Momenti di poesia. DUPLICITÀ, di Mariangela Ottonello Matteo Vigo

Momenti di poesia. DUPLICITÀ, di Mariangela Ottonello Matteo Vigo

53305615_574877509684958_8027579568858595328_o.jpg

DUPLICITÀ

Sono una coppa colma nelle mani
possenti di un variabile destino.
Bevuta in un sol fiato sarò presto,
oppur sprecata andrò, finendo a terra.

Son la chitarra che non è accordata,
eppure si trattiene tra le braccia.
Sono la brevità della giornata
e della notte sono il lungo affanno.

Sono il pane che nutre e sono l’acqua,
ma digiuno d’amore mi avvizzisce.
Sono il pianto sommesso e il grido forte.
Le stelle ho dentro agli occhi e il buio fondo.

Mariangela Ottonello 03/02/2019

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...