ORME SVELATE

Il contatto visivo tra due individui attiva contemporaneamente le stesse aree del cervello di ogni persona, secondo uno studio di neuroimaging su coppie di adulti umani pubblicate su eNeuro. La ricerca sottolinea il ruolo del contatto visivo in tempo reale come base per un’efficace interazione sociale. I ricercatori, usando una tecnica chiamata imaging della risonanza magnetica funzionale (fMRI) hanno osservato le persone mentre guardavano negli occhi del loro partner. Una videocamera e uno schermo nello scanner fMRI di ciascuna persona hanno permesso ai ricercatori di confrontare l’attività cerebrale durante questo compito sociale in tempo reale o con un ritardo di 20 secondi. La condizione di vita era associata a un’influenza reciproca tra i battiti degli occhi dei partner, una maggiore attivazione del cervelletto e una maggiore connettività all’interno del sistema dello specchio limbico. Questi risultati comportamentali e neurali suggeriscono che il contatto visivo in tempo reale prepara il cervello…

View original post 71 altre parole