Momenti di poesia. STANCO, di Vincenzo Pollinzi

Momenti di poesia. STANCO, di Vincenzo Pollinzi

Stanco

Sono stanco di vagare

tra maschere con gli

 

occhi di vetro offuscati

da una nebbia densa e

 

non vedono niente.

Sono stanco di bere le

lacrime di coccodrillo

 

di chi piange e si affanna

dopo aver azzannato

 

e ingoiato i propri simili.

Lasciatemi il chiaro di luna,

perdermi nell’ Orsa minore la sera,

 

essere triste di fronte al dolore

della strada e nelle tasche tutta

 

la polvere fine delle stelle.


Diritti Riservati@ Gennaio 2019

Foto dal Web

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...