Imparare un nuovo vocabolario durante il sonno

ORME SVELATE

Il tempo di dormire è a volte considerato un tempo improduttivo. Ciò solleva la questione se il tempo trascorso addormentato possa essere utilizzato in modo più produttivo, ad esempio per l’apprendimento di una nuova lingua.

sleeping in the garden (antonio mele)

Fino ad oggi la ricerca sul sonno si è concentrata sulla stabilizzazione e il rafforzamento (consolidamento) dei ricordi che si erano formati durante la veglia precedente. Tuttavia, l’apprendimento durante il sonno è stato raramente esaminato. Esistono prove considerevoli per le informazioni apprese sulla veglia che subiscono una ricapitolazione mediante replay nel cervello addormentato. Il replay durante il sonno rafforza le tracce di memoria ancora fragili e incorpora le informazioni appena acquisite nel deposito di conoscenza preesistente. Se la riproduzione ripetuta durante il sonno migliora la memorizzazione delle informazioni apprese sulla veglia, allora il primo ascolto, vale a dire l’elaborazione iniziale di nuove informazioni, dovrebbe anche essere fattibile durante il…

View original post 397 altre parole

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...