Diario di una Zingara

Qualche giorno fa abbiamo varcato la frontiera ligure per andare all’Acquario di Genova, gita immancabile per ogni comitiva scolastica o domenica familiare.

Erano anni che non ci andavo e, un po’, temevo che i miei ricordi indimenticabili resi tali forse dall’infanzia, sarebbero rimasti delusi. Sbagliavo, eccome se sbagliavo!

Appena arrivati, dopo aver sbagliato strada almeno un paio di volte, abbiamo parcheggiato il più vicino possibile e siamo entrati nella Biosfera: serra sferica, appunto, che ospita tantissimi vegetali diversi e qualche animale. Tra i primi mi hanno colpito le piante di caffè, di pepe e le orchidee; tante meravigliose orchidee rigogliose, completamente all’opposto di quelle che ho in casa sul davanzale che adesso però sono inaspettatamente e miracolosamente fiorite, per la prima volta dopo sei anni.

C’erano gli ibis rosa, bellissimi, le tartarughe e del rettilame sicuramente bellissimo ma che, personalmente, preferisco non vedere.

E poi siamo entrati nell’Acquario! Che meraviglia!…

View original post 163 altre parole