Noi.

Memorabilia

Non serve un giorno per amarti

a me che ti scelgo ogni volta che apro gli occhi,

ogni volta che sono stanca ma è ora della cena,

ogni volta che non vedo l’ora che giri quella chiave.

Non serve dire oggi che ti amo

a me che lo faccio perché altro non so fare,

a me che non l’avrei mai detto,

a me che l’amore me l’hai insegnato tu.

Non serve a noi nient’altro che la voglia

di sapere stare bene pure se va male,

di legarci tutti i giorni anche senza anelli

basta che ogni notte siamo pelle contro pelle.

View original post

Queen Legend sabato Al Don, di Lia Tommi

Al Don Food&Live via Ghilina, 15122 San Giuliano, Piemonte, Alessandria Italy

♫ QUEEN LEGEND ♫ SABATO 16 FEBBRAIO 2019 ore 21

Queen Legend è il nome di una tribute band dedicata alle leggenda inglese che ha segnato la storia della musica a partire dai primi anni ’70.
Ogni spettacolo, ricco di teatralità e passione, ripercorre la carriera dei Queen dai primi successi, rievocando le grandi performance live del leggendario Freddie Mercury colorando lo show con un’irruente coreografia, cambio di abiti ed altri importanti fattori simbolo della band inglese.

Il Carnevale di Rocca Grimalda con La Lachera, di Lia Tommi

L’edizione 2019 del Carnevale di Rocca Grimalda si svolgerà nei giorni 23 e 24 Febbraio.

SABATO 23 FEBBRAIO: alle ore 16 inizia la tradizionale questua: la Lachera visita alcune cascine del territorio eseguendo le danze propiziatorie di rito nelle aie sempre accolta con offerte di vino e cibo. Spesso al calar della sera nelle cascine vengono accesi fuochi. Il corteo con largo seguito di amici e aggregati rientra in paese intorno alle ore 20 e raggiunge il belvedere dove si brucia il Carvà con suggestive danze intorno al fuoco.

Nel pomeriggio, dalle ore 18 circa, nel centro storico si svolge la questua dei bambini: accompagnati dal suono di campanacci e coperchi bussano di casa in casa chiedendo dolci e generi alimentari con una grande abbuffata conclusiva alle ore 19. Tutti si ritrovano alla piazza belvedere alle ore 20 per il falò.

La Lachera proseguirà fino a notte fonda raggiungendo la corte di Santa Limbania per le danze finali.

DOMENICA 24 FEBBRAIO: alle ore 15 il corteo della Lachera, terminata la questua nelle campagne, rientra in paese esibendo i prodotti raccolti appesi alle “carasse propiziatorie” ed esegue le danze tradizionali nelle poste dalla “porta” al “belvedere “.

Il centro storico sarà animato da street band, musicanti, maschere con animazione e giochi per i bambini al Belvedere.

L’animazione sarà curata da:

Pazzanimazione: animazione, giochi, truccabimbi, giocoleria

Bandarotta Fraudolenta: spettacolare, colorata ed allegra street band

Cantó Antra Curte: folclore della Valle dell’Orba

Pietrantica: musica e danze della tradizione popolare

Nelle corti del centro storico generi alimentari a cura delle associazioni locali:

farinata, salamini, frittelle, piadine, vini…

Quest’anno le campagne e le vie del borgo di Rocca Grimalda vedranno l’arrivo dei Lancovski Korant, maschere demoniache provenienti da Lancova Vas, in Slovenia. Ancora oggi come nei tempi antichi, i giovani ragazzi di Lancova Vas si travestono nel periodo di Carnevale dando vita a queste maschere demoniache ricoperte di velli di pecora, corna bovine, orecchie ed una lunga lingua rossa.

Esattamente come le maschere della Lachera, con il loro arrivo rumoroso, queste maschere dall’aspetto animale cacciano l’inverno e gli spiriti malvagi e richiamano la primavera agitando i loro campanacci e il loro bastone, ricoperto di spine di porcospino.

Cioccolato e…..San Valentino

Creando Idee

La cioccolata piace ai più e quindi rappresenta un regalo sicuro per la festa di San Valentino. Sono ormai storici i binomi cioccolato e personalità, e perfino cioccolato e sesso! Il terapeuta neozelandese M. Langham, certo delle potenzialità del cioccolato, ha addirittura messo a punto dei test in cui sono usati i cioccolatini, catalogati per forma, ripieno, cacao usato e tipo di involucro. Al termine delle sedute, fatte di assaggi, si dice in grado di tracciare un profilo psicologico del paziente! Accertato comunque risulta il binomio cioccolato e desiderio: la fenilalanina, presente nel cioccolato, è prodotta anche dal nostro cervello in fase di innamoramento. Certo è inoltre l’effetto del fenolo  una delle infinite molecole contenute nella cioccolata  come protettore del cuore, e quello della teobromina che, pur agendo come la caffeina, non induce aumento della frequenza dei battiti cardiaci. In realtà le quantità irrisorie di queste molecole per singolo

View original post 17 altre parole

Baciarsi rafforza l’organismo e ci rende più sani

Creando Idee

Amore, scambiamoci un po’ di batteri”. Presumibilmente non è la frase più romantica da dire alla propria ragazza e può anche costarvi un ceffone ben assestato, ma il proposito non è per nulla negativo, perché il bacio è anche questo.Gli studi dell’esperta Susan Erdman rammentano infatti che lo scambio di milioni di microbi che avviene con il bacio è un vero toccasana per il nostro organismo.Il nostro corpo, che piaccia o no, è abitato da centinaia di milioni di microbi e benché si associ la parola “batterio” ad un concetto negativo, la grande maggioranza  di essi aiuta organi e tessuti a svolgere al meglio le loro funzioni.Le cose migliorano poi se ai “nostri” batteri aggiungiamo quelli benigni provenienti da un altro organismo.In che modo? Ma attraverso i baci ovviamente!La conferma è avvenuta anche attraverso gli esperimenti effettuati dalla Dott.ssa su alcuni topolini da laboratorio alimentati con bibite probiotiche…

View original post 86 altre parole

Caos alla Camera, di Lia Tommi

I deputati del Pd vanno “all’assalto del banco” della presidenza per protestare dopo che il presidente della Camera Roberto Fico non ha espulso Giuseppe D’Ambrosio (M5S). Un deputato Pd ha lanciato fogli al presidente, un altro ha fatto volare una delle sedie del governo. La seduta è stata sospesa e in Aula ci sono state urla.

Il presidente Fico aveva risposto che non avrebbe espulso D’Ambrosio, che aveva fatto il gesto delle manette a Gennaro Migliore del Pd quando tutti i deputati dem sono scesi dai loro banchi puntando dritto a quello di Fico. I commessi si sono messi in mezzo per fermare l’assalto, guidato da Emanuele Fiano.

Mentre i deputati del Pd lasciavano l’Aula della Camera per la mancata espulsione di D’Ambrosio, il presidente Fico ha detto “arrivederci”: è stato questo che avrebbe rinfocolato la protesta dei dem.

L’esame della proposta di legge, dunque, riprenderà martedì.

I 40 anni di Valentino Rossi, di Lia Tommi

Ha nove titoli mondiali al suo attivo. . L’ultimo risale ormai a 10 anni fa. Però talento ed esperienza possono ancora fare la differenza. E quindi perché non provare ad inseguire il ‘decimo’.

Domenica 10 marzo Valentino Rossi sarà alla partenza della sua ventiquattresima stagione mondiale ed il 16 febbraio gira la boa degli ‘anta’. Nella MotoGp 2019 si troverà tra le ruote un po’ di quei “ragazzini” che con la loro sfrontatezza lo aiutano a mantenersi giovane. Come il francese Fabio Quartararo, lo spagnolo Joan Mir o il piemontese Francesco Bagnaia, campione del mondo Moto2 e frutto della VR46 Academy. Tre che dovevano ancora nascere quando Valentino esordiva nel mondiale 125, in sella ad una Aprilia, il 31 marzo 1996. Già quell’anno sarebbe arrivata la prima vittoria, a Brno, una settimana dopo il primo podio, un terzo posto in Austria. La prima di 115 in 382 gare, con 232 podi e 65 pole. Nel 2018 è stato il primo nella storia del motociclismo a toccare i 6.000 punti (ora sono 6.073). Nel 1997 ecco il primo titolo iridato. Ne seguiranno altri otto, vinti in tutte le classi nelle quali si cimenta: dalla 125 alla 250 (entrambi con l’Aprilia), all’ultima stagione della 500 due tempi (2001, con la Honda).

L’arcobaleno dei sapori per le mense scolastiche casalesi, di Lia Tommi

L’arcobaleno dei sapori per le mense scolastiche

A partire dal mese di febbraio il servizio di ristorazione scolastica di Casale Monferrato intraprenderà il progetto di educazione alimentare “L’arcobaleno dei sapori”.
L’iniziativa, a cura dell’Assessorato all’Istruzione e di Elior Ristorazione, verrà realizzata in tutte le scuole cittadine: da quelle dell’infanzia alle secondarie di primo grado (medie).
Il progetto si propone di illustrare agli studenti i benefici di un regime alimentare ricco di frutta fresca e verdura di stagione.
Il principio portante del progetto è quello dei cinque colori del benessere secondo il quale mangiare porzioni di frutta e verdura di cinque colori diversi (bianco, verde, giallo-arancio, rosso, blu-viola), è il segreto per stare bene.
I colori nascondono infatti importanti proprietà benefiche e curative, dovute ai pigmenti presenti nelle piante che catturano la luce del sole e la trasformano in colori accesi ed invitanti. Queste sostanze naturali sono chiamate fitonutrienti e, insieme alle vitamine, ai sali minerali e alle fibre, rendono la frutta e la verdura veri e propri alleati della nostra salute. Per questo, nei menu proposti verranno scelte verdure e frutta tipiche e peculiari della stagione in corso.
La prima giornata del nuovo progetto sarà giovedì 21 Febbraio con il “menu verde”. Il progetto verrà corredato dalla consegna di schede gioco e schede informative, strutturate sulle differenti fasce d’età che saranno consegnate agli alunni e alle alunne dei vari plessi.
Maggiori informazioni relative al servizio di ristorazione scolastica sono consultabili al link http://www.comune.casale-monferrato.al.it/mensa.

Viticoltori Cia: Alessandria-Varsavia con ritorno, di Lia Tommi

Viticoltori Cia: Alessandria-Varsavia con ritorno

Sono tornati dall’esperienza proposta da Cia Cuneo a Varsavia (Polonia) – insieme al Consorzio I Vini del Piemonte e Piedmont Good Wines – i tre imprenditori associati Cia Alessandria che hanno aderito all’iniziativa “Barolo&Friends”, portando i propri vini e la storia aziendale all’interno del centro Vitkac, nell’ambito di una promozione Food and Wine delle produzioni del Piemonte. Più di 250 i ristoratori, gli importatori e i giornalisti di settore accreditati all’evento, che hanno degustato con interesse le produzioni della nostra provincia, esprimendo curiosità e apprezzamento per il loro mercato.

Gli imprenditori Cia Alessandria partecipanti sono stati Federico Robbiano di Cà Bensi di Tagliolo Monferrato, Gabriele Gaggino di Tenuta Gaggino di Carpeneto, Stefano Gervasoni di Hic et Nunc di Vignale Monferrato.

Robbiano: “Bella iniziativa, ben organizzata dal punto di vista tecnico. Anche la presenza degli operatori è stata qualificata e prolungata nel tempo e i dati delle ricerche statistiche mostrano per il vino un mercato con grandi margini di crescita”.
Gaggino: “Il Tasting-around è stato molto vivace e partecipato, l’organizzazione nel suo complesso ottima e abbiamo avuto contatti interessanti per il mercato polacco, che apprezza molto le produzioni italiane”.
Gervasoni: “Partecipo spesso a fiere di settore, anche internazionali, ma sono rimasto favorevolmente colpito dall’alto livello dell’evento, con decine di operatori interessati a conoscere il vino del Piemonte. È emersa forte l’identità della nostra regione, senza individualismo alcuno”.

Provvedimenti viabili zona stadio per il 17 febbraio, di Lia Tommi

Provvedimenti viabili

Gara di campionato nazionale Lega Italiana calcio professionistico serie C presso lo stadio comunale “G. Moccagatta” – 17 febbraio 2019, ore 14.30

Per permettere lo svolgimento della partita di calcio di Campionato Nazionale Lega Italiana Calcio Professionistico Serie C Stagione Sportiva 2018/2019 tra U.S. ALESSANDRIA CALCIO1912 srl – ARZACHENA COSTA SMERALDA CALCIO srl in programma il giorno 17 FEBBRAIO 2019 con inizio alle ore 14.30, saranno adottati i seguenti provvedimenti viabili:
– dalle ore 9 alle ore 18 del giorno 17/02/2019 è istituito il divieto di fermata con rimozione forzata
e dalle ore 11 alle ore 18 del giorno 17/02/2019 è istituito il divieto di transito, nelle seguenti vie:
SPALTO ROVERETO, semicarreggiata nord, ambo i lati
VIA BELLINI, nel tratto compreso fra Spalto Rovereto e via Santorre di Santarosa, ambo i lati
VIA ROSSINI, nel tratto compreso fra Spalto Rovereto e via Santorre di Santarosa, ambo i lati
VIA SANTORRE DI SANTAROSA, nel tratto compreso tra via Bellini a via Rossini, ambo i lati
– dalle ore 11 alle ore 18 del giorno 17/02/2019 è istituito il divieto di fermata con rimozione forzata e di transito in una porzione di piazzale Berlinguer, a delimitare un’area posta a nord ovest, per la riserva di 20 stalli di sosta (da tale divieto sono esclusi i mezzi dei supporters della squadra ospite ARZACHENA CALCIO)
– dalle ore 11.00 alle ore 18.00 del giorno 17/02/2019 è istituito il divieto di transito nelle seguenti vie:
SPALTO MARENGO, semicarreggiata nord, nel tratto compreso fra viale Milite Ignoto e via Donizetti,
VIA PORTA, (ai veicoli in sosta sarà consentito il transito in direzione verso via Donizetti),
VIA DAL POZZO (ai veicoli in sosta sarà consentito il transito in direzione verso via Rapisardi)
Sarà altresì consentito l’accesso ai passi carrai ivi presenti.
Si evidenzia che i parcheggi individuati per la tifoseria locale e per la tifoseria ospite sono i seguenti:
PIAZZA PEROSI, destinata al parcheggio della tifoseria LOCALE,
PIAZZA BERLINGUER, destinata al parcheggio della tifoseria OSPITE.

San Valentino: L’amore vero non ha ne date ne scadenza, di Silvia Campagnolo

San Valentino: L’amore vero non ha ne date ne scadenza, di Silvia Campagnolo

Oggi è San Valentino. Una festa densa di significato, legata ad una tradizione sociale, culturale e religiosa centenaria. È importante che le ricorrenze abbiano un positivo e costruttivo impatto sulla società odierna per diversi motivi.

Mi capita di vedere in queste ore post e commenti sui social che descrivono questa ricorrenza con disappunto, con ostilità, con rancore o rabbia, disillusione, oppure con eccessivo entusiasmo e trasporto emotivo come se ci fosse solo il 14 febbraio per ricordarsene. L’amore vero però non ha date, né scadenze a tempo.

30713611_1895504880522819_883598708215765168_n.jpg

E non è un caso che se ne debba parlare maggiormente proprio in questo periodo storico, dove si considera “l’altro” come un estraneo, dove si diffida di tutto anche di un sorriso o un atteggiamento di tenerezza, dove un rapporto tra due persone si “deve” dare per scontato anche se consumato dal tempo o da una monotona e logorante quotidianità o dove il possesso prende il sopravvento, perché un ” si” deve essere per sempre ad ogni costo.

La cronaca di questo periodo, molto frequentemente, ci parla di relazioni violente, di uomini possessivi che non riescono ad immaginare la propria vita al di là di schemi preconfezionati, uomini incapaci di metebolizzare un insuccesso sentimentale, ma anche di donne possessive, sospettose, pronte ad urlare ai quattro venti relazioni sentimentali che, dopo tempo, si trasformano magicamente in abusi.

Ed ecco che a soffrirne è la relazione vera, la fiducia nell’altro, la propensione alla spontaneità. Questa sta diventando una società ” del sospetto ” dove la parola “Amore” viene dopo tante altre.

E allora la ricetta giusta sta nell’abbandonare la politica del proprio tornaconto, non infrequentemente legata a condizioni di vantaggio a qualunque titolo, o quella delle paure, dei rischi, delle macchinazioni logorroiche che frullano nella testa e ascoltare semplicemente la voce del cuore. Buon san Valentino

Cibi scaduti

Creando Idee

Nella maggior parte dei casi, questi dati sono dovuti a una scarsa attenzione che porta a dimenticarsi degli acquisti effettuati con la spesa o a una non corretta conservazione degli alimenti. Per fortuna esistono alcuni cibi a lunga durata, che possono essere consumati al bisogno, senza doversi preoccupare dell’imminente data di scadenza.Si tratta ovviamente di alimenti non freschi, che in quanto tali possono essere acquistati anche in grande quantità e riposti con cura nella dispensa di casa. Ad esempio, il riso bianco, se conservato in contenitori sigillanti privi di ossigeno e con temperatura inferiore ai 40 gradi, può durare perfino oltre ai 30 anni.Come il riso, anche i fagioli rossi si conservano a lungo, preservando la loro freschezza e le proteine di cui sono ricche. Allo stesso modo, il sale, lo zucchero e la salsa di soia possono durare per anni, senza presentare il minimo segno di deterioramento.Per evitare…

View original post 134 altre parole

Fioralba Focardi poetessa, scrittrice, editor e organizzatrice di eventi è entrata nella redazione di Alessandria today

Fioralba Focardi poetessa, scrittrice, editor e organizzatrice di eventi è entrata nella redazione di Alessandria today

di Pier Carlo Lava

Alessandria today è lieta di dare il benvenuto ad una nuova componente della redazione, Fioralba Focardi poetessa, scrittrice, editor e organizzatrice di eventi, della quale presto avremo il piacere di leggere i suoi post.

Fioralba Focardi

Fioralba Focardi nasce a Firenze nel Febbraio del 1960. Scrivere è sempre stata una sua passione, coltivata nel periodo scolastico, per poi abbandonarla per il percorso lavorativo. Ma la lettura è rimasta una sua compagna fedele.

Quando a cinquant’anni ha dato una svolta alla sua vita, la scrittura si è presentata prepotente nella sua vita.

La Poesia ha fatto breccia, scavando come acqua fra le sue emozioni, è del 2013 il suo primo libro di Poesie “ Il Mio Angolo Segreto”, seguito l’anno dopo da “Spire Di Un’Anima”, nel frattempo ha partecipato in svariate antologie.

Sempre nel 2014 ha iniziato a lavorare per una casa editrice come editor, dal 2016 ha iniziato un percorso indipendente, fino a oggi ha curato l’uscita di 15 libri fra sillogi poetiche e romanzi.

Organizzatrice di eventi, si è cimentata in un recital nel 2017 Nuances, dove leggendo poesie sulle Donne, fra la visione di un bohemien e la realtà offuscata dal possesso, sia fisico sia emotivo, lanciando fra le letture la musicalità poetica di un giovane cantautore e l’amore fatto di quotidianità e rispetto.

Sempre nel 2017 ha organizzato una mostra Fotografica accompagnata da Poesie scritte appositamente per le immagini esposte al Consiglio Regionale Toscano, un connubio fra emozioni visive e quelle della parola.

Nell’ Agosto del 2018 è uscito Tra Due Anime Un Destino, il suo primo romanzo.                  Socia Fondatrice dell’Associazione Accademia Edizioni ed Eventi, ha molti progetti a cui vuole dare forme concrete, fra i quali un percorso di letture dedicate ai Bambini e agli Adolescenti, perché è convinta che è necessario far comprendere ai più giovani che leggere è la più alta forma di libertà.

Momenti di poesia. Il tuo canto, di Grazia Denaro

Momenti di poesia. Il tuo canto, di Grazia Denaro 

Buongiorno! [Poesia per S. Valentino]

52300347_2001998016544837_2977384433255972864_n.jpg

Il tuo canto
Stanotte mi sfioravi
in una nuvola di sogno
illuminato dalla luna.

Era un soffio
che mi scaldava il tuo canto,
un piacere assaporare la tua voce
atta a sfamarmi
come pane di promessa del mulino.

Era una forza di marea
a riempirmi il petto
e ad accendere l’ombra
sprigionando faville come grida
dirigenti luce distesa
verso il cammino della primavera
che dovrà arrivare.

@Grazia Denaro@

Intervista alla poetessa Simona Chiesi, autrice della silloge poetica “Sfarsi”. “Pensiamo troppo e sentiamo poco. Più che macchinari ci serve umanità”

Intervista alla poetessa Simona Chiesi, autrice della silloge poetica “Sfarsi”. “Pensiamo troppo e sentiamo poco. Più che macchinari ci serve umanità”

di Pier Carlo Lava

Dopo la biografia a questo link: https://alessandria.today/2018/12/15/la-poetessa-simona-chiesi-si-presenta-ai-lettori-di-alessandria-today/ Alessandria today è lieta di pubblicare un intervista alla poetessa Simona Chiesi, autrice della silloge poetica “Sfarsi”. Simona afferma che la cultura da ad ognuno lenti meravigliose per leggere il mondo ed esprimerlo.

simona mia foto per intervista Alessandria copia

Simona ciao e bentornata su Alessandria today, è veramente un piacere farti un intervista, ci vuoi raccontare dove sei nata, chi sei, cosa fai nella vita oltre a scrivere e qualcosa della città dove vivi?

E’ un piacere anche per me farmi conoscere da Voi.  Sono nata a Firenze e attualmente vivo nella provincia di Pistoia. Insegno Lettere in una Scuola Secondaria e mi piace e mi diverte il mio lavoro con i ragazzi, con loro imparo tante cose e cerco di trasmettere la mia passione per la scrittura e la lettura di classici e di contemporanei. Sono una persona riservata e gentile, mi piacciono i viaggi, vado spesso a teatro o a visitare mostre d’arte o mercatini antiquari.

Quando hai iniziato a scrivere e cosa ti ha spinto a farlo?

Scrivo da molti anni, fin da ragazzina. E’ una passione che ho coltivato per me stessa fino a pochi anni fa, poi ho iniziato ad inviare poesie a concorsi e mi sono resa conto che ricevevo molti apprezzamenti. La motivazione per la scrittura poetica  è duplice: da un lato l’espressione di un’emozione, uno stato d’animo, dall’altro la passione per le parole. Mi piace giocare con le parole, accostarle, trovare immagini nuove, parole non troppo consuete: mi sono sempre appuntata con voluttà parole scoperte leggendo un libro o ascoltate chissà come… Fin da ragazzina “collezionavo” parole o poesie che mi piacevano e le trascrivevo a mano in quadernetti che conservo ancora oggi. Col tempo ho imparato ad approfondire il linguaggio poetico, a costruire figure retoriche e a disseminarne i miei testi poetici; ho  continuato a documentarmi sulla poesia leggendo e  frequentando corsi di aggiornamento. Il gusto per le parole, che è diventato poi sensibilità poetica, è maturato piano piano, si può dire che nel lungo periodo di letture il materiale  poetico è decantato dentro di me come vino, e poi è diventato il mio personale modo di esprimermi. Continua a leggere “Intervista alla poetessa Simona Chiesi, autrice della silloge poetica “Sfarsi”. “Pensiamo troppo e sentiamo poco. Più che macchinari ci serve umanità””

…cuando se sueña en siLencio…

Donde las eLes encuentran su nombre

…se arma mucho ruido.

sueños

Imagen: google.

“Se llama Alicia, se ofende cuando le preguntan qué edad tiene y su tendencia a soñar despierta hace que tenga las pupilas dilatadas. Acaba de alzarse con el premio a la mejor colección de sueños otorgado durante la XIII Exposición Universal de Sueños, imponiéndose sobre colecciones tan valiosas como la del Atrapasueños. Hay preguntas para las que se toma su tiempo, otras las contesta deprisa, casi como si las respuestan escaparan de su boca. No suele conceder entrevistas.
Entrevistador: Alicia, ¿cuál es su sueño favorito?
Alicia: El sueño de una noche de verano.
Entrevistador: ¿No es un poco cursi?
Alicia: A pequeñas dosis, lo cursi no es cursi. Yo  veo una bonita historia de amor.
Entrevistador: Durante su carrera de coleccionista de sueños, ¿cuál es la pregunta que no ha conseguido responder?.
Alicia:  Por qué esas noches en las que no puedes dormir se…

View original post 33 altre parole

…eL sueño comestibLe…

Donde las eLes encuentran su nombre

…de un diente de León…

que decidió “pLanear” en eL aLma…

…en Lugar de voLar en eL aire.

32205856_10216578373517403_2780375619123281920_n  Fotografía: Donde las eLes encuentran su nombre.

Jorge: En alguna ocasión te he escuchado decir que hay que poner… el truco de poner tus retos por escrito. Pero me gustaría preguntarte cómo se implementa, cómo se aplica esto para que los chavales consigan sus sueños.

Enhamed Enhamed: ¿Sueños? Es que yo no creo en los sueños. Yo creo que hay que tener planes. O sea, se tienen sueños o se tienen planes, pero ya te puedo garantizar que, en mi caso, solo tengo planes. Y, la diferencia, es que sueño es algo que se me ha pasado por la cabeza: algún día me encantaría estar sentado en una playa de arena blanca, con una casa que flipas sin dar ni un palo al agua. Eso es un sueño…

View original post 67 altre parole

…GRACIAS…se escribe en mayúscuLas.

Donde las eLes encuentran su nombre

…gracias…

…gracias al verbo “escribir”,

…gracias a las “palabras” por ponerle voz a mi alma,

…gracias a un dos mil dieciocho cargado de gente que suma,  por regalarme cosas que decir, sentimientos que sentir y gritos que susurrar…

…gracias a mi mundo bloguero por entender mis eles y valorar sus sitios desde cualquier lugar del planeta…

…gracias…

…gracias a mi maravilloso mundo real que se inventa cuentos de hadas en los que “lo que sucede conviene”…

…gracias a los que habéis dejado volar mi imaginación,  a los que habéis creído en mí, a los habéis arropado mis sueños y los habéis hecho crecer, a los que pusisteis la brújula…

…gracias…

…gracias a mis crossffiters… por descubrirme un mundo increíble en el que las risas siempre pesan más que las agujetas…

…gracias a las personas que habéis reaparecido en mi vida, que habéis rescatado sonrisas del cajón de los recuerdos y…

View original post 134 altre parole

La dignidad de la transparencia…

Donde las eLes encuentran su nombre

tiene el don de no buscar aparentar sino “ser”

¡Os deseo una vida llena de seres humanos transparentes!

muertos de miedo…pero vaLientes,

con arrojo…

compañeros de viaje de esos que tras los tropiezos y los daños, estén ahí…

con la copa bien fría,

bien LLena,

seres de esos que quieren siempre…

de dentro a fuera.

botella

“Piensa que aún hay días que todavía estan llegando, piensa que hay canciones que jamás has escuchado, piensa en lo que te queda por hacer. Piensa que hay historias que nadie te ha contado, piensa que hay lugares que nadie te ha enseñado, piensa en lo que te queda por hacer.” POL. 3.14

View original post

…eL maraviLLoso mundo de “Las primeras veces”…

Donde las eLes encuentran su nombre

ese pLaneta de nuevas oportunidades,

en el que te escribes en mayúscuLas,

…en eL que estrenas corazón…

…en eL que giras el soL de nuevo…

en eL que te reinicias,

…ese mundo…

en eL que de todas Las muestras de amor…

te quedes con Las que te “dejen ser” -el de las demás veces-.

primeras veces dos 3Fotografía: Donde las eLes encuentran su nombre. Copyright ©.

Dime algo maravilloso por primera vez:
“¿Te has fijado que cuando ríes a carcajadas se nos deforma la cara? Eso es maravilloso, la alegría no necesita estar guapa para ser.”

View original post

Nadia Pascucci, poetessa del vespertismo. Intervista a cura di Marcello Comitini

Dopo la biografia della  poetessa Nadia Pascucci, che trovate pubblicata a questo link

https://alessandria.today/2018/09/21/nadia-pascucci-poetessa-si-presenta-ai-lettori-di-alessandria-today/

Alessandria today ha il piacere di pubblicarne l’intervista.

Benvenuta, Nadia!
Sono felice d’avere l’occasione di intervistarti e in particolare di presentarti ai lettori di Alessandria today.

Loro e io avremo così la possibilità di conoscerti meglio e di conoscere meglio la tua attività letteraria.

Ho notato che la tua prima pubblicazione è avvenuta nel 2015 . Hai iniziato a scrivere da giovane o da adulta? E com’è nata l’esigenza di scrivere poesie?

Innanzi tutto ringrazio voi di Alessandria To day per questa opportunità di cui mi fate dono. Scrivo dai tempi della scuola, per mio piacere. Quando poi sono andata in pensione , l’iscrizione su fb mi ha dato il coraggio di vincere la timidezza, aprirmi e mettermi a nudo anche spinta e sostenuta da chi già mi conosceva..

Esiste un nesso sentimentale o culturale tra il tuo essere poetessa e la città dove vivi?

Non mi reputo una poetessa , sicuramente la mia città mi ispira perchè è dove vivo, dove sono nata , dove ho miei affetti, una città ancora a misura d’uomo che permette di avere quel rapporto umano tra persone e coltivare le amicizie.

Pensi che la tua attività lavorativa abbia in un qualche modo limitato la tua libertà rispetto allo scrivere? Ti abbia cioè sottratto il tempo che avresti voluto dedicare alla poesia?

Sicuramente si. Il lavoro, la famiglia con tre figli, non mi hanno permesso di mettermi in gioco prima. Troppo presa da impegni che mettevo al primo posto. Ora ho rimesso me stessa al centro. Continua a leggere “Nadia Pascucci, poetessa del vespertismo. Intervista a cura di Marcello Comitini”

Momenti di poesia. SAN VALENTINO, di Anna Fiorillo-Clavelli

Momenti di poesia. SAN VALENTINO, di Anna Fiorillo-Clavelli

San Valentino
La festa degli innamorati
L’amore è un albero
che da vita, la vita è amore
e l’amore sei tu.

Fra due innamorati è festa tutti i giorni, è vita tutti i giorni, è amore tutti i giorni.
Buona festa a tutti gli innamorati del mondo. ♥️

51781181_10210480700572475_6404232375085039616_n.jpg

SAN VALENTINO

Il tuo sorriso,
la tua voce,
il tuo modo di fare,
i tuoi baci,
tutto di te, ha conquistato il mio cuore.
La vita mi ha regalato
te che sei speciale
e quando vedo il sole
specchiarsi nel mare
io penso a te.
Sarò la tua cura
Ti amerò oltre ogni limite
Sarò io la gomma che cancellerà
le tristezze del tuo passato
e nella tua anima
scriverò la tua felicità.
Ascolto la tua voce soave
quando parli del tuo amore per me.
Mi dici:
la vita,
la speranza,
l’azzurro,
sono io per te.
Mi dici ancora
che sono la cosa più bella
che hai pescato
nel fiume della vita
e mi dici che ti ho preso l’anima.
Quando poi mi guardi silenzioso,
leggo nei tuoi occhi
le parole più belle,
quelle parole che nascono
dall’infinito amore
e non si possono esprimere .
Continuerò a contare le stelle ,
così so quante volte
mi dici ti amo.
Ma da oggi saremo in due
a contare le stelle,
perché anche tu
devi sapere quanto io amo te
La dolcezza dei nostri sentimenti è arrivata al cuore , e come una piuma si posa nell’anima . Tu sei l’amore dolce e delicato ed è proprio così che ti avevo immaginato.
Buona festa di amore eterno
Anima mia.
Buona festa degli innamorati ❤️

Anna Fiorillo-Clavelli

Momenti di poesia. IRIS DI S. VALENTINO, di Carmelo Salvaggio

Momenti di poesia. IRIS DI S. VALENTINO, di Carmelo Salvaggio

51836836_2020320888086120_3495277650006507520_n

IRIS DI S. VALENTINO

Dei fiori donati
in un giorno speciale,
chiedo al cielo
che non se ne perda fragranza.

Ne ho visti scorrere
di giorni al bordo del fiume
ed ho ammirato
il sempre nuovo alternarsi delle stagioni.
L’ultima, la scopro la più bella!
In essa infatti trovo raccolte
tutte le fragranze di sempre.

Rivedo i miei cari, gli amici,
le grandi piccole pene, le piccole grandi gioie
e tutto un mai rinnegato vissuto.

Colgo oggi,
in un giorno luminoso d’inverno,
un fiore nuovo.
Contiene in se i mille suoni della vita,
le mille fragranze serbate,
la grazia del tuo sorriso,
la gioia del vivere insieme.

Lo offro in tutta la sua freschezza,
nella bellezza, nel garbo,
nel suo messaggio di sentimento e passione.
Te lo dono con tutto l’amore che posso!

14 febbraio 2019
Carmelo Salvaggio
immagine mia

LA MEMORIA DEL CUORE, di Miriam Maria Santucci

LA MEMORIA DEL CUORE
(Dedicata a una malata di Alzheimer)
di Miriam Maria Santucci

Cammini sul viale lentamente,
lo sguardo vuoto, pieno di stupore.
Ricordi il suo nome ed il suo volto
e la voce che parlava dolcemente,
ma non ricordi altro e non trovi
colui che accanto ti restava sempre.
Non sai chi sei… Non sai più ricordare…
Stringi forte il guinzaglio del tuo cane
ed esso con amore t’accompagna,
si ferma e s’accuccia sulla terra
dove ora riposa il suo padrone…
Riaffiora un ricordo flebilmente
e scivola pian piano dentro il cuore…
Sfiori con le tue mani quella croce
poi t’inginocchi e t’appresti a pregare,
ma rimani in silenzio a mani giunte
perché hai scordato tutte le parole.
T’aggrappi a quel guinzaglio nuovamente…
Appoggi la tua testa sul tuo cane
con un misto di dolcezza e di dolore.
Unico filo che ancora ti consente
di risvegliare la memoria del cuore…

Poesia tratta dalla raccolta “Le Impronte della Vita”.
© Copyright 2015 – Miriam Maria Santucci

Momenti di poesia. ” QUELLE BUGIE “, di Rosa Cozzi

Momenti di poesia. ” QUELLE BUGIE “, di Rosa Cozzi

Buongiorno!

beviamoci un ☕️sarà una bella giornata col
Vi mando un
Oggi San Valentino !
Auguri a chi si ama!

51771356_2178998942362714_4968699119003500544_n.jpg

” QUELLE BUGIE ”
Un refolo sfiora la mia nudità,
mi accappona la pelle
irrigidisce la schiena.

Tu impudico mi stringi a te,
replichi la carezza
ma ignoro il brivido.

Nego il tremito del mio corpo,
tramuto in cecità
il risveglio dei sensi.

Invoco il pianto,
mento a me stessa
e nascondo le tue mille bugie…

di Rosa Cozzi
da ” Pensieri irriverenti ”
DL. 1941/633

Nadia Pascucci poetessa, si presenta ai lettori di Alessandria today

Nadia Pascucci poetessa, si presenta ai lettori di Alessandria today

di Pier Carlo Lava

Alessandria today è lieta di presentare ai lettori la biografia della poetessa Nadia Pascucci, della quale in seguito pubblicheremo anche un intervista in esclusiva per il blog.

Nadia Pascucci copia

NADIA PASCUCCI  professoressa in pensione  è nata e residente a Viterbo.

Ha presentato la sua prima raccolta poetica ALITI E SOSPIRI  edita da I Rumori dell’anima nel 2015 con prefazione della scrittrice  Carolina Turroni , e nel 2017 una seconda Silloge poetica  L’ORIZZONTE DEL CUORE edita da IRDA EDIZIONI con la prefazione della  saggista e critica letteraria RAITV Cinzia Baldazzi. A breve la sua terza raccolta poetica.

La poetessa offre con i suoi versi, una didascalia poetica dai toni prettamente introspettivi, che scaturiscono come un ruscello di parole dalla sua anima.  Aleggia con eleganza e gentilezza letteraria  intorno ad un probabile romanticismo, in cui le emozioni, scaturiscono copiosamente a catena.

La poesia di Nadia Pascucci è  quella magia che brucia la pesantezza delle parole, che risveglia le emozioni e dà nuovi colori” perché, nei suoi versi l’autrice sparpaglia frammenti della sua anima, amori, affanni, indignazioni ed emozioni, e non tradisce mai se stessa, “sorride” anche quando ”tutto sembra consumato”, perché dentro ha “ancora melodie da cantare”. Continua a leggere “Nadia Pascucci poetessa, si presenta ai lettori di Alessandria today”

Intervista a Fiorenzo Borlasta, Amministratore unico di Amag Ambiente

Intervista a Fiorenzo Borlasta, Amministratore unico di Amag Ambiente

di Pier Carlo Lava

Alessandria, relativamente a raccolta rifiuti e pulizia della città si sono visti dei miglioramenti, ma il problema dell’abbandono rifiuti, in particolare nelle aree periferiche della città, non è ancora stato completamente risolto..

Su questo tema e molti altri ne abbiamo parlato con Fiorenzo Borlasta Amministratore unico di Amag Ambiente che risponde alle seguenti domande:

Amag Ambiente

Quanti sono i dipendenti di Amag Ambiente, quanti operano all’esterno e con quali quanti mezzi?

Qual’è stato il fatturato 2017 e come si è chiuso il bilancio?

Ci può parlare degli investimenti in cifra e mezzi nel 2018?

E quali le principali iniziative intraprese sempre nel 2018?

Nella pulizia della città si intravedono dei miglioramenti, ma nelle aree dei cassonetti gli incivili continuano ad abbandonare rifiuti, cosa si intende fare in tal senso?

C’è chi sostiene che solo con il ritorno al porta a porta si potrà risolvere il problema e far crescere la percentuale della raccolta differenziata, lei cosa risponde?

Che previsioni si possono fare relativamente a fatturato e del bilancio 2018?

Quali il budget e le iniziative che si intende intraprendere nel 2019?

video: https://youtu.be/gjtXP6EUDio

Alessandria, Città, Raccolta rifiuti, Pulizia, Mezzi, Bilancio, Investimenti, Dipendenti, Fatturato, Iniziative, Porta a porta, 

Alimentazione consapevole versus chirurgia bariatrica

di Marie Morel

Cos’è l’alimentazione consapevole?

alimentazione consapevole

L’alimentazione consapevole  consiste nel mangiare consapevolmente. 

Cosa vuol dire? Innanzitutto saper riconoscere gli stimoli della fame e della sazietà, che sono i segnali con cui il nostro corpo ci comunica quando ha bisogno di nutrimento e quando è pieno.

Molto spesso, infatti, ci capita di mangiare per molte ragioni diverse, tranne che per fame e di continuare a farlo anche quando non ne abbiamo più bisogno.

Vuol dire capire se stiamo mangiando per soddisfare un bisogno fisiologico o affettivo.

Comprendere i reali motivi che stanno dietro le nostre scelte alimentari, i meccanismi consci e, soprattutto inconsci, che sono alla base del nostro comportamento verso il cibo.

Saper scegliere gli alimenti di cui abbiamo bisogno, in base ai loro valori nutrizionali e alle nostre esigenze, senza farci abbagliare dalle mode del momento.

Significa anche imparare a mangiare con gusto e piacere, liberandosi dai sensi di colpa, avere un rapporto autentico, sano ed equilibrato con l’alimentazione.

Chirurgia bariatrica

Ieri pomeriggio ho incontrato una conoscente, che non vedevo da un paio di mesi. Sapevo che si sarebbe dovuta sottoporre ad un intervento di chirurgia bariatrica e, in effetti, l’ho vista dimagrita. Mi ha raccontato del decorso post-operatorio, di come si sentisse e di come il suo organismo stesse reagendo.

Quando tempo fa mi aveva parlato dell’intervento, che era in programma di lì a poco, ne ero rimasta sorpresa, perché non mi sembrava che la sua obesità fosse tale da giustificare la chirurgia.

Non le avevo detto niente di queste mie perplessità, perché sembrava ben informata e consapevole di ciò che stava per affrontare. Né volevo metterle ansia, dal momento che non sono un medico e le mie opinioni al riguardo potevano essere del tutto infondate.

Ieri, però, chiacchierando, le ho chiesto i motivi di questa sua scelta radicale, quando potevano bastare una buona dieta, attività fisica e forza di volontà.

Mi ha confermato che, effettivamente, il suo grado di obesità non era così eccessivo e di aver incontrato in clinica persone che dovevano perdere anche solo 20 kg.

Partendo dal presupposto che questa persona sia attendibile (trattandosi di una semplice conoscenza non posso garantire), mi è sembrata una cosa davvero allarmante.

Continua a leggere l’articolo su Storie di vita e amore

San Valentino

Diario di una Zingara

Il primo San Valentino che ricordo risale forse a 20 anni fa, o giù di lì. Avevo otto o nove anni.

Era il periodo delle rose blu; più che un vero piacere era una moda da seguire a tutti i costi, quella dei fiori dai colori innaturali.

E così papà era arrivato a casa con due rose blu, una per me e una per mamma. Ci siamo seduti al tavolo della cucina e abbiamo mangiato lì, come sempre. Ma forse mamma aveva preparato il dolce.

La giornata dell’amore, verso le persone, il cibo, gli animali, il lavoro, le auto, i sentimenti. Amore a 360 gradi, almeno oggi.

Buon San Valentino a tutti quelli a cui voglio bene.

View original post

I bambini non udenti elaborano le informazioni diversamente

ORME SVELATE

Le differenze nello sviluppo cognitivo tra i bambini udenti e quelli sordi iniziano nell’infanzia, secondo una nuova ricerca del College of Medicine dell’Ohio State University pubblicata sulla rivista PLOS ONE.

DEAF (Dario-jacopo Lagan)

Mentre c’è un crescente corpo di ricerca nei bambini in età prescolare e scolastica che fornisce prove delle differenze nelle capacità cognitive tra bambini non udenti e udenti, i ricercatori dell’Ohio State University Wexner Medical Center volevano sapere quando queste differenze iniziano ad emergere. Per fare questo, il team di ricerca è diventato il primo a confrontare le capacità di elaborazione visiva nei bambini udenti e non udenti. Hanno scoperto che ci vuole più tempo per i bambini non udenti per abituarsi o acquisire familiarità con nuovi oggetti, il che evidenzia una differenza nel modo in cui i bambini elaborano le informazioni, anche quando le informazioni non sono di natura uditiva. Questa ricerca getta le basi…

View original post 261 altre parole

Libri, libri, libri

Anna & Camilla

Amo leggere i libri, come ben sapete, ma amo enormemente anche le librerie e questo lo sapete pure, ma non sapete che dove vedo la scritta libreria su un libro io lo compro. A tal proposito appena scendo in Italia devo fare un piccolo censimento dei miei libri che portano questa scritta, sono curiosa di sapere quanti ne ho e quanti ne ho letto in tutti questi anni. Sono folle… Lo so!

Ma ritornando al libro che ho appena finito di leggere Una piccola libreria molto speciale di Ellen Berry, l’ho acquistato perché avevo l’edizione inglese. Vedete bene la differenza delle due pubblicazioni sia come titolo che come copertina. Rimango sempre della mia opinione che gli editori italiani sbagliano tutto sia nel mettere i nuovi titoli sia a rifare le copertine. Evvabé ci accontemtetemo!

Il romanzo è molto bello, anche se in alcuni momenti è prolisso e descrittivo da morire…

View original post 66 altre parole

“Sfarsi”, di Simona Chiesi, recensione a cura di Antonio de Cristofaro

“Sfarsi”, di Simona Chiesi, recensione a cura di Antonio de Cristofaro

Simona Chiesi. Nuova recensione per il mio “Sfarsi” ricevuta ieri: grazie Antonio De Cristofaro!!

”Ho finito di leggere la raccolta di poesie dal titolo “Sfarsi” della poetessa Simona Chiesi, edita dalla casa editrice Aletti Editore, a notte fonda come mi capita quasi sempre quando sono preso dalla lettura di opere che assorbono completamente il mio essere, estraniandomi dalla nozione del tempo e dello spazio.

sfarsi-simona-chiesi

Leggendo le poesie che compongono la silloge mi sono imbattuto in una scrittura limpida e profonda, intrisa di una sfera affettiva che promana dal più profondo dei meandri dell’animo umano. L’autrice traccia con immagini toccanti la parabola delle emozioni che albergano in lei in modo semplice e, ciononostante, ammirabile. In alcune poesie l’incanto poetico tocca le vette in cui il lettore attento e sensibile ai temi da lei proposti non potrà non apprezzare in sommo grado.

Alcune poesie mi sono rimaste particolarmente nella mente e nel cuore. Ne citerò solo alcune per amore di brevità, lasciando al lettore la piacevole scoperta di tutte le altre che non menzionerò. La prima che mi viene in mente si intitola: ”In punta di piedi”, il cui il tema centrale è l’amore per l’amato declinato con soavità e leggerezza quasi impalpabile, ma nello stesso tempo toccante e profondo. Continua a leggere ““Sfarsi”, di Simona Chiesi, recensione a cura di Antonio de Cristofaro”

ANGOLO DI POESIA: TANIA DI MALTA – intrecci amorosi oppure terminali?

(by I.T.Kostka)

Oggi, in occasione della Festa degli Innamorati, sarebbe assai scontato parlare d’amore nel modo tradizionale. Cuoricini, palloncini ma… dov’è la vera essenza del sentimento? Frizzante o squarciante, piccante o melenso, infantile o maturo, vero o fasullo: l’amore è come gli scatti di un cortometraggio e riesce a sorprenderci sempre, come la talentuosa e scintillante poetessa Tania Di Malta, un’ autrice appartenente da poco alla corrente del Realismo Terminale, poliedrica e coinvolgente, intensa e scherzosa. Tania è capace di usare la sua penna come un pennello, dipingendo sui nostri volti sia sorrisi che stupore. Semplicemente perfetta! Buona lettura.

ARTURO

Arturo mio ti amo ancora,
il ricordo di te è una ferita,
una soluzione di continuo
che continua, continua…
Una vite spanata
su un bullone arrugginito.
Scaglie di mandorle e torrone
frantumate dal martello della vita.
Eri camino e canna fumaria
treno e locomotiva
pane e tostapane
bistecca e graticola,
pisello e baccello.
Eri il mio Colombo,
mentre tu… la Nina, la Pinta e la Santa Maria…
Arturo eri tutto per me:
Eppure mi hai lasciata!!!

IL CAPPELLO

Scusa caro pigolai
ti ho comprato un bel cappello
caruccio a dire il vero,
ma per te ogni cosa, amore.
Mi guardasti un po’ freddino
tu che non amavi le burlone,
a te la donna piaceva asciutta
con scudiscio nello sguardo.
E gli anni son passati
oggi di me saresti fiero:
vedessi che marescialla,
che piglio battagliero.
Ogni tanto metto il cappello,
che alla fine non ti ho dato
e in ricordo di come ero
scuoto le orecchie… e ti penso.

L’ADDIO

Se non avessi smagliato le calze
forse tu mi ameresti ancora,
e invece rimasi li con i miei alluci
a fare ciao ciao dalle pantofole.

Tania Di Malta

Tutti i diritti riservati all’autrice

FS ITALIANE: CdA DELIBERA AVVIO TRATTATIVA CON DELTA AIR LINES ED EASYJET SU DOSSIER ALITALIA

FS ITALIANE: CdA DELIBERA AVVIO TRATTATIVA CON DELTA AIR LINES ED EASYJET SU DOSSIER ALITALIA

Roma, 13 febbraio 2019

Alla luce delle conferme di interesse pervenute da parte di Delta Air Lines ed easyJet a essere partner industriali di FS Italiane nell’operazione Alitalia, il Consiglio di Amministrazione di Ferrovie dello Stato Italiane si è riunito oggi e ha deliberato di avviare una trattativa con le citate Compagnie aeree, al fine di proseguire nella definizione degli elementi portanti del Piano della nuova Alitalia.

Battisti Gianfranco

FS ITALIANE: BoD DECIDES THE START OF NEGOTIATIONS WITH DELTA AIR LINES AND EASYJET ON ALITALIA DOSSIER

Rome, 13 February 2019

In light of the confirmation of interest received from Delta Air Lines and easyJet in being industrial partners of FS Italiane in the Alitalia deal, the Board of Directors of Ferrovie dello Stato Italiane held today has decided to start a negotiation with the aforementioned airline companies, in order to proceed with the definition of the main aspects of the new Alitalia Plan.

Luci votive, di Cristina Saracano

Tortona: Si informa che a partire dal 18 febbraio 2019 e sino al 30 aprile 2019 sarà possibile effettuare il pagamento della luce votiva, presso il Settore Lavori Pubblici, sito al 2° piano del Palazzo Comunale, in C.so Alessandria 62, tutte le mattine dal lunedì al giovedì, dalle ore 9.00 alle ore 12.30.
E’ ammesso esclusivamente il pagamento con bancomat o carta di credito ed è necessario il codice fiscale dell’intestatario del contratto.
Le tariffe restano confermate nei seguenti importi:  Canone abbonamento annuo per colombari, nicchie, tombe romane, tombini trentennali, tombe in campo comune € 17,00 Canone abbonamento annuo per cappelle € 26,00
Qualora non avessero ancora provveduto, si ricorda agli utenti di effettuare con sollecitudine il pagamento del canone 2018, al fine di evitare l’interruzione della fornitura elettrica.

Evasioni di gusto, di Cristina Saracano

Tortona: Proseguono presso la Biblioteca Civica Tommaso de Ocheda di Tortona gli incontri con le otto autrici protagoniste della rassegna Libri dal Vivo, che in questa edizione celebra le conquiste raggiunte dalle donne, dal ’68 ad oggi.
Venerdì 15 febbraio, alle ore 17,30 l’Assessore alle pari opportunità e tutela femminile, Dott.ssa Maria Grazia Pacquola, introduce l’incontro con l’avvocato Patrizia Tuis, che ha sentito l’esigenza di cimentarsi in una serie di racconti che costituiscono il suo esordio letterario: “Evasioni di gusto”.
Impegnata nel sociale e nella valorizzazione delle risorse del territorio Patrizia Tuis ha scelto di alternare esperienze professionali a momenti di evasione letteraria, che l’hanno portata a presentare il suo primo libro.
In questo racconto l’autrice propone improbabili avventure investigative che vedono protagonista un vero criminale, Vincenzo Dabbuono, che, facendo il verso ai più noti investigatori e utilizzando metodi poco convenzionali, giunge alla soluzione dei casi, non perché spinto da senso di giustizia, ma perchè ogni volta trova il modo di guadagnarci!