Momenti di poesia. Neve, di Mirella Ester Pennone Masi

Momenti di poesia. Neve, di Mirella Ester Pennone Masi

neve

Neve
sulle solitarie ginestre
già sbocciate,
un candido manto greve
le ha sepolte.

Neve
cade sui miei ricordi
che pensavo obliati:
l’antica nostalgia
più dolce mi percorre
e fiorisce.

Neve
era quell’abbraccio
quando mi hai detto:
” Ti offro il mio cuore
portalo sempre con te,
più lontano andrai
più vicino mi sentirai.”

Neve
come l’onda che frange
e riporta con sé le cose
che aveva rubato
ai miei giovani anni.

Neve
a coppa nelle mie mani
come miele di pesco,
se un giorno ti rivedrò
fra voli radi nel sole,
e non sarà mai meno
di questa tua passione
che oggi mi dai.

Mirella Ester Pennone Masi – febbraio 2019

foto web

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...