Momenti di poesia. IL BOSCO INCANTATO, di Gregorio Asero

Momenti di poesia. IL BOSCO INCANTATO, di Gregorio Asero

IL BOSCO INCANTATO

Io ti guardo mentre dormi
e giaci al mio fianco
e imploro il destino
di farci seguire insieme
i grati sentieri della vita.

Nascondo nei variopinti cespugli dell’amore
le nostre danze incantate
e vedo in fondo al mare
il ballo dei pesci dorati.

Io lo so tu sei stanca dolce fanciulla
Sei stanca di ammirare l’aurora da sola
e non vuoi più dormire staccata
e cullata solo al canto dei pastori
che suonano le nenie al flauto.

Questo maledetto serpente che agita
agile e svelto la sua biforcuta lingua
lascia sul viso i segni del tempo
e crudele rapisce il tuo cuore.

Ecco io non faccio ne bene ne male
tu sai solo che ti amo
e forse per troppo amore
ti perdo nel bosco incantato.
.
da “Nemesi”
gregorio asero
copyright legge 22 aprile 1941 n. 633

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...