Vuoto.

Memorabilia

Ho visto i tempi logorarsi

e nascondere bestiali avidità

sotto le coperte sporche dei loro letti

sudici di sangue ormai rappreso

e polvere di terra calpestata

dal grigiore di giornate senza piedi.

E io temevo il vuoto del futuro

che non è un salto giù dalla montagna

ma una pioggia di lacrime e di sale

che fanno da concime alle paure

e germogliano la forza dei tuoi occhi.

I sogni freddi sui letti della morte

che non sono miei né tuoi né nostri

finché tu sei qui a toccarmi dentro

e mi soffi sui capelli il piacere di domani.

View original post

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...