Diario di una Zingara

Il primo San Valentino che ricordo risale forse a 20 anni fa, o giù di lì. Avevo otto o nove anni.

Era il periodo delle rose blu; più che un vero piacere era una moda da seguire a tutti i costi, quella dei fiori dai colori innaturali.

E così papà era arrivato a casa con due rose blu, una per me e una per mamma. Ci siamo seduti al tavolo della cucina e abbiamo mangiato lì, come sempre. Ma forse mamma aveva preparato il dolce.

La giornata dell’amore, verso le persone, il cibo, gli animali, il lavoro, le auto, i sentimenti. Amore a 360 gradi, almeno oggi.

Buon San Valentino a tutti quelli a cui voglio bene.

View original post