Una cupa storia di streghe al PerlaNera, di Lia Tommi

Laboratorio Anarchico Perlanera Via Tiziano Vecellio 2, 15100 Alessandria

3 marzo, alle 16 , presentazione del libro “Una cupa storia di streghe”.

L’autrice del libro “12 luglio 1520” Una cupa storia di streghe, Maria Angela Damilano ci presenterà la riedizione del suo libro.
12 luglio 1520. È una notte afosa. Sul bric delle streghe si è accalcata una folla e tre roghi si innalzano al cielo: è l’epilogo triste per la schola delle strie di Carezzano. Una storia vera e documentata che Maria Angela Damilano ripercorre attraverso quattro racconti di fantasia, quattro diversi punti di vista: le streghe in cella, il Vicario che le ha condannate, un ragazzino del borgo e il fuochista che
appronta il rogo. L’autrice ci restituisce così il racconto toccante di una violenza sorda, in cui cinque donne vengono condannate nell’ipocrisia generale. Donne colpevoli solo del proprio desiderio di libertà.

Dalla quarta di copertina:
Rinchiuse nelle carceri del Vescovado, Parmina, Teodora, Maria, Bianca e Battistina attendono il compimento della loro sentenza: condannate per stregoneria, saranno arse al rogo sul Colle di Castiglione a Carezzano.

Maria Angela Damilano è nata a Tortona nel 1956. Ha
trascorso la giovinezza a Carbonara Scrivia, di cui è stata
sindaco dall’ʼ80 all’84. Laureata in Filosofia a Pavia, si è
specializzata presso l’Istituto di Psicologia sociale di Torino.
Risiede a Tortona. Ha insegnato lettere presso la Scuola
Media G. Boccardo di Novi. Tra le sue passioni i fossili,
l’archeologia, la storia locale e il teatro, a cui si dedica
come autrice e regista amatoriale per La compagnia del
bollito di Voltaggio. Ha collaborato con «Novionline» ed è
opinionista per «AlessandriaNews», con lo pseudonimo
Mad. Ha pubblicato quattro libri: Tacchi dadi datteri, 1926:
Attentato al Duce, Sante Pollastro e le storie del borgo e 12
luglio 1520. Una cupa storia di streghe che esce oggi in una
seconda edizioni ampliata. Nel 2004 vince il premio speciale
della giuria al Concorso Codex Purpureus ed è finalista al
Premio Mario Soldati. Nel 2010 si classifica terza novamente
al Codex Purpureus. Nel 2014 vince il Concorso La mia Novi
indetto dal Rotary Club.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...