CARL BRAVE feat Max Gazzé – Posso

Gabriele ROMANO 📎 bLOG

LYRIC
Il biglietto ce l’ho
Pluritimbrato
Arigato
Me ne so’ annato
Le tue mani a picchiare sulle mie
Tra fossette e fesserie
I tuoi piedi freddi sempre, c’est la vie
Mi rubi le coperte che stai a dì
E sono puttane però tu le chiami escort
Quelle calze nere sono un po’ da arresto
E non mi regolo perché già sono al sesto
M’hanno invitato via, so’ un po’ troppo molesto
Ho comprato una coupé
Ma non fa per me se non ti siedi te
Fatto il vento dall’hotel
Che mi porta sempre fino là da te
Posso, posso, posso, posso, posso
Stringerti la mano
E dirti cose che non
Posso, posso, posso, posso, posso
Dire in italiano ma in romano sì che
Posso, posso, posso, posso, posso
Posso, posso, posso
Dì, ti fidi di me
E fai male, ehi, ehi
Vorrei leggerti la mano ma mi dici “vacci piano”

View original post 216 altre parole

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...