. Per i Prime Days Amazon offre 90 giorni di servizio gratuito. Si tratta senz’altro di un offerta imperdibile! Se volete iscrivervi potete farlo qui.

pdays1.PNG

2. 7€ di buono omaggio con un acquisto di 20€ di libri

Acquistando 20€ di libri, tra una serie di titoli scelti (qui il catalogo), riceverete…

View original post 117 altre parole

Ascoltare un audiolibro: Pro e contro

Il Lettore Curioso

Ciao a tutti e buon lunedì! Negli ultimi giorni sono sparita dal blog, ma è stato un weekend davvero impegnativo. Poco alla volta recupererò tutto ma prima voglio parlarvi di un argomento che ho già introdotto in passato: gli audiolibri.

Nell’ultimo periodo, a causa degli impegni lavorativi e meno tempo libero per leggere, ho ascoltato diversi audiolibri con l’applicazione Audible di Amazon. (Ne ho parlato qui.) Oggi vorrei quindi analizzare i pro e i contro dell’utilizzo degli audiolibri in aggiunta alle letture cartacee. (Basandomi sulla mia esperienza con Audible)

PRO

  • Tempo: Uno degli aspetti più importanti che riguardano gli audiolibri è senz’altro l’ottimizzazione del tempo. Se siete soliti spostarvi, per andare al lavoro o per studiare, con dei mezzi pubblici o in macchina potete sfruttare il tragitto per ascoltare un audiolibro. Ma anche quando siete bloccati nelle code, magari all’ufficio postale o dal dottore.

Io, facendo un lavoro manuale…

View original post 239 altre parole

Come vengono registrati gli audiolibri

Il Lettore Curioso

Buongiorno lettori! Qualche tempo fa mi sono imbattuta in un video davvero interessante, che ho pensato di condividere con voi. Mostra il lavoro che c’è dietro la registrazione di un audiolibro, che inizia molto prima della registrazione vera e propria.

Di questo tema di ho parlato in diverse occasioni e potete trovare i post relativi qui:

Spero che il video vi sia piaciuto, io l’ho trovato molto interessante!

View original post

Come la deprivazione del sonno colpisce i nostri geni

ORME SVELATE

La privazione del sonno è stata associata al danno al DNA in un nuovo studio di anestesia.

Insomnia (Joanna Smielowska)

Nello studio osservazionale su 49 medici sani a tempo pieno il cui sangue veniva analizzato in momenti diversi, i medici a chiamata che erano tenuti a lavorare su turni avevano un’espressione del gene di riparazione del DNA inferiore e più rotture del DNA rispetto ai partecipanti che non lavoravano durante la notte. In questi medici a chiamata durante la notte, l’espressione del gene di riparazione del DNA è diminuita e le rotture del DNA sono aumentate dopo la privazione del sonno. Il DNA danneggiato è aumentato dopo solo una notte di privazione del sonno. Sebbene siano necessarie ulteriori ricerche, questo danno al DNA può aiutare a spiegare l’aumento del rischio di cancro e di malattie cardiovascolari, metaboliche e neurodegenerative associate alla privazione del sonno. Sebbene questo lavoro sia molto preliminare…

View original post 133 altre parole

Deficit del campo visivo, Patologie correlate e nuovi metodi riabilitativi

Deficit del campo visivo, Patologie correlate e nuovi metodi riabilitativi

A TORTONA CONFRONTO SUL FUTURO IN TEMA DI NEUROSCIENZE E TECNOLOGIA

Tortona (Al), 4 febbraio 2019 – Si è tenuto sabato scorso, 2 febbraio, a Tortona, il convegno “Deficit del Campo Visivo e patologie correlate: nuove metodiche riabilitative”.

Deficit del Campo Visivo e patologie correlate Nuove metodiche riabilitative_1Deficit del Campo Visivo e patologie correlate Nuove metodiche riabilitative_2

L’appuntamento ha costituito l’occasione per la presentazione di AvDesk, una macchina che ha l’obiettivo di ridurre i deficit del campo visivo in pazienti con questo tipo di difficoltà. Lo strumento, presentato anche nel noto programma di divulgazione scientifica Superquark nell’agosto scorso (qui il link alla puntata), funziona attraverso l’emissione di un segnale sonoro e contemporaneamente di un breve segnale luminoso in diverse modulazioni.

È proprio sulla riabilitazione visiva e il potenziamento cognitivo che si gioca una delle partite del futuro in campo oculistico e neurologico. Come spiegato dall’ingegner Stefano Linari e dalla dottoressa Francesca Tinelli, co-inventori di AvDesk: “in diverse aree del cervello si trovano neuroni multisensoriali in grado di ricevere informazioni contemporaneamente da diversi sensi. Correttamente stimolati, questi neuroni possono rispondere maggiormente a input di tipo visivo. È proprio attraverso la loro stimolazione – hanno proseguito l’ingegner Linari e la dottoressa Tinelli – che oggi lavorano gli strumenti che mirano a riabilitare il campo visivo”. Continua a leggere “Deficit del campo visivo, Patologie correlate e nuovi metodi riabilitativi”

“QUESTIONI DI CUORE”: LELLA COSTA AL TEATRO CIVICO DI GAVI

“QUESTIONI DI CUORE”: LELLA COSTA AL TEATRO CIVICO DI GAVI

Sabato 9 febbraio alle ore 21.00
Un appuntamento d’eccezione al Teatro Civico di Gavi (AL) con una delle attrici più amate del teatro italiano: LELLA COSTA, che dà voce e corpo alla rubrica di Natalia Aspesi sul Venerdì di Repubblica, le famose “Lettere del Cuore”.

Un viaggio attraverso la vita sentimentale e sessuale degli italiani nel corso degli ultimi trent’anni!.

 

I tradimenti, le trasgressioni, le paure, i pregiudizi. Migliaia di storie intorno all’amore e alla passione che, incredibilmente, non cambiano con il passare dei decenni e l’evoluzione del costume. Dalla ragazzina infatuata per un uomo tanto più grande di lei, alla donna che ama essere picchiata, dalla signora che s’innamora di un sacerdote, alla moglie tradita e abbandonata, dal giovane che si scopre gay, al maschio orgoglioso della sua mascolinità. Tutti hanno imbracciato la penna (più recentemente la tastiera del pc) per scrivere a Natalia Aspesi chiedendo un consiglio, un parere.

E le risposte, argute, comprensive, feroci, spesso sono più gustose delle domande. Lella Costa ce le restituisce in un gioco di contrappunti, tra botta e risposta che raggiunge tutte le sfumature, i diversi gradi d’intensità e di intimità. L’idea dello spettacolo è di Aldo Balzanelli, una delle firme più significative nel panorama giornalistico italiano.

Lella Costa, celebre per i suoi monologhi teatrali, è attrice, scrittrice e doppiatrice. Si è sempre divisa con successo tra cinema, televisione, scritura e teatro. La sua cariera teatrale era iniziata a Milano con la scuola “Quelli di Grock”, fondata  da Maurizio Nichetti. Poi i successi in tv con Ieri, Goggi e domani, Omnibus, La TV delle ragazze, Fate il vostro gioco, Ottantanonpiùottanta, Il gioco dei nove e Maurizio Costanzo Show. La tv, la radio e le campagne sociali (Emergency) sono solo alcune delle attività di questa versatile attrice, che proprio sul palcoscenico forse raccoglie i maggiori consensi di pubblico.
Continua a leggere ““QUESTIONI DI CUORE”: LELLA COSTA AL TEATRO CIVICO DI GAVI”

“Mistero di un impiegato” al Nuovo Cinema Aquila

“Mistero di un impiegato” al Nuovo Cinema Aquila

Tre date da non perdere per la visione del film di Fabio Del Greco “Mistero di un impiegato”. Domenica 3 febbraio 2019 alle ore 21 l’anteprima del film con il regista ed il cast al Teatro Pegaso, in viale Cardinal Ginnasi a Ostia; martedì 5 e mercoledì 6 febbraio 2019 la proiezione al Nuovo Cinema Aquila in via L’Aquila, 66/74 a Roma. Un film con Fabio Del Greco, Chiara Pavoni, Roberto Pensa, Roberto Rossetti, Flavia Coffari, Umberto Canino. Distribuito da Monitore Film.

mistero di un impiegato

Giuseppe Russo ha una moglie, una casa, un lavoro a tempo indeterminato e le sue convinzioni politiche e religiose; ma la sua privacy è a rischio: qualcuno lo spia e controlla la sua vita, ma lui è disposto a tutto pur di trovare la verità.

Qual è il mistero di un impiegato e di una vita così “normale”? C’è qualcuno pronto a manipolare la tua vita, a violare la tua privacy, a darti sicurezza ed identità in cambio della tua libertà, del tuo passato, del tuo sé più profondo. Qualche astuto speculatore che vuole monopolizzare il mercato e decidere chi siamo, cosa consumiamo, cosa sogniamo.

Tanti uomini e donne si adeguano ad una vita mediocre, dimenticando sé stessi e rinunciando al mistero della propria vita. Molti spiriti liberi finiscono emarginati o uccisi. Ispirato dall’opera di Orwell e di P. K. Dick, “Mistero di un impiegato” è un film sulle attuali ed incredibili evoluzioni del “Grande Fratello” e sui condizionamenti della società su ognuno di noi.

Michela Zanarella