Alstom, Bergesio (Lega), interrogazione a Conte, impegno dal Governo a monitorare situazione e tutelare stabilimento Savigliano

Roma, 21 feb – “Ho presentato un’interrogazione a risposta immediata al presidente Conte, nel question time oggi al Senato, in merito alla salvaguardia del ruolo produttivo dello stabilimento Alstom di Savigliano.

Bergesio Conte

A quanto risulta, negli ultimi mesi una quota di produzione crescente si starebbe spostando dal sito di Savigliano a quello di Katowice, per questo mi sono rivolto al Premier per sapere se il governo fosse al corrente della situazione e per conoscere quali iniziative intendesse intraprendere al fine di  salvaguardare la quota produttiva italiana, anche tenuto conto dei finanziamenti pubblici ricevuti dal gruppo.

Il presidente Conte ha risposto che il governo è a conoscenza delle vicende riguardanti il gruppo e dell’attivazione da parte della società di un progetto di ricerca e sviluppo. Il presidente ha confermato l’impegno del Governo a monitorare le attività di Alstom, onde prevenire criticità nello stabilimento di Savigliano, che rappresenta un’eccellenza nel settore ferroviario italiano.

Nell’aprile 2017, ha ricordato il presidente del Consiglio, è stato sottoscritto un accordo di programma tra Mise, Regione Lombardia e Regione Piemonte per il finanziamento di un articolato programma di ricerca e sviluppo per la messa a punto di tecnologie innovative per la costruzione di diverse tipologie di treni, e riaffermato che il governo continuerà a porre la massima attenzione sulla vicenda, dal momento che rientra tra i principali punti dell’azione governativa frenare le delocalizzazioni che hanno caratterizzato per anni l’Italia.

Esprimo soddisfazione per le parole del presidente Conte, che ha evidenziato che uno dei primi provvedimenti di questo governo è stato il decreto Dignità, che ha previsto l’obbligo, per le aziende che abbiano ottenuto aiuti di Stato al fine di effettuare investimenti produttivi, di non trasferire per 5 anni in Paesi extra UE l’attività economica che ha beneficiato del sostegno pubblico; in caso contrario, è prevista la decadenza del beneficio concesso nonché l’irrogazione di una sanzione amministrativa”.

Lo dichiara Giorgio Maria Bergesio, senatore piemontese della Lega.

Ufficio Stampa Lega Senato