Medici di famiglia, laureati subito in servizio

Nei prossimi tre anni il nostro medico di famiglia potrebbe essere un dottore di 28-29 anni che non ha ancora completato il corso di formazione in Medicina generale. Mentre in materia di patrimonio culturale, dai palazzo alle biblioteche dello Stato, i casi di vendita o concessione a privati vanno regolamentati: non saranno automatici, ma nemmeno esclusi.

L’obiettivo è tutela ma anche valorizzazione. Di fatto, materie già disciplinate dal vigente codice dei Beni culturali, ma che secondo il Collegio Romano vanno meglio riordinate. Sono alcune delle norme che emergono nel decreto Semplificazioni, approvato in via definitiva dal Consiglio dei Ministri.

Partiamo dalla sanità, dove, infatti, spicca una legge che permetterà ai laureati in Medicina di poter ricevere l’incarico già al terzo e ultimo anno del corso obbligatorio per accedere alla professione. E’ così che il Governo intende rispondere alla carenza di medici di famiglia, derivante dai pensionamenti.

Sorgente: Medici di famiglia, laureati subito in servizio

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

One thought on “Medici di famiglia, laureati subito in servizio”

  1. Chi fa le Leggi ha denaro per pagarsi i migliori luminari! I pensionati non contano nulla e prima se ne vanno meglio è per chi governa…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...