Non ho mai conosciuto me stesso

Il mio cuore nudo

Non ho mai conosciuto me stesso

ma solo quello

che gli altri vedevano,

attraverso la distorsione del loro egoismo.

Vestirmi di armature o ammaestrarmi

come una scimmietta da mostrare al circo,

lasciato all’angolo in silenzio senza cantare.

Irreale figura di bontà dalla facile manipolazione

era la radice dell’essere ubbidiente al padrone,

o alla figura genitoriale attribuita da qualcuno

che nemmeno mi ha chiesto un parere.

Ho dilapidato il rancore

come noccioline da sgranocchiare al circo quotidiano,

ma nel dissenso si erge il totem di regole che

la vita mi ha insegnato e tutto quello che veniva

inculcato m’attraversava senza lasciare traccia.

08/02/019

Thomas Amadei

View original post

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...