Rapporto sull’azione di ASSEFA a Thonugal, in India, di Lia Tommi

RAPPORTO DI COMPLETAMENTO COSTRUZIONE DI DUE AULE IN UNA SCUOLA RURALE NEL VILLAGGIO THONUGAL DELL’AREA KARIYAPATTI, TAMIL NADU
***
1. ASSEFA, un’organizzazione gandhiana, sta lavorando per il benessere delle comunità delle zone rurali dal 1968. Sono implementati programmi di assistenza sociale a più sfaccettature con uno sviluppo olistico delle comunità rurali.

2. L’educazione dei bambini è uno dei principali programmi di ASSEFA, che provvede a costruire scuola nei villaggi dove non ci sono strutture scolastiche. Con il supporto di qualificati e addestrati insegnanti, viene fornita un’istruzione completa.

3. Scuola per i figli di piccoli agricoltori marginali e senza terra
ASSEFA ha avviato una di queste scuole nel villaggio di Thonugal nel 1996. La scuola è stata costruita sul terreno donato dalla comunità locale. I bambini erano per lo più la prima generazione di studenti. Inizialmente, la scuola e’ stata avviata come scuola elementare, ma si è gradualmente implementata anche con la scuola superiore, in base alla domanda Continua a leggere “Rapporto sull’azione di ASSEFA a Thonugal, in India, di Lia Tommi”

Digitalizzazione corali miniati ad Alessandria, di Lia Tommi

Le DICHIARAZIONI
Alessandria: “Si tratta di un’operazione culturale di altissimo livello che comporta molteplici risultati – ha spiegato il sindaco di Alessandria, Gianfranco Cuttica di Revigliasco –: primo fra tutti la tutela di un patrimonio storico ricco ed estremamente prezioso che la Città di Alessandria ha il privilegio di conservare, in secondo luogo la divulgazione dello stesso a più ampio raggio, rendendo accessibili una grande quantità di informazioni.

Preservare e divulgare il patrimonio storico e culturale è un dovere di ogni comunità, ma spesso le due attività sono in contrasto tra loro perché i documenti oggetto di studio sono soggetti a rischi ambientali importanti che li possono facilmente compromettere.

L’utilizzo di tecnologie all’avanguardia che consentano la digitalizzazione dei fondi storici supera questa dicotomia consentendo, al tempo stesso, una divulgazione su larga scala e una perfetta salvaguardia dei documenti, delle immagini, delle pubblicazioni, delle testimonianze scritte e orali che la storia ci ha lasciato… in una parola, della memoria di cuna comunità. Un bene unico che ogni Amministrazione ha il dovere di preservare.

Nello studio e nella lettura del passato c’è la chiave per vivere compiutamente e consapevolmente il nostro presente, per comprendere come collettività il nostro modo di essere, il nostro ruolo, i fondamenti della nostra realtà attuale, le prospettive di un futuro che possiamo costruire meglio partendo dalle nostre radici. Siamo orgogliosi quindi di poter presentare questo oggi questo progetto che ben si configura come una delle belle e preziose eredità degli 850 anni di Alessandria che stanno volgendo alla loro fase conclusiva” Continua a leggere “Digitalizzazione corali miniati ad Alessandria, di Lia Tommi”

Voto europeo per i cittadini dell’Unione europea residenti in Italia, di Lia Tommi

ELEZIONE DEI MEMBRI DEL PARLAMENTO EUROPEO SPETTANTI ALL’ITALIA DA PARTE DEI CITTADINI DELL’UNIONE EUROPEA RESIDENTI IN ITALIA

In occasione della prossima elezione del Parlamento europeo, fissata tra il 23 e il 26 maggio 2019, anche i cittadini degli altri Paesi dell’Unione Europea potranno votare in Italia per i membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia, inoltrando apposita domanda al sindaco del comune di residenza.
La domanda, il cui modello è disponibile sia presso il comune che sul sito internet del Ministero dell’Interno all’indirizzo: https://dait.interno.gov.it/elezioni/optanti-2019, dovrà essere presentata agli uffici comunali o spedita mediante raccomandata entro il 25 febbraio 2019.

Nel primo caso, la sottoscrizione della domanda, in presenza del dipendente addetto, non sarà soggetta ad autenticazione; in caso di recapito a mezzo posta, invece, la domanda dovrà essere corredata da copia fotostatica non autenticata di un documento di identità del sottoscrittore (art. 38, comma 3, del DPR 28/12/2000, n. 445).

Nella domanda – oltre all’indicazione del cognome, nome, luogo e data di nascita – dovranno essere espressamente dichiarati:

 la volontà di esercitare esclusivamente in Italia il diritto di voto;
 la cittadinanza;
 l’indirizzo nel comune di residenza e nello Stato di origine;
 il possesso della capacità elettorale nello Stato di origine;
 l’assenza di un provvedimento giudiziario a carico, che comporti per lo Stato di origine la perdita dell’elettorato attivo.

Gli Uffici comunali comunicheranno tempestivamente l’esito della domanda; in caso di accoglimento, gli interessati riceveranno la tessera elettorale con l’indicazione del seggio ove potranno recarsi a votare.

Iscrizione ai nidi comunali di Casale Monferrato, di Lia Tommi

Dal 1° marzo aperte le iscrizioni ai nidi comunali
Dal 1° al 29 marzo 2019 saranno aperte le iscrizioni ai Nidi d’Infanzia Comunali di Oltreponte, Valentino e Porta Milano per l’anno scolastico 2019/20.
Vi si potrà provvedere all’Ufficio Pubblica Istruzione / Servizi Educativi del Comune in Via Mameli 14, tel. 0142 444260 / 368, dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle ore 12,30, il mercoledì anche dalle 14 alle 16,30.
La domanda – modello 2019-2020 – è scaricabile al link http://www.comune.casale-monferrato.al.it/nidi.
Contestualmente all’atto dell’iscrizione i residenti che intendessero avvalersi di una retta a tariffa agevolata dovranno produrre l’Attestazione dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) in corso di validità, come previsto dalla normativa vigente.
In caso contrario la tariffa di accesso al servizio coinciderà, a prescindere dalla situazione economica, con la tariffa massima per i residenti.
In occasione dell’apertura delle iscrizioni è possibile visitare gli Asili Nido Comunali lunedì 25 febbraio e lunedì 4, 11 e 18 marzo dalle 16,30 alle 18:
• Nido di zona Oltreponte in Via Fr. Bandiera n. 22 – tel. 0142 561951
• Nido di zona Valentino in Via Villavecchia n.28 – tel. 0142 72667
• Nido di zona Porta Milano in Via Cardinal Massaia n. 87 – tel. 0142 454904
Ulteriori informazioni e le tariffe si possono trovare nell’apposita sezione del sito istituzionale http://www.comune.casale-monferrato.al.it/nidi.

Casale Monferrato, 6 febbraio 2019

Il grande potere curativo dei gatti

Creando Idee

Recentemente uno studio  ha confermato il grande potere curativo dei gatti. Secondo quanto è emerso, accarezzare un gatto aiuta ad eliminare lo stress, a migliorare la frequenza cardiaca e a rimuovere stress e negatività. I gatti sono gli animali domestici preferiti per un gran numero di persone. Il desiderio di avere un animale peloso e affettuoso che praticamente si prende cura di se stesso, ha portato molti di noi ad optare per questi simpatici animaletti. Testualmente ci deliziano con le loro fusa, ma quello che non tutti sanno, è che oltre a suscitare tenerezza, queste vibrazioni sono un percorso di comunicazione attraverso il quale i gatti riaffermano la fiducia con i loro padroni e gli altri animali con cui vivono.Uno studio condotto  presso l’ Università di Buffalo, ha scoperto che i gatti producevano livelli più bassi di cortisolo quando erano con gli esseri umani, il che significa che sia i

View original post 229 altre parole

Momenti di poesia. Rimpianti, di Mariella Bartolucci

Momenti di poesia. Rimpianti, di Mariella Bartolucci

Le Poesie di Mariella

51148743_482352295660335_4138501366823780352_n

Rimpianti.

Venire colta
da un amore
lontano,
che vola
come un gabbiano
su un mare
lento
grigio
e invernale. …..
ti riporta
ad una svolta. …..
Incontri frazionati
e virtuali
per i quali la mente
scorre come un fiume,
lasciando
fango
e sassi scavati.
Riscopri allora
il sapore sopito
di volare
con il cuore
verso un amore
nuovo.
Eterno o infinito.
28/2/2018.

Ragazzi e vita reale

Creando Idee

Viviamo nell’epoca dei tablet, degli Smartphone, di internet a non più non posso… tutte realtà virtuali che, in molti casi, allontanano i ragazzi dalla vita reale.Non è questa la sorte di Luke Thill, tredicenne dello Iowa, che annoiato da ore e ore di internet, decide di dedicare energia e talento per qualcosa di particolare: una casetta tutta sua in giardino!Oggi il nostro Luke hala sua bella casetta , costruito con ingegno, sacrificio e dedizione, costato la modica cifra di 1500 dollari.Un giorno, spiega annoiato da ore di cose ed emozioni immateriali, ha l’idea di costruire una casetta tutta sua. Inizia così a fare qualche ricerca per capire come realizzare il suo sogno. Comincia ad organizzarsi! In poco più di 1 anno mette insieme soldi e materiale. Come? Lancia una raccolta fondi online, presentando il suo progetto, si dedica a lavoretti e servizi tra le persone del vicinato, portando la…

View original post 191 altre parole

Trasformazione nella gioia – Francesca Noschese

La meraviglia.
La gioia.
Occhi che brillano.
Sogni belli.
Vita vissuta.
Nuovo sole.
Amore.

Parole di luce a caso…

Il mare delle emozioni
attende solo me.
Mi apro con gioia al cambiamento.
La mia forza nella fiamma
vivace e danzante.
Canzoni, vibrazioni.
Parole di luce a caso.
Non sono più io.

Torno a sentire
la musica del cuore
come un soffio dorato
come luce calda
acqua fresca
fa sbocciare
un loto profumato.

19830_L.jpg

Momenti di poesia. Ricordi di bimba, di Rossana Angeli

Momenti di poesia. Ricordi di bimba, di Rossana Angeli

51311828_2963316443694153_8733967059005734912_n

Ricordi di bimba
di Rossana Angeli

Ricordi di capelli al vento
e l’aria sbarazzina.
Da bambina tutti i sogni
si piegavano nelle onde
dei vestiti a piedi scalzi
sul ghiaino, a giocar
di fantasia con l’amico
immaginario.
Ah, bei tempi!
nascondevo i miei giorni
in un mondo tutto mio
e coloravo l’attimo
di poesia.
Ero solo una bimba
dove i grandi erano
i giganti, alcuni
buoni e altri cattivi.
Io sbaruffata
d’allegria, nella libertá
di esser spirito
libero nel vento,
mi tenevo stretta
al cuore dove
l’anima volava
tra le braccia
dell’amore.

Cecilia Bergaglio Girolibrando, di Cristina Saracano

UN FESTIVAL PER LETTORI DI PICCOLE E GRANDI TAGLIE
Girolibrando 2019, VI edizione
INCONTRI CON GLI AUTORI, SPETTACOLI E LABORATORI

Prenderà il via lunedì 11 febbraio la sesta edizione di “Girolibrando leggiamo viaggiando”, il progetto culturale di promozione della lettura e dei libri rivolto alle scuole e alle famiglie, promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Novi Ligure e dalla Biblioteca Civica – Centro rete del Sistema Bibliotecario Novese, in collaborazione con l’associazione culturale Librialsole. Ha coinvolto e coinvolge tuttora molti studenti, di ogni ordine e grado, con un programma che prevede presentazioni di libri con gli autori, spettacoli teatrali, seminari di formazione, laboratori a tema e una fiera del libro itinerante.
Quest’ultima porterà nelle scuole e nelle biblioteche di Novi, e non solo, una selezionatissima scelta di testi di case editrici specializzate per ragazzi.
«Il progetto, cui teniamo moltissimo – spiega Cecilia Bergaglio, Assessore alla Cultura e alla Pubblica Istruzione – nasce con lo scopo di avvicinare i giovanissimi lettori al mondo del libro, della lettura e dell’editoria, attraverso la fondamentale esperienza della conoscenza diretta di scrittori ed illustratori. Inoltre, grazie alla fiera del libro, abbiamo la possibilità di far conoscere case editrici di grande serietà e competenza, spesso escluse o non valorizzate dalla grande distribuzione. Continua a leggere “Cecilia Bergaglio Girolibrando, di Cristina Saracano”

Mostra fotografica sulla tragedia delle foibe, di Cristina Saracano

Il Giorno del Ricordo 2019 ad Alessandria e la mostra fotografica su
“Le guerre mondiali e il destino dei popoli. La tragedia delle Foibe e l’Esodo degli Istriani, Fiumani e Dalmati”
In occasione e quale “prologo” alla commemorazione del 10 Febbraio, “Giorno del Ricordo” – istituita con la Legge n. 92 del 30 marzo 2004 per conservare e rinnovare «la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo degli Istriani, dei Fiumani e dei Dalmati italiani dalleloro terre durante la seconda guerra mondiale e nell’immediato secondo dopoguerra (1943-1945) e della più complessa vicenda del confine orientale» – viene proposta una mostra fotografica e documentale allestita a Palazzo Cuttica (via Parma 1 – Alessandria) intitolata “Le guerre mondiali e il
destino dei popoli. La tragedia delle Foibe e l’Esodo degli Istriani, Fiumani e Dalmati”. Si tratta di una importante iniziativa promossa e organizzata dal Comune di Alessandria (con il diretto
coinvolgimento dell’Assessorato alle Manifestazioni ed eventi guidato dall’assessore Cherima Fteita), insieme alla Provincia di Alessandria e a CulturAle-ASM Costruire Insieme. La mostra, curata dall’Associazione PiemonteStoria, presenta una serie di quadri che, in maniera cronologica – attraverso fotografie d’archivio e documenti d’epoca – illustra gli eventi di carattere storico e geo-politico avvenuti nei territori in oggetto. Continua a leggere “Mostra fotografica sulla tragedia delle foibe, di Cristina Saracano”

Momenti di poesia. La paralisi… dell’anima, di Cesare Moceo

Momenti di poesia. La paralisi… dell’anima, di Cesare Moceo

51325654_1891090024350235_8720529321812295680_o

La paralisi…dell’anima (per Manuel Bortuzzo)

Leggere brezze

brividi da sconforto

penetrante e freddo
nell’anima indolenzita

fanno da contrappasso
al caldo degli occhi

avvampati di rabbia
sotto il pulsar delle tempie

Ti guardo mare

e vedo Manuel
nel suo nuotare che non è più

nelle sensazioni d’impotenza
che scuotono i miei nervi

in questa sorta d’inverno

che prende i contorni
d’una mesta tristezza

relegandomi
ai margini del mio pensare

lasciandomi senza emozioni

a credere

che forse il mio tempo
non ne ha il bisogno
.
Cesare Moceo poeta di Cefalù
Destrierodoc @ Tutti i diritti riservati

ALVISOPOLI, UN UTOPIA SETTECENTESCA

VOCI DAI BORGHI

Sul finire del Settecento, a ridosso del piccolo centro rurale di Fossalta di Portogruaro, sottile cerniera tra la provincia di Venezia e la friulana Pordenone, un uomo, figlio del migliore Illuminismo, ebbe la rara possibilità di vivere la sua utopia idealistica.
Il suo nome era Alvise Mocenigo e nacque a Venezia il 10 aprile 1760 da Alvise V Sebastiano e da Chiara Zen, maggiorenti di un casato tra i più influenti e facoltosi della città lagunare d’allora. Nel 1790, presa in mano – in maniera alquanto disinvolta – la gestione delle proprietà della famiglia, Alvise intraprese un ambizioso progetto urbanistico, attraverso il quale gettò le basi di una città del tutto autosufficiente e funzionale, trasformando un vasto latifondo in un esperimento piuttosto articolato, sia dal punto di vista urbanistico che di significato sociale, nonché dai costi che si presentarono piuttosto elevati. Ma, alla fine, si trasformò in un’esperienza sociale e…

View original post 947 altre parole

Il film ‘Bohemian Rhapsody’ e le omissioni

Musica e Anima - Lo sconfinato mondo musicale

Il film dei Queen ha reso omaggio alla band e Freddie Mercury?

 

Freddie era veramente così come è stato descritto oppure mancavano molte cose nella narrazione?

 

Molti hanno scritto in merito al film in quanto è stata percepita una sorta di mancanza nella storia. Dove ha mancato esattamente di raccontare la pellicola dedicata ai Queen e al suo leggendario frontman?

 

NON LEGGERE  ANCORA SE NON AVETE  VISTO IL FILM

                                           CONTIENE SPOILER

 

Introduzione

Parlare dei film che rendono omaggio ad un cantante è sempre difficile. Sono tanti gli esempi di pellicole nostrane dove l’artista non è stato descritto in maniera tanto esemplare. Ne abbiamo esempio nei film  dedicati a Pasolini o a De Andrè dove il nodo centrale della loro vita è stato ignorato. Stiamo parlando delle amicizie di carattere occulto che hanno circondato queste persone. Parlando del film sui Queen, forse il protagonista è riuscito…

View original post 649 altre parole

Kevin Spacey: anche lui complice?

Musica e Anima - Lo sconfinato mondo musicale

Kevin Spacey si difende come Frank di ‘House of Cards’ dalle accuse di molestie

Il famoso attore prova a parlare in maniera sibillina ma il codice pizzagate è ben chiaro: o mi salvate o parlerò!

Siamo vicini ad un momento epocale non fatevi ingannare ancora!

Dopo lo scandalo Weinstein ci saranno altri arresti, continueranno a cadere delle teste eccellenti complici del pizzagate. I media faranno passare tutto come normalità ma i fatti sono molto più gravi!

Button

Lo star system nel suo insieme cadrà a pezzettini svelando davvero chi sono dietro le quinte i personaggi tanto amati dal pubblico?

Ricordate: il pizzagate è la chiave di lettura per capire i loro messaggi!

Musicaeanima.com

Seguici anche qui

Google+

 Facebook

View original post

LA TISANA AL CRISANTEMO🍵🌺

I Viaggi di Morgana

La mia cara Gnoma di Crema🧙‍♀️ ha appena scoperto la tisana al crisantemo come rimedio al malessere che ormai attanaglia le mie giornate🍵💐💀. Dovete sapere cari amici del blog, che soffro di mal di testa atroci e non voglio farmene una ragione che sia davvero sinusite. Di lei mi fido abbastanza, per cui…. almeno non mi faccia una tisana a base di succo d’aglio ☠ direi che proverò questo poetico rimedio.

D’altronde è il fiore nazionale del Giappone🎎🎋

In Italia questo meraviglioso fiore, è associato alla commemorazione dei defunti il 2Novembre, giorno in cui è nata la mia piccola Morgana♥️

Mi auguro che il crisantemo con le sue proprietà miracolose, possa aiutarmi a curare le emicranie…

Nel frattempo buon riposo, almeno per voi che dormite.🧛‍♀️

View original post

SPAGHETTI AL TONNO

GLI OCCHI DIETRO UN MONDO NASCOSTO

Buonasera lettori oggi continueremo a mostrarvi delle ricette molto veloci, ieri vi abbiamo lasciato con un antipasto molto sfizioso, dei tramezzini velocissimi da preparare. Oggi invece immaginate di tornare a casa stanchi dopo una giornata di lavoro o anche proprio come noi dopo una giornata stancante all’università, in più avete dimenticato di fare la spesa, l’unica cosa che vi rimane nella dispensa è proprio una vaschetta di tonno. Bene in pochi minuti vi delizieremo con una ricetta per un pranzo veloce. Buona lettura😘😘

INGREDIENTI:

  • 200 g di spaghetti
  • olio extravergine q.b.
  • basilico q.b.
  • tonno sott’olio 100 g
  • sale fino q.b
  • metà cipolla
  • 250 g di pomodorini

PREPARAZIONE :

Per preparare gli spaghetti al tonno iniziate mettendo una pentola sul fuoco piena d’acqua e al bollore salare, servirà per cuocere la pasta. In una padella invece mettere dell’olio e tagliare la cipolla e farla soffriggere, nel frattempo sgocciolare l’olio, sfilacciarlo e…

View original post 61 altre parole

Aspirante nuvola

ORME SVELATE

La nuvola, idealmente, mi accoglie quando sono stanca. Mi siedo su di lei con le gambe a penzoloni e guardo tutto dall’alto.
Le delusioni diventano piccole, come pure le persone che senza volerlo, do sempre il beneficio del dubbio, mi causano malessere.
Allora “allontanarsi “ può essere un rimedio.
Ritrovandomi.
Non esiste una ricetta giusta esiste quella giusta per noi.
Amo le nuvole, amo guardarle correre o vederle immobili con forme da decifrare.
Sono una loro contemplatrice e combatto la filosofia dei cieli azzurri! Che noia un cielo senza nuvole.

Giada

View original post

Alstom-Siemens, Bergesio (Lega), Alstom salvaguardi produzioni italiane e stabilimenti sul territorio

Alstom-Siemens, Bergesio (Lega), Alstom salvaguardi produzioni italiane e stabilimenti sul territorio

Roma, 6 feb – “Prendo atto della decisione Ue che ha bloccato il progetto di fusione tra Alstom e Siemens. La vicenda riguarda da vicino l’Italia e, in particolare, il territorio piemontese, data la presenza di Alstom con un centro di eccellenza a Savigliano, in provincia di Cuneo.

Giorgio Maria Bergesio

Alla luce di quanto emerso occorre valutare il piano industriale dell’azienda: è opportuno che anche Alstom si assuma le sue responsabilità, garantendo fin da subito che le commesse per la produzione di treni italiani vinte dall’azienda vengano prodotte in Italia, e non esternalizzate al di fuori dei confini nazionali.

Dal confronto con i sindacati è emerso che ormai il 70% della produzione viene effettuato fuori dall’Italia e solo il 30% a Savigliano: vigileremo e manterremo alta l’attenzione affinché l’azienda, che ha percepito finanziamenti dal governo italiano nell’ambito del piano dell’industria 4.0, investa nel nostro Paese, come non hanno mai fatto i Governo precedenti, tutelando gli stabilimenti produttivi, i posti di lavoro e l’indotto a essi collegati. Continua a leggere “Alstom-Siemens, Bergesio (Lega), Alstom salvaguardi produzioni italiane e stabilimenti sul territorio”

Boom della pasta integrale

Creando Idee

Diciamoci la verità ma cosa c’è di più buono di un piatto di pasta ? Gli Italiani lo sanno bene infatti cresce sempre di più il mercato della pasta e ancor più cresce l’interesse per la pasta integrale: secondo una ricerca Doxa-Aidepi, il 53% degli italiani la sceglie per il suo gusto e perché fa bene alla salute, grazie al contenuto in fibre e sali minerali e al ridotto indice glicemico. Il trend salutista degli italiani coinvolge in particolare, secondo la ricerca “Gli italiani e la pasta” realizzata da Doxa per l’Associazione delle Industrie del Dolce e della Pasta Italiane. Tra le referenze a scaffale, nell’ultimo anno la pasta integrale ha mostrato, assieme alla pasta di kamut e a quella di farro, tassi di crescita vicini al 20%, ma nei volumi è ancora periferico rispetto alla pasta di semola tradizionale, che rappresenta circa il 90% del mercato.In Italia si fa pasta…

View original post 157 altre parole

Momenti di poesia. QUELL’ATTIMO, di Maria Rita Massetti

Momenti di poesia. QUELL’ATTIMO, di Maria Rita Massetti

Le Poesie di Maria Rita Massetti

QUELL’ATTIMO

Quell’attimo,

sazia più del pane

quell’attimo, inatteso

quando giunse il mattino.

E’ passato silenzioso

come vento denso,

d’odore di fichi.

Ha, il mio cuore inciso,

scroscio d’emozione

nel tiepido meriggio.

L’animo mio,

s’inchina incerto

tra tante apparenze,

si riempie il deserto. Continua a leggere “Momenti di poesia. QUELL’ATTIMO, di Maria Rita Massetti”

Momenti di poesia. La figura paterna, di Anna Fiorillo-Clavelli

Momenti di poesia. La figura paterna, di Anna Fiorillo-Clavelli

La figura.jpg

La figura paterna

È bellissimo
il ruolo del papà .
La sua figura è molto importante.
Il papà è il primo amore per le figlie femmine,
ed è l’eroe per i figli maschi .
Il papà è il campione, la saggezza, l’orgoglio, l’amore.
Il papà che porta a spasso il proprio figlio, mano nella mano,
trasmette sicurezza, protezione,
i figli non hanno più paura se sono tenuti per mano dal papà.
Il papà sa essere severo, ma sa anche essere compagno di giochi
per fare capriole sul letto
o per diventare poi l’amico
da confidare i primi segreti.
Il papà è il primo insegnante per i propri figli, il più importante degli insegnanti.
Lui è l’esempio più vero , lui e solo lui , come figura maschile,
rimane poi ,
una carezza sul cuore dei suoi figli
per tutta la vita.

Buon giorno a tutti i papà
Buon giorno a tutti anime
Meravigliose.

Anna Fiorillo
Clavelli ❤️

Momenti di poesia. I tuoi occhi, di Savino Calabrese

Momenti di poesia. I tuoi occhi, di Savino Calabrese

I tuoi occhi 96_2415402402254422016_n.jpg

Come soave
pioggia tu
temperi il
mio cuore
arido, sei
forte e
travolgente,
bella e
intrigante,
con te io
mi sento
più giovane
amore mio.

Ora il nostro
amore e’
maturo e
i nostri
cuori
possono
finalmente
spiccare
il volo
verso nuovi
cieli, fino
al cancello
dell ‘universo;
fino ai
tuoi
occhi
che sono
l’infinito
per me.

S.calabrese.
I tuoi occhi

LIBRI

Pensieri sparsi

“E’ possibile, pensa, che nulla di reale e d’importante sia stato ancora visto, conosciuto e detto? E’ possibile che si siano avuti millenni di tempo per guardare , riflettere e annotare , e che si siano lasciati passare millenni come un intervallo di ricreazione in cui si mangia il pane e burro e una mela?
Si, è possibile.
E’ possibile che nonostante le scoperte e i progressi , nonostante la civiltà, la religione e la sapienza universale, si sia rimasti sulla superficie della vita? E’ possibile che perfino questa superficie, che sarebbe stata pur sempre qualcosa , l’abbiamo ricoperta con un tessuto incredibilmente noioso, così che offra l’aspetto dei mobili del salotto durante le vacanze d’estate?
Si, è possibile “
Da “I quaderni di Malte Lauridis Brigge” Rilke

View original post

Collegamento tra stress diurno, sonno REM e cambiamento cerebrale

ORME SVELATE

Secondo un nuovo studio pubblicato su PNAS, la prima e più netta conseguenza dello stress giornaliero è un aumento del sonno da movimento rapido (REM).

Sweet Sleep (Michael King)

La ricerca ha anche dimostrato che questo aumento è associato a geni coinvolti nella morte e sopravvivenza cellulare. Il sonno REM, noto anche come sonno paradossale, è lo stato di sonno durante il quale abbiamo la maggior parte dei nostri sogni ed è coinvolto nella regolazione delle emozioni e nel consolidamento della memoria. I disturbi del sonno REM sono comuni nei disturbi dell’umore, come la depressione. Tuttavia, si sapeva poco su come i cambiamenti del sonno sono collegati ai cambiamenti molecolari nel cervello. Durante questo studio di 9 settimane, condotto da ricercatori del Surrey Sleep Research Center presso l’Università del Surrey in collaborazione con Eli Lilly, i topi sono stati esposti in modo intermittente a una varietà di fattori stressanti, come…

View original post 398 altre parole

Irish e Celtic folk questa settimana al Mag Mell, di Lia Tommi

O’Bell Andy Live

7 febbraio al Mag Mell Irish Pub
Corso Carlo Marx 116, 15121 Alessandria

Irish & celtic folk
PRESENTAZIONE ESCLUSIVA NUOVO CD !!!

Gighe dal ritmo incalzante, reels vorticosi e ballate coinvolgenti, è così che questi ragazzotti ricreano atmosfere dimenticate, invitando il pubblico ora a scatenarsi, ora a lasciarsi accarezzare da dolci e cullanti melodie. Le taglienti note del banjo e i sinuosi passaggi del violino corrono vorticosamente sul tessuto armonico della chitarra, mentre, guidate dal ritmo ostinato del tamburo celtico e dai caratteristici ricami del bouzouki, paiono avvolgere il dolce sussurro del wisthle. L’atmosfera diventa magica e la realtà quotidiana dello spettatore lascia spazio alla fantasia, popolata da creature fiabesche.
Elfi dalle orecchie a punta, gnomi dalle buffe espressioni e orribili troll compaiono accanto al pubblico, attratti dal calore e dallo spirito coinvolgente di melodie leggendarie. Franco, Mauro, Riccardo ed Eugenio si riuniscono ogni volta per proporre una musica proveniente dal lontano passato, eseguendola nel rispetto della tradizione ma interpretandola con evidente gusto personale. Melodie ormai quasi dimenticate, ma forse proprio per questo degne di essere rievocate.

Marie Morel, blogger, scrittrice e counselor/life coach entra nella redazione di Alessandria today

Marie Morel, blogger, scrittrice e counselor/life coach entra nella redazione di Alessandria today

di Pier Carlo Lava

Alessandria today è lieta di presentare una nuova componente della redazione, Marie Morel, blogger, scrittrice e counselor/life coach, della quale in seguito verrà pubblicata anche un intervista a cura del poeta Marcello Comitini.

Marie

Biografia: Marie Morel, sono una donna, una mamma, una blogger, una scrittrice e una counselor/life coach.

Napoli è la mia città di origine e la amo profondamente, ma nelle mie vene scorre sangue spagnolo e francese, per cui mi sento cittadina del mondo e cullo la visione utopistica di un’umanità senza frontiere.

Condivido la vita con un marito, un adolescente, un bambino e due gatti.

Amante dei miei figli sopra ogni cosa, della vita, della natura, del mare, del buon vino e della buona cucina, mi piace trascorrere il tempo libero dedicandomi a ciò che mi appassiona: libri, cinema, viaggi, arte e cultura in genere.

Coltivo la gentilezza e la gratitudine come stile di vita.

Già blogger per la Società Dante Alighieri di Copenaghen, con l’intento di creare un luogo virtuale di incontro e di condivisione delle mie passioni, ho creato un blog personale, in cui parlo di vita, amore e felicità.

Lavoro occasionalmente come ghost writer e content writer, ma mi piacerebbe fare della scrittura il mio lavoro a tempo pieno.

Per conoscermi meglio : www.storiedivitaeamore.com

Momenti di poesia. MIRANDO POR LA VENTANA, di Giuliano Saba

Momenti di poesia. MIRANDO POR LA VENTANA, di Giuliano Saba

51771431_2505189776219810_8830054161841127424_n

MIRANDO POR LA VENTANA

La guardavo,
Davanti alla finestra socchiusa,
Mentre nervosamente
Fumava la sua terza sigaretta..
Aveva gli occhi umidi
E lo sguardo perso
Nelle nuvole all’orizzonte…..
Sentivo i battiti del suo cuore
Che lottavano con il tempo
Che come sempre
Si prendeva gioco di lei..
Fra poche ore
La nostalgia l’avrebbe vestita.
Con abiti sempre più stretti
da sopportare….
Pianse di rabbia…
Spense la sigaretta.
Si girò ,mi guardò e sorrise…
Capii che la sua anima
Dentro al suo petto
Stava annodando i suoi respiri..
L’abbracciai,si strinse forte a me,
Avvicinai le mie labbra
Ai suoi occhi ancora bagnati
E inghiottii tutta la sua rabbia
Giuliano Saba.

Racconti. IL NOSTRO MALESSERE E LA SUA PROIEZIONE, di Gregorio Asero

Racconti. IL NOSTRO MALESSERE E LA SUA PROIEZIONE, di Gregorio Asero

Gregorio Asero

IL NOSTRO MALESSERE E LA SUA PROIEZIONE

Quando apprendiamo della morte improvvisa di un parente o di un nostro conoscente, che abitava molto lontano da noi, sul momento, non si vive tanto il dolore della sua perdita, quanto la sorpresa e l’incredulità. Io dico che si comincia a soffrire per la persona che muore, quando i ricordi la rendono viva in noi.

I nostri pensieri, per paura dell’ignoto si orientano verso il superamento della morte fisica, per cui, fin quando esiste nella nostra mente la sua immagine di persona viva e attiva, non sarà mai morta definitivamente. Solo dopo, alla fine dei nostri pensieri di quella persona in vita, si accetta l’idea della morte fisica.

Allora capita che anche noi ci immaginiamo come sarà la nostra morte, quando sarà, e quindi ci sconvolgiamo. Capita di vederci con i capelli bianchi e la pelle cadente, ci vediamo con un fisico non nostro. La persona che eravamo, d’improvviso sparisce, ci vediamo un’altra creatura.

Purtroppo, la sostituzione del nostro corpo attuale, con quello immaginario riesce a completare quell’io mancante e ci indica il profondo cambiamento che avverrà in noi: la morte totale e definitiva, quello che fummo e quello che mai più saremo. Mi domando: quanti sono in grado di vedersi proiettati in un futuro di persona cadente, con i capelli bianchi e le ossa anchilosate? Ci domandiamo, riflettendoci davanti all’immaginario specchio, e quindi vedendoci vecchi, se essendo diventati un’altra persona, non ci affligga di più il fatto di essere, in un dato tempo, di volta in volta, un individuo nuovo che non conosciamo nemmeno. Continua a leggere “Racconti. IL NOSTRO MALESSERE E LA SUA PROIEZIONE, di Gregorio Asero”

Momenti di poesia. I tuoi sguardi silenti ed infiniti, di Grazia Denaro

Momenti di poesia. I tuoi sguardi silenti ed infiniti, di Grazia Denaro

I tuoi sguardi silenti ed infiniti

I tuoi sguardi silenti ed infiniti [Dedicata]

In quei momenti tristi ed attoniti
in cui la vita mi bastona
lasciandomi segni pesanti
ardui da sopportare
e difficili da cancellare,
mi sciolgo quando tu mi sei carezza
col tuo amore
sussurrato lievemente
come fa il fiore
che poggia esile sullo stelo
mantenendo il perfetto equilibrio
ché la corolla non reclini il capo
ed allo stesso tempo
emani quel profumo che inebria
come dolcissima poesia:

– elisir di vita, soffio –
ad addolcire l’interiorità
di sensazioni fugaci, emozioni
proprio come fai tu
con i tuoi sguardi silenti ed infiniti.

@Grazia Denaro@

Momenti di poesia. Colmo spazi vuoti, di Maria Strazzi

Momenti di poesia. Colmo spazi vuoti, di Maria Strazzi

Nu sciusc’e viento

51630167_483470368851103_260577194856677376_n

Colmo
spazi vuoti
gia’ dall’alba
d’ogni mattina
oltre
la vetrata,
una coda di pettirosso
bagnato dalla prima brina
intrecci d’azzurro
tra nuvole danzanti e coralline
abbracci d’alberi d’arance e di limoni
attenti, gelosi a non perderne nessuno
stridio di gabbiani, allegri e concubini
laggiu’,una striscia di rena
impaziente d’esser lambita
dal suo mare
tesse la trama.
@Maria Strazzi

Momenti di poesia. VOLEVO IMPARARE A VOLARE, di Gregorio Asero

Momenti di poesia. VOLEVO IMPARARE A VOLARE, di Gregorio Asero

Gregorio Asero

VOLEVO IMPARARE A VOLARE

Io fuggo nella mia solitudine
troppo fiero per farmi uccidere dal tuo orgoglio.

Fui costretto a portare la tua rabbia
oltre il segno del leone
mentre io volevo soltanto il contatto della tua pelle.

Ho lo so tu mi scambiasti per un lupo affamato
e questo fu il tuo inganno.
Non ti accorgesti che la mia anima
mentre mi urlavi il tuo bene
diventava come fumo
e spegneva la fiamma dell’amore.

Lo so ho dovuto ascoltare e attendere
che la tua ira sbollisse
mentre la mia anima
cantava infelice.

Non capivi che stavo in piedi
a sfidare le ire funeste.

Infelice forse lo fui
ma solo per domare la bestia feroce
che mi urlava di arrendermi.

Io volevo imparare a volare
ma tu ben sai
dolce amore mio
che prima bisognava imparare a camminare.
.
da “POESIE SPARSE”’
di Gregorio Asero
copyright legge 22 aprile 1941 n. 633

Rete in fibra FTTH di Open Fiber in Alessandria: aperta la vendibilità dei servizi su fibra ottica per le prime 16.000 unità immobiliari della Città

Rete in fibra FTTH di Open Fiber in Alessandria: aperta la vendibilità dei servizi su fibra ottica per le prime 16.000 unità immobiliari della Città

Alessandria: Alla fine del mese di gennaio dello scorso anno (esattamente il 25 gennaio 2018) era stato ufficialmente presentato in conferenza stampa il “Piano Open Fiber” per Alessandria. Il progetto presentava tutte le caratteristiche per essere ambizioso e in grado di dare un segnale di profonda evoluzione tecnologica per la Città. Per questo, l’Amministrazione Comunale ha dato fin da subito il proprio pieno appoggio e, a distanza di un anno, in questi giorni si sta già delineando una serie di elementi di riuscita concretizzazione degli obiettivi progettuali.

33815905_612119425847489_5986456615530790912_n


A questo proposito, colpisce che anche una importante rivista on-line specializzata nel settore tecnologico — la Tom’s Hardware Italia, edizione italiana nata nel 2003 della Tom’s Hardware (la storica testata statunitense fondata nel 1996 da Thomas Pabst) che, come le altre 11 edizioni straniere del Gruppo, è di proprietà di Bestofmedia Group, uno dei tre più importanti editori on-line mondiali del settore — abbia pubblicato lo scorso 25 gennaio, a firma di Alessandro Crea, un articolo proprio dedicato ad Alessandria e agli importanti risultati sul fronte “fibra ottica FTTH” che si stanno delineando (www.tomshw.it/altro/open-fiber-apre-ad-alessandria-la-vendibilita-dei-servizi-su-fibra-con-wind-tre ).
Continua a leggere “Rete in fibra FTTH di Open Fiber in Alessandria: aperta la vendibilità dei servizi su fibra ottica per le prime 16.000 unità immobiliari della Città”

Momenti di poesia. SEI SEMPRE QUI, AMORE, di Roberto Busembai Errebi

Momenti di poesia. SEI SEMPRE QUI, AMORE, di Roberto Busembai Errebi

Sei sempre qui

SEI SEMPRE QUI, AMORE

So anche suonare,
o meglio direi strimpellare,
corde tese di chitarra
plettri sono le mia dita
sui polpastrelli tengo le note
e dentro il cuore nasce il concerto
e suono spesso dentro.
E con il suono che riverbera
ci trasporto le parole,
umili e semplici frasi d’amore
che come un bulbo
stanno dentro fino a sfiorire,
sono frasi dettate improvvisamente
ma ti assicuro
in sintonia con questa musica,
dolcemente.
So anche suonare
e dimmi pure strimpellare
ma dei miei accordi strambi
e delle mie stonate parole
sai prendere sempre il meglio
perchè ti ritrovo sempre qui,
amore.

Roberto Busembai (errebi)

Immagine web

ABETI

margraces's Blog

Ti ricordi? Ne parlai con te.

Quel piccolo abete abbandonato sotto casa tua, vicino ai bidoni della differenziata. Legato stretto, per i suoi rami, completamente spoglio dei suoi aghi. Eravamo appena scesi da casa tua, e Valentina lo aveva lasciato lì, poco prima, in una pausa dalle sue pulizie. Era il primo dell’anno, un po’ presto per disfarsi di tutte le decorazioni. “È pazza”, mi hai detto. Rallentai scendendo le scale esterne, un’improvvisa tristezza mi aveva sopraffatta, una tristezza organica, da essere vivente a essere vivente. Ho continuato a camminare. Lo penso ancora.

Adesso che sono a casa mia, sul mio balcone, e tu te ne sei andato dalla mia vita, mentre mi scopro, a volte clemente altre meno, a pensare a te, ai nostri giorni, a tuoi improbabili ritorni di scena, osservo attenta l’abete dell’ingresso della clinica. È ancora lì, fermo e maestoso, verde e dignitoso. Lo hanno mantenuto…

View original post 29 altre parole

Lago

margraces's Blog

Se non foste andati via, adesso sarei una persona più infelice. Perché vi ho pianto così tanto, se adesso non vi rimpiango? È forse col pianto che ho depurato il ricordo da ogni rimpanto?

È lucidamente che vivo il momento del mio pianto per te, di cui un giorno non rimpiangerò il mezzo amore della fine. Ripenserò con dolcezza a quei primi entusiasmi, al diramarsi insicuro di quella nuova tenerezza, che eternamente nuova ritornerà un giorno qualunque in un Altro.

Quello che mi manca sei Tu, con quel pezzo di vita che hai condiviso con me, e che resterà con me ovunque, comunque.

Noi separati, ma tu resterai sempre tu, in un posto più lontano, e la sicurezza della tua esistenza sarà un frammento del mio conforto in questo lago quotidiano.

View original post

Buona fortuna

margraces's Blog

Mi sono innamorata di un’idea
Che aveva un corpo bellissimo
Ma l’idea era mia
La nostra storia era mia

Eppure è successo, è vero,
Tu che mi cercavi e mi raccontavi
Nell’opera magnifica di eliminazione
Ti prometto di non dimenticare

E ti ringrazio col cuore in piena
Mi hai dato un autunno leggero
E un inverno di neve ferma

Una volta mi hai preso la mano
Provando per sentire come era l’amore
Io tremavo e non ti stringevo
Ti sfioravo soltanto le dita

Tra poco di nuovo ritorna primavera
Arredo la stanza qui dentro per te
Che resterai sempre dove la mia fantasia
Ti ha reso un uomo migliore

Buona fortuna a te che vai via
A me che resto in me

Che l’attesa mi sia lieve

View original post

Conversations With My Brain

Banter Republic

The brain is probably the most intricate aspect of the human body directly affecting life and living. The only distinguishing feature between us and other lesser animals is in its usage. Some people will argue they’re not animals but wouldn’t wash their hands before a meal.

It’s weird that sometimes it decides to have a mind of its own. I hear it even influences dreams. Some people speak about themselves in a third party which I find a bit weird.I can only imagine the circus that goes on in their head,as they navigate through life, on a daily.

Have you ever stopped to catch your reflection in a mirror?You look into the mirror and wonder to yourself,dang I’m really ugly. What was God thinking when he made this combination? Sadly,my ears are the size of an elephants.I don’t even have a choice when…

View original post 219 altre parole

guerriero

SecretDiary

di segni ne ho tanti sul cuore…
uno di questi è forse stato il più lento a guarire.

quando sei la figlia di un tossico dipendente,
non c’è più spazio per le bambole, per le carezze, per l’infanzia.

non ti viene spiegato mai nulla, ma capisci tutto.

con gli occhi di una bambina, ho visto la violenza nelle parole e nei gesti…

una notte, un vento gelido mi ha svegliata;
ho capito che c’era una finestra aperta in casa, ma quando mi sono avvicinata per chiuderla, ho visto mio padre riverso per terra in overdose.

l’ho soccorso ed è stato quello il suo punto di rottura!

il giorno dopo ha deciso di entrare in comunità e di disintossicarsi.

ho creduto in lui!

lentamente ha cominciato a guarire
e i miei occhi a guardarlo in modo diverso.

mio padre è un guerriero!
ce l’ha fatta!

oggi è un uomo diverso, ama…

View original post 16 altre parole

Intervista a Gregorio Asero, poeta e scrittore, che si definisce: “uno che scrive”… a cura di Pier Carlo Lava

Intervista a Gregorio Asero, poeta e scrittore, che si definisce: “uno che scrive”… a cura di Pier Carlo Lava

Questo slideshow richiede JavaScript.

di Pier Carlo Lava

Alessandria today è lieta di presentare in esclusiva per il blog un interessante intervista, al poeta e scrittore Gregorio Asero, che ringraziamo per la sua cortese disponibilità, ecco le sue risposte alle nostre domande:

Intervista al poeta e scrittore Gregorio Asero Gregorio ciao e benvenuto su Alessandria today è veramente un piacere ospitarti, ci vuoi raccontare dove sei nato, chi sei, cosa fai nella vita oltre a scrivere e qualcosa del paese del Piemonte dove vivi?

Certo, con molto piacere. Sono nato a Paternò, un paese alle “falde” del Kilimangiaro, mi verrebbe da dire scherzosamente; invece in quelle, allo stesso modo affascinanti e misteriose, dell’Etna.

Cosa faccio nella vita? Vivo.

Abito a Castelletto Ticino, un piccolo paese di circa diecimila abitanti in provincia di Novara, svenduto alle lobbies dei centri commerciali. Pensate che i soli centri commerciali esistenti sul territorio comunale possono soddisfare le esigenze di oltre tre milioni di persone. Una cosa pazzesca direbbe Fracchia! A mio parere, visto che il paese è adagiato sulle sponde del Lago Maggiore, gli Amministratori avrebbero dovuto “puntare” sul ramo turistico-sportivo, così da poter avere maggiori benefici economici per i residenti, incrementando le attività commerciali di bar, ristoranti, B&B, alberghi, vitalizzando in tal modo il centro storico del paese invece di far incassare denaro alle catene commerciali, le quali hanno impiegato, per la maggior parte, maestranze non residenti; ma tant’è, certe scelte politiche sono fuori dalla logica di noi comuni mortali. Ma questa è un’altra storia. Continua a leggere “Intervista a Gregorio Asero, poeta e scrittore, che si definisce: “uno che scrive”… a cura di Pier Carlo Lava”

LA NUOVA ALBA, di Gregorio Asero

LA NUOVA ALBA, di Gregorio Asero

LA NUOVA ALBA

Prima che la luce torni
dentro al suono di mille chincaglie
l’ultimo uomo passa
al grido di mille balene.
Suona terribile il canto dell’uomo
che muore
che scappa
che vive.
Squilla il suo volto
nel buio di tenebre lanterne.
Si svegli chi deve osare
e il giardino di rose appassite
al canto del gallo morente
entra fin dentro al tuo cuore.
Passano i guerrieri della notte
fra case che l’uomo non abita più.
La spada sferraglia nell’ultimo campo.
Turbata la farfalla dorata
dentro a un fucile si addorme.
Il baio mancino e selvaggio scalpita
sopra il lastrico rovente.
L’ultimo carro si accoda al grido dei sonagli.
Avanti inizi la nuova alba.
.
da “Poesie sparse”
di Gregorio Asero
copyright legge 22 aprile 1941 n. 633

Momenti di poesia. … dammi l’impossibile.. di Grazia Torriglia

Momenti di poesia. …dammi l’ impossibile.. di Grazia Torriglia

27857847_594473900898891_6889471710230635254_n

…dammi l’ impossibile..

Vieni ad abitarmi l’anima
con il tuo grande cuore
riempi gli spazi vuoti intrisi di solitudine
dammi
l’ impossibile cercato negli amori
sbagliati
portami il sole di una interminabile primavera
e il profumo di viole e narcisi raccolti
nei prati della mia giovinezza.

Grazia Torriglia@

Racconti SOLE D’ ESTATE, di Gregorio Asero

Racconti. SOLE D’ ESTATE, di Gregorio Asero

Gregorio Asero

SOLE D’ ESTATE
Nelle calde ore di un pomeriggio d’estate il sole batteva a picco con sadica soddisfazione sull’arida e sassosa spianata.
Alcune rade nuvole cumuli formi lanciavano come dardi, qua e là, qualche piccola traccia d’ombra. Il cielo, azzurro e crudele, guardava immobile e sembrava sordo ai lamenti sommessi delle scarne creature che arrancavano per la strada.
Per miglia e miglia all’intorno non vi era traccia di civiltà umana o di vita vegetale. Solo un uomo, tutto rosso e sudato, camminava carponi spingendo innanzi a se uno sgangherato carro coperto da un sudicio manto.
Il sudore gli colava sulla schiena e cadeva in rivoli sulla polvere e sulle pietre arrossate dal sole mentre puntava le gambe, per fare forza e spingere il macabro e gravoso carico.
Ed ecco che a un tratto, in lontananza, apparve la sagoma di una forma umana, era un uomo che andava con passo spedito verso di lui, incurante del caldo afoso. Sembrava mosso a compassione da quella fatica e avvicinatosi gli chiese.  Continua a leggere “Racconti SOLE D’ ESTATE, di Gregorio Asero”

Momenti di poesia. Autunno, di Vittorio Zingone

Momenti di poesia. Autunno, di Vittorio Zingone

Autunno

Autunno,
Compagno fedele dell’anima mia;
Radura in seno a foreste,
Raggio disperso di luna calante,
Con me giaci in bui cantucci,
Corrucciato per pene
Che stressan le carni;
Ti lasci sottrarre senza lamenti
I frutti abbondanti
che nutri al tuo seno.

Non invidi le albe radiose d’aprile;
Ai profumi che diffondi nell’aria
Neppure ci pensi,
A parte le dolci fragranze
Ch’emanano l’uve mature,
I funghi celati in seno alle selve,
Gli agrumi, le dolci castagne.

Le garrule rondini fuggono via;
Non apprezzano la dolce malinconia
Che t’aleggia sul viso,
Negli occhi tristissimi.
Con
Come te si ritirano in tane profonde
Scoiattoli, ghiri, lucertole;
Con te gemono i chicchi dell’uva;
Come te si disfanno le foglie cadute
Su zolle biancastre di gelida bruma…

Le palpebre immense, stanchissime,
Si prendono gioco del sole
Celandolo oltre impalpabili nebbie…

RITRATTI: OMAR GELLERA – un Apostolo Nuovo della poesia

Foto: Umberto Barbera, Omar Gellera al 22° Verseggiando sotto gli astri “Il coraggio di ribellarsi” presso Atelier Spazio Galleria dell’Architetto Giovanni Ronzoni a Lissone, 26.01.2019

(by I.T.Kostka)

La poesia non è morta, anzi, sta bene e trova sempre un Apostolo Nuovo. La giovane generazione è ricca di vari interessanti volti, di anime artistiche stimolanti e talentuose, che con garbo e forza espressiva esplorano i sentieri della Musa, portando “freschezza” della scoperta e delle novità. Omar Gellera sicuramente farà strada sia come un giovane scrittore e poeta esordiente, sia come un bravo e coinvolgente performer. Ecco il suo breve ritratto letterario e due poesie scelte. Buona lettura!

OMAR GELLERA nasce il 17 Agosto 1988 a Milano. Studia lingue al liceo mentre nel 2016 si laurea alla magistrale
in psicologia sociale, con una tesi sull’identità di genere.
Attualmente si occupa di interventi sociali sul territorio di Milano: coordina un progetto di prevenzione
all’abuso di alcol e droghe e lavora in un progetto inclusione sociale rivolto a madri con bambini. Fuori dal
lavoro fugge appena può in montagna o al cinema, ha una singolare passone per le tartarughe marine e
naturalmente per la scrittura.
Il 22 settembre 2018 vince un Poetry Salm presso lo Spazio delle arti – Museo Alda Merini di Milano,
classificandosi quarto alla finale del torneo. Con la vittoria del 22 Settembre parteciperà alla finale del
campionato nazionale di Slam Italia 2018-2019.
Il 13 e 14 ottobre 2018 partecipa a “La Piuma sul Baratro” una maratona poetica di 25 ore promossa dal
Piccolo Museo della Poesia di Piacenza.
A metà gennaio 2019 è uscita la sua prima silloge poetica dal titolo “Saltando nel vuoto ho raccolto l’oro”, edita da I Quaderni del Bardo Edizioni di Stefano Donno.
Da febbraio 2018 collabora anche con il Festival internazionale di poesia di Milano, ormai giunto alla sua terza edizione.

Continua a leggere “RITRATTI: OMAR GELLERA – un Apostolo Nuovo della poesia”