acasadicornelio

bambinoQuella strada… e quei discorsi fatti per strada…

È ancora la strada a trattenerci quest’oggi alla scuola del Maestro. La strada non come luogo geografico circoscritto ma come luogo simbolo della vita, delle stagioni della vita, di ciò che anima e attraversa le giornate dell’uomo.

Lungo quella strada si consuma un dialogo tra sordi, che oserei definire inevitabilelungo la via di tutta la storia umana e si consuma altresì un mistero di solitudine. Dopo aver istruito i discepoli, questi tacciono e Gesù riprende il cammino verso Cafarnao più solo che mai.

Era già accaduto precedentemente : la professione di fede di Pietro formulata proprio lungo la strada, nascondeva attese improprie circa l’identità del Messia e dei suoi collaboratori. Proprio quella confessione/sconfessione aveva marcato una distanza tra Maestro e discepoli. Gesù aveva dovuto usare parole forti per rimandare al proprio posto il primo papa.

Ora di nuovo: egli è…

View original post 673 altre parole