ORME SVELATE

Le persone che assumono l’integratore proteico L-norvalina dovrebbero essere consapevoli del suo potenziale danno, dicono gli scienziati.

Body builder (Andrzej Zujewicz)

La L-norvalina è un ingrediente ampiamente usato negli integratori per il body building ed è promosso come un composto in grado di potenziare gli allenamenti e favorire il recupero. Composti simili sono stati collegati a malattie neurodegenerative e uno studio su cellule umane, da parte di scienziati dell’Università di Sydney, suggerisce che la L-norvalina possa anche causare danni alle cellule cerebrali. Lo studio, pubblicato su Toxicology in Vitro, ha dimostrato che anche a concentrazioni relativamente basse l’aminoacido L-norvalina potrebbe rendere le cellule insalubri e infine ucciderle. Le proteine nella nostra dieta contengono aminoacidi che vengono rilasciati nel nostro intestino e quindi utilizzati dai nostri corpi per costruire nuove proteine. La L-norvalina è una delle centinaia di aminoacidi che normalmente non vengono usati per produrre proteine nell’uomo. Negli ultimi anni…

View original post 278 altre parole