A GAVI – La bisbetica domata – di Marina Vicario

di Marina Vicario

La stagione 2018-2019 del Teatro Civico di Gavi continua sabato 9 marzo, alle ore 21, con una delle commedie più belle di Shakespeare: LA BISBETICA DOMATA.

Protagonista della brillante rilettura, rivisitata con contaminazioni di Commedia Dell’Arte, sarà la Compagnia Teatro della Juta di Arquata Scrivia.

L’adattamento del regista alessandrino Luca Zilovich narra di un gruppo di attori stralunati e confusionari, decisi a mettere in scena proprio il classico di Shakespeare. Gli attori sono poco più che saltimbanchi, con pochi oggetti di scena, abbigliati con costumi improvvisati e con le maschere che li trasformano nei personaggi della commedia. Il passaggio dalla scena alla vita di compagnia è costante, ritorna ciclicamente, evidenziando i rapporti interni tra gli attori, e le dinamiche della loro compagnia. La Bisbetica Domata è riadattata a questa dimensione, ma mantiene i connotati del testo originario. C’è Battista, gentiluomo padovano, assediato dagli spasimanti della bella figlia Bianca, ma deciso a non darla in sposa finché la maggiore Caterina, la bisbetica, non troverà marito. Petruccio, uomo d’avventura e bisognoso di denaro, si lancia in un corteggiamento alternativo, sfrenato, combattivo, fatto di duelli con la spada e provocazioni senza possibilità di replica, suscitando in Caterina un misto di rabbia e interesse.

In qualche modo, Petruccio e Caterina sono due spiriti affini, legati da un rifiuto per le norme sociali e una stravaganza nel vivere che li fa apparire come due emarginati. L’educazione della bisbetica, diventa quindi reciproca, Petruccio doma Caterina, quanto Caterina doma Petruccio. Non solo i due protagonisti, ma anche tutti gli attori, comprendono come una vita passata a cercare di prevaricare sull’altro sia per lo più sprecata e inconcludente.

Gli attori in scena sono Giancarlo Adorno, Marta Brunelli, Erica Gigli, Simone Guarino, Francesca Pasino, Christian Primavera e Luca Zilovich.

L’adattamento del testo e la regia sono di Luca Zilovich.

La stagione teatrale del Civico di Gavi è organizzata dal COMUNE DI GAVI in collaborazione con l’Associazione Culturale Commedia Community (Teatro della Juta) e resa possibile grazie al prezioso sostegno della Fondazione Piemonte dal Vivo e della Fondazione CRT.

Stagione realizzata in collaborazione con il Distretto del Novese e l’Associazione Commercianti di Gavi.  

INIZIO SPETTACOLI ORE 21. Biglietto posto unico € 10.

Prenotazioni telefoniche al n. 345 0604219 oppure teatrodellajuta@gmail.com

VENDITA BIGLIETTI LA SERA STESSA DELLO SPETTACOLO A PARTIRE DALLE ORE 20 PRESSO IL TEATRO CIVICO DI GAVI.

(Prevendite presso il Comune Di Gavi al numero 0143-642913).

Perchè si festeggia il carnevale?

Creando Idee

Da Venezia a Rio De Janeiro, tra maschere, travestimenti, dolci e scherzi. Il termine Carnevale deriva dal altino «carnem levare»  «privarsi della carne» , con un riferimento all’ultimo banchetto che secondo la tradizione si teneva l’ultimo giorno prima di entrare nel periodo di Quaresima. La data è legata a quella della Pasqua: alla fine dei festeggiamenti, infatti, arriva il Mercoledì delle Ceneri che segna l’inizio della Quaresima, un periodo caratterizzato, invece, da un maggiore controllo, anche spirituale. Una piccola differenza è rappresentata dal Carnevale ambrosiano, la cui particolare durata finisce infatti con il «sabato grasso», quattro giorni dopo rispetto al tradizionale martedì  sembra risalire a un pellegrinaggio del vescovo Ambrogio che aveva annunciato il suo ritorno «in tempo per celebrare con i milanesi le ceneri». La popolazione posticipò il rito alla domenica successiva per aspettarlo. È nel Medioevo che ritroviamo molti aspetti della festa attuale. Nel 2019 la Pasqua

View original post 37 altre parole

Spezza la routine e vivrai meglio

Creando Idee

Lascia che sia il tuo istinto a guidarti. Quando esci per una passeggiata non pensare al sentiero che prenderai, lascia che siano i tuoi piedi a guidarti e magari scoprirai una nuova strada proprio vicino a casa tua, particolari che non avevi mai notato prima. É proprio questo il gusto della scoperta e dell’avventura. Ogni tanto approfitta dei weekend per una gita fuori porta, non serve andare dall’altra parte del mondo per cercare l’avventura. Conoscere nuovi posti assaggiare nuovi piatti tipici, ti farà apprezzare di più la gioia delle piccole cose, accessibili per tutti.Il posto in cui vivi è noioso e poco stimolante? Pensaci due volte! Prendi la macchina fotografica e cerca soggetti interessanti da fotografare: persone, animali, fiori, edifici; questo ti farà considerare le solite cose da una prospettiva diversa Invece di fare la solita strada per andare al lavoro, esci 10 minuti prima e prova percorsi…

View original post 206 altre parole

” Disparità salariale: perché le donne guadagnano meno? ” Tavola rotonda l’8 marzo ; di Lia Tommi

Assessorato Comunale Pari Opportunità e Consulta Pari Opportunità del Comune di Alessandria promuovono per l ‘8 marzo una Tavola rotonda sul tema ” Disparità salariale: perché le donne guadagnano meno? ” , che si terrà alle ore 15 nell’aula 210 di Palazzo Borsalino, al Dipartimento di Giurisprudenza e Scienze Politiche, Economiche e Sociali , Università del Piemonte Orientale, via Cavour,84, Alessandria.

Modera la Tavola rotonda il dr. Marco Caramagna, giornalista, Presidente del Circolo della Stampa Alessandria.

Casale Città Aperta: a marzo doppia edizione, di Lia Tommi

Torna nel fine settimana del 9 e 10 marzo Casale Città Aperta, la tradizionale iniziativa per far conoscere i monumenti e i musei cittadini organizzata dall’Assessorato alla Cultura – Museo Civico e in programma abitualmente durante il Mercatino dell’Antiquariato: seconda domenica del mese e sabato precedente.

Monumenti aperti nel fine settimana:

– Cattedrale di Sant’Evasio e chiesa di San Domenico dalle 15,00 alle 17,30;

– Chiesa di Santa Caterina, Teatro Municipale, Torre Civica, chiesa di San Michele e Palazzo Vitta tutti con i seguenti orari: sabato 15,00-17,30 e domenica 10,00-12,30 e 15,00-17,30;

– Castello del Monferrato con un ventaglio di mostre ad ingresso libero: sabato e domenica 10,00-13,00 e 15,00-19,00.

Domenica 10 marzo, con partenza dal Chiosco Informazioni Turistiche in piazza Castello alle ore 15,00, si potrà anche partecipare a una passeggiata gratuita con l’accompagnamento dei volontari dell’Associazione Orizzonte Casale alla scoperta dei principali monumenti.

Continua l’offerta dell’ingresso gratuito al Museo Civico solo nel secondo fine settimana di ogni mese (sabato e domenica dalle 10,30 alle 13,00 e dalle 15,00 alle 18,30). Situato nell’ex Convento di Santa Croce, include la Pinacoteca (con l’esposizione di circa 250 opere tra dipinti e sculture) e la Gipsoteca Leonardo Bistolfi (una delle poche collezioni italiane in grado di illustrare l’intero percorso creativo di uno scultore nella sua completezza; sono esposte 170 sculture del maestro simbolista, di origine casalese, che raggiunse fama internazionale).

Da dicembre è aperta la mostra “Carlo Vidua una vita in viaggio. Dal Monferrato all’estremo Oriente” con l’esposizione degli straordinari oggetti, libri e documenti raccolti dal viaggiatore monferrino all’inizio dell’Ottocento.

Altri musei cittadini visitabili e riaperti dopo la pausa invernale:

– la Sinagoga e i Musei Ebraici (domenica 10,00-12,00/15,00-17,00): edificata nel 1595, monumento di grande interesse storico e artistico, oggi si presenta nel suo splendore barocco rococò piemontese (1700-1800). Sono annessi il Museo Ebraico, che espone numerosi argenti, tessuti e oggetti di culto e il Museo dei Lumi.

– il percorso museale “Sacrestia Aperta” (Tesoro del Duomo), con ingresso a pagamento da via Liutprando, aperto al pubblico sabato dalle 9,00 alle 12,00 e dalle 15,00 alle 18,00 e domenica dalle 15,00 alle 18,00; permette di ammirare preziosi reliquiari, splendidi tessuti e importanti mosaici.

Come da tradizione, in occasione della Mostra Regionale di San Giuseppe, Casale Città Aperta raddoppierà e si svolgerà anche nel fine settimana del 23 e 24 marzo, in concomitanza con le Giornate di Primavera del Fai. Tutti i dettagli con i monumenti aperti saranno comunicati prossimamente.

Momenti di poesia. Sono quel sole, di Rossana Angeli

Momenti di poesia. Sono quel sole, di Rossana Angeli

Sono quel sole
di Rossana Angeli

Sono quel sole

Sono quel sole
che si rispecchia
in ogni fiore
e si nutre di linfa
della terra,
che accoglie
il grido struggente
del cuore, accanto
si siede quella parte
di me in mille vicissitudini
della vita.
Mi aggrappo al filo
d’oro della speranza,
per coltivare me stessa
in una poesia nata
da un’ emozione provata
e dimenticata da tutti.
Un sorriso sincero
raccoglie l’immenso
e l’immenso raccoglie
la mia anima per farmi
figlia delle stelle.
Fra attimi di vita eterna
io vivo ed amo.

Foto di Antonio Sculli
con Daniela Pavese

Fotografando, di Fioralba Focardi

Eccoci alla terza parte che riguarda le fotografie di Lucia Palmiotto (Luz), come in precedenza abbinerò le immagini ad alcuni versi che sono venuti alla mente osservandole.

Iniziamo con la prima fotografia: uno sguardo semplice e intenso al tempo stesso.


Tra cielo e mare

E’ sottile il confine tra il cielo e il mare. 
Talmente sottile che a volte l’orizzonte scompare e la materia sembra mescolarsi in un corpo soltanto. 
E proprio dove mare e cielo si fondono, 
 proprio lì tra quel blu che non so se è acqua o se è aria, 
i miei pensieri ritrovano un senso, 
le mie domande le loro risposte, ed il silenzio ha di nuovo una voce.                                                           Liberamente 

La seconda fotografia mi ricorda un ricamo in controluce.



Mediterraneo 
esser vasto e diverso
e svuotarsi cosi d’ogni lordura
come tu fai che sbatti sulle sponde
tra sugheri alghe asterie
le inutili macerie del tuo abisso.

Eugenio Montale 


La terza Fotografia la natura si spoglia e s’immagina pittore di vite appese.


Si sta come
d’autunno
sugli alberi
le foglie.
Giuseppe Ungaretti

La quarta fotografia sa di antico, si può sentire l’odore del mare. Continua a leggere “Fotografando, di Fioralba Focardi”

Provvedimenti per il carnevale alessandrino, di Cristina Saracano

Alessandria: Carnevale alessandrino 2019 – Grande sfilata per le vie del centro
Provvedimenti a tutela pubblica incolumità e sicurezza urbana
Il prossimo 10 marzo, a partire dalle ore 14.30 alle ore 18.30, si svolgerà il “Carnevale Alessandrino 2019 che prevede un corteo di gruppi in maschera, bande musicali e associazioni, per le strade del centro cittadino lungo il seguente percorso: via Dante (partenza), piazza Libertà, via Dei Martiri, piazzetta della Lega, corso Roma, via Caniggia, piazza Marconi (arrivo).

Alessandria_Panorama

È programmata la presenza di molteplici attrazioni con il coinvolgimento degli esercizi commerciali e deipubblici esercizi ubicati nella zona, nonché la presenza di operatori commerciali itineranti posizionati sul suolo pubblico e si prevede una notevole affluenza di pubblico nella zona interessata dall’evento che
potrebbe comportare l’insorgere di problematiche di sicurezza meritevoli della massima attenzione sotto il profilo dell’incolumità pubblica, in particolare legate al consumo di bevande in vetro.
L’abbandono incontrollato al suolo di bottiglie e contenitori di vetro in genere, specialmente quelli frantumati, potrebbe creare un potenziale pericolo per i partecipanti causando lesioni personali, oltre a costituire un oggettivo e grave elemento di degrado rendendo difficoltosa la pulizia dell’area dopo la manifestazione. Continua a leggere “Provvedimenti per il carnevale alessandrino, di Cristina Saracano”

Poesie

Pensieri sparsi

L’invito al viaggio

Sorella mia, mio bene,
che dolce noi due insieme,
pensa, vivere là!
Amare a sazietà,
amare e morire
nel paese che tanto ti somiglia!
I soli infradiciati
di quei cieli imbronciati
hanno per il mio cuore
il misterioso incanto
dei tuoi occhi insidiosi
che brillano nel pianto.

Là non c’è nulla che non sia beltà,
ordine e lusso, calma e voluttà.

Mobili luccicanti
che gli anni han levigato
orneranno la stanza;
i più rari tra i fiori
che ai sentori dell’ambra
mischiano i loro odori,
i soffitti sontuosi,
le profonde specchiere, l’orientale
splendore, tutto là
con segreta dolcezza
al cuore parlerà
la sua lingua natale.

Là non c’è nulla che non sia beltà,
ordine e lusso, calma e voluttà.

Vedi su quei canali
dormire bastimenti
d’animo vagabondo,
qui a soddisfare i minimi
tuoi desideri accorsi
dai confini del mondo.
– Nel giacinto e nell’oro
avvolgono i calanti

View original post 35 altre parole

Cose così

Pensieri sparsi

Oggi sono stata in un luogo mio.
Di quelli che quando ci vai forse ci porteresti solo due o tre persone. Ma forse neanche quelle.
Per me e’ un luogo sacro.
Ogni volta che ci vado ( non spesso) mi sento invasa da un’energia incredibile. I pensieri riescono a stare sotto. E mi invade un senso di gratitudine profonda verso la vita.
E poi sfugge. 
Al primo incontro ” umano”.

Ci vorrebbe una persona che sa parlare tacendo.
Almeno per un po’.
Mi sa che continuero’ ad andarci da sola.

52951188_10213997030975272_4664760612931239936_n

View original post

Cosa mettere a tavola

Creando Idee

Uno dei problemi che si ripresentano con maggior frequenza è il classico dilemma sul ‘cosa mettere a tavola’. Complice una quotidianità dai ritmi frenetici, il tempo per organizzare efficacemente la propria alimentazione è, sempre più scarso e tendenzialmente collocato a ridosso dalla ‘scadenza’. Tant’è vero che, in molti casi, si materializza la scena in cui si fissa il frigo semivuoto, cercando un modo per fronteggiare lo stomaco inquieto. È da queste situazioni che sono venute alla luce molte ricette ‘salvavita’, dove l’unica costante è un elemento base, cui viene via via affiancato ciò che sia a disposizione in quel preciso istante. Sono piatti figli del bisogno, in una sorta di riordino virtuoso, ricavano l’arte culinaria dal caos.A questa cerchia appartengono di diritto le torte salate, che abbinano facilità di preparazione, adattabilità agli ingredienti e soddisfazione del palato. Il punto fermo della ricetta è la pasta sfoglia, cui si può…

View original post 72 altre parole

LOREDANA BERTÈ – Cosa ti aspetti da me

Gabriele ROMANO 📎 bLOG

Musicalmente questa canzone è eccezionale… Non a caso tra i compositori figura Gaetano Curreri, front-man degli STADIO. La canzone proposta a Sanremo, sta scalando le posizioni delle hit…

TESTO
C’è qualcosa che non va
Per essere seduti qui
Per dirsi almeno
E dire almeno le cose inutili
Che ti sembra vero solo se
Doveva andare poi così
Che vuoi dare tutto
Vuoi dare tutto e resti lì
Ed io ci credevo
Ed io ci credevo, sì
Ci vuole soltanto una vita
Per essere un attimo
Perché ci credevi
Perché ci credevi, sì
Ti aspetti tutta una vita
Per essere un attimo
Che cosa vuoi da me
Che cosa vuoi da me
Cosa ti aspetti dentro te
Che tanto non lo sai
Tanto non lo vuoi
Quello che cerchi tu da me
Che cosa vuoi per me
Che cosa vuoi per te
Cosa ti aspetti in fondo a te
C’è qualcosa…

View original post 219 altre parole

Racconti

Anna & Camilla

Avevo iniziato a leggere un libro che era un insieme di racconti gialli dei migliori scrittori svedesi. Mi aveva incuriosito perché non conoscevo la maggior parte di essi. Ma non mi è piaciuto per due motivi, il primo: gli scrittori svedesi sono troppo intimisti e spaziano verso la depressione, cosa che per me non ci vuole proprio!

Il secondo motivo, invece, mi sono resa conto che il racconto non è il mio genere letterario. Non mi aprono la porta verso il mio mondo, fatto di immaginazione e immedesimazione. Troppo brevi per poterlo fare e poi passano subito ad un altro racconto e un altro autore.

No vabbè non comprerò più libri che raccolgono racconti di autori vari.

Passo.

View original post

Le Primarie 2019 del PD: vince Nicola Zingaretti…

Gabriele ROMANO 📎 bLOG

Le primarie 2019 del Partito Democratico danno la vittoria a NICOLA Zingaretti, attuale Presidente della Regione Lazio. Le votazioni del PD del 3 Marzo danno quindi il titolo di Segretario nonché leader del partito di Sinistra.

Se qualcuno avesse dei dubbi sulla possibile vittoria del politico romano, nonché fratello del famoso LUCA Zingaretti, attore di Montalbano, si deve rincredere non poco.

Gli altri due candidati sin da subito non sono apparsi all’altezza, sia per le proposte che per i ruoli ricoperti. Giacchetti era il candidato perdente delle amministrative comunali del 2016 mentre Martina è stato il “rimpiazzo” del dopo Renzi dopo il burrascoso periodo del referendum e sopratutto della sconfitta delle elezioni del 4 Marzo dello scorso anno.

Sebbene Nicola Zingaretti sia un possibile leader di rilancio della segreteria del Partito, la situazione per il partito di Sinistra appare piuttosto complicata, sopratutto in previsione delle elezioni europee del 2019…

View original post 120 altre parole

Momenti di poesia. Macerie di nulla, di Sabry

Momenti di poesia. Macerie di nulla, di Sabry

La musa folle

Macerie

Macerie di nulla

Una farfalla nella mente
nel suo volo di pensieri
rimane schiacciata
sotto il peso di finte piume.
L’inganno per una falena
è una lingua di fuoco,
la seduzione della luce
che non salva, immola.
La pianta carnivora
apre la sua bocca di miele,
all’ignara mosca golosa
Dolce , fino al tempo
del morso fatale.
Le trappole hanno architetti
capaci e ingegnosi.
Astute strategie.
Mirano al punto debole,
o a nude esigenze.
Il ragno tesse con pazienza
le sue mortali geometrie.
Pallide difese.
Improbabili sopravvivenze.
Il cuore di un uomo
può restare maciullato
dalla leggerezza
solo apparente dell’amore
O da un solo grammo d’odio puro.
E noi illusi di saper misurare
il peso specifico delle cose,
restiamo sepolti
sotto macerie di nulla.

Sabyr

Foto Pixabay

Momenti di poesia. Il concerto dei sogni, di Cesare Moceo

Momenti di poesia. Il concerto dei sogni, di Cesare Moceo

Il concerto dei sogni

“E voilà,raccogliamo ciò che abbiamo seminato,ciò che può sembrar semplice e che invece diventa complicato…maledizioni ereditate alla nascita” (Cesare Moceo)

Il concerto dei sogni

Abbandonato al mio vuoto
e usurato dagli anni già scorsi

mi sento ora come un violino
consumato dal tempo

sorpreso a soffrire
la sua voglia di continuar a suonare

E rimango sospeso in quel vuoto
ad ascoltare la mia anima

appesa al filo che la unisce al cuore
e ferma nel suo voler donare amore

a invitarmi ancora a pizzicar le mie corde

a continuare il mio modo di vivere

di parlare alle coscienze
e risvegliarne l’impeto

E rimango qui a sentir dentro

le farfalle allevate con rispetto e passione

ancora la musica di quel desiderio
che batte il suo tempo nel concerto dei sogni
.
Cesare Moceo destrierodoc @
Tutti i diritti riservati
Foto di Cinzia Marsala

Momenti di poesia. FLOWER, di Giuliano Saba

Momenti di poesia. FLOWER, di Giuliano Saba

FLOWER.
(Fiore).

Dalle tue labbra ho bevuto :
Eccitazione,amore ,
dolore, rabbia
e delicate emozioni.
Le fantasie delle mie mani
hanno ucciso le tue paure.
hanno cercato i tuoi occhi
carichi di sensualità.
Le dita
hanno giocato a nascondino
nel tuo monte di Venere
cercando la sorgente
dove potersi dissetare
per poterti appagare.
Ho poi vagabondato
e baciato
le pareti della tua serratura,
l’ho inumidita,
e dopo ho inserito la chiave.
E nell’intimo ti sei ritrovata
in nuovi orizzonti,
Tornando ad amare,
a sognare
ma soprattutto
ad essere te stessa.
Quella che da tempo avevi smarrito.
)( Giuliano Saba )( Gonnosf .2000

 

Ritorno ai dolci di Carnevale preparati in casa, di Lia Tommi

Tutto concesso sino a domani come vuole la tradizione
Carnevale, boom di dolci. E torna il fai da te casalingo per 4 famiglie su 10
Nei mercati di Campagna Amica la possibilità di acquistare gli ingredienti
freschi e genuini, di cui è possibile tracciare la provenienza

Storico ritorno della cucina fatta in casa per 4 famiglie su 10 (38%) che riscoprono le specialità tradizionali soprattutto durante le feste e, come da tradizione, tutto concesso fino a domani, martedì grasso, con boom di dolci.
Nella settimana di Carnevale vengono consumati circa 12 milioni di chili di dolci tipici per una spesa complessiva attorno ai 150 milioni di euro. Il costo varia infatti dai 5 euro al chilo per le preparazioni casalinghe contro una spesa dai 15 ai 30 euro, con picchi anche di 65 euro per le diverse specialità in vendita nei forni e nelle pasticcerie.
“Prepararle in casa offre la possibilità di assicurarsi la qualità e la freschezza degli ingredienti, che fanno la differenza sul risultato finale, a partire dalle uova e dal miele che – afferma il Presidente Coldiretti Alessandria Mauro Bianco – possono essere acquistati nei mercati degli agricoltori di Campagna Amica dove sono offerti anche dolci della tradizione contadina i cui segreti sono stati trasmessi da generazioni”.
I dolci fai da te sono peraltro preferiti dai bambini che stanno riscoprendo l’orgoglio di mostrare a scuola o nelle feste private l’abilità in cucina delle proprie mamme. Il fatto che una porzione di 50 grammi di frappe contenga 235 chilocalorie significa che un consumo moderato non ha effetti drammatici sulla dieta e sulla salute anche perché la privazione in un momento di festa, soprattutto per i più piccoli, può avere effetti negativi sull’umore.
La leggenda racconta che le prime frappe siano nate ai tempi dell’antica Roma con il nome di “frictilia” ed erano realizzate con un impasto di farina e uova che veniva steso, tagliato e fritte nello strutto bollente e mangiato durante le feste, soprattutto nel periodo invernale.
“La festa – aggiunge il Direttore Coldiretti Alessandria Roberto Rampazzo – prende le mosse dalla tradizione della campagna, dove segnava il passaggio tra la stagione invernale e quella primaverile e l’inizio della semina nei campi che doveva essere festeggiata con dovizia. I banchetti carnevaleschi sono molto ricchi di portate perché, una volta in questo periodo si usava consumare tutti i prodotti della terra, non conservabili, in vista del digiuno quaresimale”.

Fumo e alcool: doppia difficoltà per il cervello

ORME SVELATE

Insieme a molte altre conseguenze dannose per la salute, fumare il tabacco fumo provoca cambiamenti chimici, stress ossidativo e infiammazione nel cervello. L’uso eccessivo di alcol può avere effetti simili. Sorprendentemente, tuttavia, pochissimi studi hanno esaminato l’impatto combinato del fumo e dell’alcool sul cervello. Ora, i ricercatori che hanno pubblicato i loro dati in ACS Chemical Neuroscience hanno dimostrato che nei ratti, l’uso congiunto di tabacco e alcol potrebbe aumentare il danno neuronale in particolari regioni del cervello. Secondo l’Istituto nazionale sull’abuso di alcol, molte persone che fumano tabacco bevono troppo alcol e viceversa. Pertanto, lo studio degli effetti combinati dei due sul sistema nervoso centrale potrebbe fornire informazioni preziose. Ma molti studi precedenti hanno esaminato le conseguenze dell’uno o dell’altro in modo isolato. Ecco perché i ricercatori hanno voluto scoprire come bere e fumare insieme influenzino le regioni del cervello dei topi coinvolti nella tossicodipendenza. I ricercatori hanno trattato…

View original post 248 altre parole

Novità Garzanti [Marzo e Aprile] || NARRATIVA

Il Lettore Curioso

Buongiorno lettori e buon inizio settimana! Oggi vi segnalo un po’ di nuove interessantissime uscite, edite Garzanti.

garzanti1.PNGNon esistono braccia più sicure delle proprie per proteggere i figli. Ma non si può stare con loro tutto il tempo. A volte è necessario affidarli a qualcuno di cui ci si possa fidare ciecamente. Trovare la persona giusta non è facile: lo sanno bene Melissa e suo marito che cercano una babysitter per le loro due meravigliose bambine. Nessuna sembra all’altezza. Nessuna è abbastanza in gamba, dolce e rassicurante. Fino a quando non incontrano Jade, che è semplicemente perfetta. Le loro figlie la adorano, vogliono sempre stare con lei, e Jade le ama come se fossero sue. Melissa non potrebbe essere più felice di così e le affida la gestione della famiglia, tornando a occuparsi del lavoro. Ma all’improvviso in casa cominciano a succedere cose strane: le bambine non sembrano più così…

View original post 1.671 altre parole

GENESIS – Follow you Follow me: Sigla…

Gabriele ROMANO 📎 bLOG

Per chi non l’avesse riconosciuta è la sigla di pomeriggio cinque…

LYRIC
Stay with me,
My love I hope you’ll always be
Right here by my side if ever I need you
Oh my love
In your arms,
I feel so safe and so secure
Everyday is such a perfect day to spend
Alone with you
I will follow you will you follow me
All the days and nights that we know will be
I will stay with you will you stay with me
Just one single tear in each passing year
With the dark,
Oh I see so very clearly now
All my fears are drifting by me so slowly now
Fading away
I can say
The night is long but you are here
Close at hand, oh I’m better for the smile you give
And while I live
I will follow you will you follow me
All the…

View original post 294 altre parole

Ono najbolje,..

My life, my choice

Danas Sunce dolazi u moj učmali grad skriven u podnožju planina.

Nestrpljivo čekam da zagrlim svaku njegovu zraku i da se ugrijem, da mi više nikada ne bude hladno.

Da se upije u utopim u njega, tu zauvijek ostanem.

A ono,…to je nešto najbolje, najčišće i najsvetije moje.

Moje ☀️, Moje Veličanstvo : MAMA!!!!!

Nesebično, nježno stvorenje,. . Poput anđela,…I danas mama nećeš brzo ići svojoj kući, ne dam ti!!!

Ostaćeš što duže možeš da svojom čistotom osvježiš moj dom, da se sa tobom nadišem zraka, da me pomiluješ po kosi,…

View original post

Momenti di poesia. Attrazione, di Maria Bartolucci

Attrazione, di Maria Bartolucci

Le Poesie di Mariella

Attrazione.jpg

Attrazione.

Come un quadro
di un ricordo
sfuggevole
e lontano
ad un tratto
ti penso…..

Due giovani
belli…
Come foglie
rampicanti
i miei biondi
capelli
e il tuo sguardo
glaciale
di un blu profondo
che mi squarciava
il corpo,
come fossi
un diamante. ..
Avrei voluto
assaggiare
le tue labbra
umide come
i boschi
delle mie colline!

Ma tu non eri
della mia terra,
eri la visione
di un puro
delirio,
per questo ti ho
lasciato andare,
così all’orizzonte
sei sparito
con una sola
ventata!
1/10. /2019

CONCORSO LETTERARIO “A proposito di donne…”

CONCORSO LETTERARIO “A proposito di donne…”

Alessandria, dal 1° marzo – 11 maggio 2019

aaa concorso Regolamento Concorso Letterario A proposito di donne_Alessandria_2019

(Con il prezioso contributo e patrocinio dell’Università del Piemonte Orientale)

REGOLAMENTO

ART. 1 – TEMA DEL CONCORSO LETTERARIO: “A proposito di donne…”

Testo libero riferito ai seguenti generi letterari: ♦ Biografia/autobiografia

♦ Narrativa

ART. 2 – PARTECIPANTI

♦ Donne e uomini di ogni età ♦ Scrittrici e scrittori per passione e diletto e non per professione

1♦ Non sono ammessi al Concorso Letterario “A proposito di donne…” coloro che abbiano già pubblicato opere letterarie o saggi, né giornalisti professionisti o pubblicisti

ART. 3 – REQUISITI DEI RACCONTI

I racconti devono rispondere ai seguenti criteri:

♦ Racconti inediti e anonimi

♦ Scritti in Lingua Italiana e non manoscritti

♦ Tra i 5000 e i 6000 caratteri, spazi compresi. Carattere Arial, corpo 14, interlinea 1,5 e inserimento dei numeri di pagina.

♦ Il genere di riferimento e il titolo indicati nella prima pagina di ogni copia consegnata

♦ Il numero di caratteri (spazi compresi) indicati alla fine di ogni copia consegnata ART. 4 – MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

La partecipazione al Concorso Letterario “A proposito di donne…” è gratuita. Ciascun concorrente può presentare un solo racconto. I partecipanti dovranno far pervenire, entro la data di scadenza del Concorso Letterario “A proposito di donne…” (art. 5), quanto segue: Continua a leggere “CONCORSO LETTERARIO “A proposito di donne…””

Proposta di Legge per il mantenimento delle partecipazioni in società operanti nel settore lattiero-caseario: tutela della Centrale del Latte di Alessandria

Proposta di Legge per il mantenimento delle partecipazioni in società operanti nel settore lattiero-caseario: tutela della Centrale del Latte di Alessandria

Si è svolta questa mattina, nel Palazzo Comunale di Alessandria la conferenza stampa di presentazione della proposta di Legge per il mantenimento delle partecipazioni in società operanti nel settore lattiero-caseario.

prop IMG_1599prp IMG_1596

Si tratta di una proposta finalizzata alla tutela della Centrale del Latte di Alessandria e che vede quale proprio primo firmatario l’on. Riccardo Molinari, Presidente del Gruppo Lega alla Camera dei Deputati.

All’incontro, oltre all’on. Riccardo Molinari, erano presenti Davide Buzzi Langhi, vicesindaco e assessore alle Partecipate del Comune di Alessandria, e Gian Paolo Coscia, presidente della Centrale del Latte di Alessandria.

La proposta di legge è già stata approvata in prima lettura alla Camera e rappresenta un importante elemento di una complessiva strategia di salvaguardia e valorizzazione dell’intero settore lattiero-caseario che punta ad avere benefici effetti anche per quanto riguarda la realtà alessandrina.

Più specificamente, dal punto di vista tecnico-normativo, si intende aggiungere un nuovo comma all’art. 4 del decreto legislativo n. 175 del 19 agosto 2016 ‘Testo Unico sulle società partecipate’ che prevede che le disposizioni contenute all’interno dell’art. 4 non si applichino alla costituzione né all’acquisizione o al mantenimento di partecipazioni che hanno come oggetto sociale prevalente la produzione, il trattamento, la lavorazione e l’immissione in commercio del latte e dei prodotti di filiera lattiero-casearia. Continua a leggere “Proposta di Legge per il mantenimento delle partecipazioni in società operanti nel settore lattiero-caseario: tutela della Centrale del Latte di Alessandria”

26° Verseggiando a Sovico: È per rinascere che siamo nati – SELEZIONE PARTECIPANTI

(by I.T.Kostka)

Da oggi fino al 29 marzo 2019 aspettiamo le Vs candidature e gli elaborati per partecipare al 26° Verseggiando sotto gli astri dal titolo ispirato ad un verso del Grande Pablo Neruda “È per rinascere che siamo nati. Ogni giorno.” L’evento organizzato col Patrocinio della ProLoco di Sovico e in attesa del Patrocinio del Comune si svolgerà a Sovico (MB) sabato 13 aprile 2019 dalle ore 17.00, presso la Sala Aldo Moro

• COME PARTECIPARE:

Spedire due poesie aderenti ai suggerimenti tematici di max 35 versi cad con una breve nota biografica recente (max 20 righe) alla mail:

verseggiando.eventi@yahoo.it

Scadenza spedizione elaborati:

29 marzo 2019 ore 23.59.

• SUGGERIMENTI TEMATICI:

Tematica delle liriche deve essere ispirata alla frase “È per rinascere che siamo nati. Ogni giorno. (cit. Pablo Neruda)”

– la rinascita in ogni senso della parola (spirituale, esistenziale, trasformazione, natura, vita / morte, ideologie, rinascita interiore,

– ogni libera interpretazione della rinascita universale, la rinascita dell’umanità, dei valori etc.etc.

• L’elenco degli autori e dei testi selezionati verrà pubblicato entro il 2 aprile 2019.

Partecipazione libera e gratuita.

• OSPITI SPECIALI e PROGRAMMA:

Continua a leggere “26° Verseggiando a Sovico: È per rinascere che siamo nati – SELEZIONE PARTECIPANTI”

MI SPOGLIO, di Anna Nardelli (Opera d’arte di Alex Alexia)

MI SPOGLIO, di Anna Nardelli

L’incantevole mondo di Luna by Anna Nardelli

mi spoglo

MI SPOGLIO
Oggi mi spoglio
delle continue paure
mie, e, ogni angoscia
strappo con forza,
ogni velo di malessere
lascio in sensi cadere.
Concetti Aggrovigliati
respingo nel vano,
nel vago vivere e distruggo
elevando ogni sogno
verso dolce realtà.
Da questa pelle levo
ogni sofferenza
dal soffocante rimpianto
libero ogni piccolo
pezzo di me volta,
per volta ormai colta
da sana resilienza.
Grido e mi osservo
in questo mondo
di vincenti e giudicanti
pronti col dito a farmi
martire e indegna
d’ogni misera rivalsa.
E squarcio ogni tristezza,
ogni mia fragilità e ormai
nuda da pesante sofferenza
torno a camminare
sicura di ciò che avrò.
Anna Nardelli
(28.02.2019)
Opera d’arte di Alex Alexia

Non tutto il sonno è uguale per il cervello

ORME SVELATE

Una nuova ricerca mostra come la profondità del sonno possa influire sulla capacità del nostro cervello di lavare in modo efficiente rifiuti e proteine ​​tossiche. Poiché il sonno spesso diventa sempre più leggero e più disturbato man mano che si invecchia, lo studio rafforza e potenzialmente spiega i legami tra invecchiamento, privazione del sonno e aumento del rischio di malattia di Alzheimer. Il sonno è fondamentale per la funzione del sistema di rimozione dei rifiuti del cervello e questo studio dimostra che più profondo è il sonno, meglio è. Questi risultati aggiungono anche alla sempre più chiara evidenza che la qualità del sonno o la privazione del sonno possono predire l’insorgenza di Alzheimer e demenza. Lo studio, che appare sulla rivista Science Advances, indica che l’attività lenta e costante del cervello e cardiopolmonare associata al sonno profondo non-REM sono ottimali per la funzione del sistema glicinfatico, il processo unico del…

View original post 535 altre parole

Momenti di poesia. Tutto è uno…. Andrea Patrone

Momenti di poesia. Tutto è uno…. Andrea Patrone

Tutto è uno….. ( riflessioni )

Non mi è facile spiegare cosa sta a
significare……”tutto è uno,” è il
passato, il presente o il futuro?
Ne conto tre ma son sicuro…uno è!
È la vita con la morte, la parola nel
silenzio, la promessa che ti penso.
Ma il tempo che si consuma vive al
centro di un percorso che il fato ha
imposto, lo ha scritto dentro ai libri,
nei sorrisi dei bambini, per chi crede
è nella fede, senza dubbi grazie a lui
siamo solo bravi alunni.
“Tutto è uno,” disse Jesus alla serpe
nel deserto e a Pilato lui rispose: si, il
mio è il Padre di tutte le tue cose.”
“Tutto è uno,” il respiro che si ripete e
la goccia che toglie la tua …sete.
“Tutti i giorni sono di un dio, meno uno
scelto dalla sorte per far spazio alla morte.
Ma “tutto è uno, il labirinto del tuo tempo
è il dolore che ti porti dentro con l’ultimo
sorriso di chi si crede..per sempre vivo!”

Andrea

VIVERE SENZA LAVORARE?

Povertà e Ricchezza

E’ stato un fine settimana all’insegna del sole e di temperature primaverili.

Il sole ora scende dietro l’orizzonte e si sta facendo buio ed è domenica sera. Per quelli che non fanno lavori turnisti (tutta la mia stima) è la solita fine dell’illusione di libertà. Domani, anzi già ora, è tempo di pensare a cinque giorni infernali di lavoro. Che fortuna lavori, devi essere felice dal momento che tanti sono a spasso o che fanno lavori poco gratificanti. Insegni, sii felice. Davvero devo ringraziare per passare il resto della mia vita nel sistema lavorativo? Mi vengono in mente i pre pensionamenti per amianto. Non riuscivano a godersela che subentravano malattie ed era la fine. Un esempio come tanti altri.

Guardavo alcuni canali di youtuber che insegnano a come fare per non lavorare, risparmiando all’osso, nutrendosi di erba o addirittura digiunare sei giorni su sette. Molto affascinante, molto interessante.

Domanda: sarei…

View original post 143 altre parole

AMORE, AFFETTO O NOIA?

Povertà e Ricchezza

L’amore che bella cosa. L’amore eterno o di eterna corna. Guardo le mie colleghe maestrine, sposate e vedo che sono molto affettuose se parli con loro in modo gioviale e amichevole. Ti toccano, sorridono, ridono, si squagliano quasi talvolta. Sarà una mia impressione? Dubito. Qualcuna viene dal sud Italia e ha lasciato la famiglia laggiù per lavorare. Sacrificare la famiglia, figli, la fedeltà del coniuge per denaro. Il denaro divide chi si ama, se si ama. Quindi rimane la solitudine, basta che uno ti dia attenzione e ti parli da amico che si cade in tentazione.

Altre colleghe sono sposate da tanti anni, roba quasi incredibile nell’attuale società, anche senza avere prole. Sembrerebbe amore indistruttibile, secondo me no. E’ dura scalfire l’abitudine, più facile restare nel solito tran tran che scegliere una via alternativa. Così in parecchie cose dei questa nostra breve permanenza sul pianeta Terra. Lavoro, routine, Natale, Capodanno…

View original post 145 altre parole

PERCHE’ IL TRADIMENTO IN AMORE?

Povertà e Ricchezza

Storie tragicomiche del XXI secolo

Non c’entra molto con quanto scritto prima ma mi pareva istruttivo, quasi divertente divulgare questa storia.
Questo pomeriggio, piovoso perchè domenica deve piovere, un mio amico mi ha detto che una coppia di nostri amici si è mollata. Lui aveva un’altra, lei aveva sospetti, ha controllato il cellulare del suo ex amore e via, casca il palco. Il tipo non aveva cancellato una messaggio con annessa foto osè di una donna misteriosa. Chi è, chi non è…confessione. NON TI AMO PIU’, non trovavo più calore nè comprensione in questa nostra relazione. Così sai, io..io..io…
” Sei uno stronzo, come hai potuto, vai via, vattene, ti odio, SEPARAZIONE&DIVORZIO “
Così la romantica favola di X e Y giunge al termine dopo quindici anni di idillio perfetto. Pensare quante volte ci diceva di smetterla di fare i Peter Pan e gli scemi, di crescere, che il tempo…

View original post 301 altre parole

LA SERA…INTANTO BEVI E DOMANI SI VEDRA’

Povertà e Ricchezza

Un bicchierino per alleviare il domani

La sera la vita cambia. Dopo la seccatura del lavoro, delle riunioni prive di senso, delle persone che ti mettono a lavorare accanto e che non sopporti o cui puzza il fiato, dopo il viaggio di ritorno..è ancora giovedì.

Domani è venerdì, il vero fine settimana, anzi forse lo è già oggi. Poi sabato e domenica sono un soffio, domenica anzi è già lunedì mattina alle 5. Terribile ma, ora tutto è quiete e pace, le stelle della notte gelida dell’ultimo giorno di gennaio brillano lontano, chissà quante persone le guardano, chissà chi c’è lassù.

Poco importa, basta che non piova. Dopo una certa età gli amici cominciano a sparire, fanno la loro vita, si sposano si mollano, cazzeggiano nel loro universo privato che spesso non è più il nostro. Meglio? Peggio? Teniamoci quei due o tre cari compagnoni, quelli che non hanno tradito…

View original post 109 altre parole

IL DRAMMA DELLA DOMENICA SERA

Povertà e Ricchezza

Dog laying down

E’ di nuovo domenica sera, un’altra volta. Sembrava stamattina l’inizio del 2019 e invece siamo quasi in febbraio. Via le luci, via i lustrini natalizi, ma il vicino di casa ha ancora le lucette fuori dalla finestra, evidentemente è amico della bolletta della luce, la vita si mostra nel suo tran tran. Ripetitivo. Noioso. Riempitivo. Domani è lunedì ma è come se già lo fosse. La mante che non vive liberamente la quotidianità anticipa i GIORNI SFIGATI E ODIATI con sommo anticipo. la sindrome del Sabato del Villaggio leopardiano. Come la festa comincia prima così finisce prima.

Così, a meno che uno non faccia lavori turnisti, come facevo un tempo anche io, il fine settimana comincia idealmente il mercoledì pomeriggio, prima serata. Ci si comincia a guardare in giro, si cazzeggia su Booking, magari una lustrata all’app di Flixbus, metti che ci scappi un viaggetto a Vienna…

View original post 272 altre parole

IN TRENO

Povertà e Ricchezza

Dai finestrini del treno le zolle della campagna sono grosse e secche dalla prolungata siccità. Ancore tutto è spoglio e brullo ma c’è nell’esposizione solare e nell’aria un antico sapere che precede la primavera. È bello sentirlo, un senso di dolcezza e pace. Sarà l’ora del pomeriggio.

Sui sedili davanti di me una ragazza liceale si lamenta che Pippo, nome di fantasia, è uno stronzo e che Gina, nome di fantasia, è falsa e dai facili costumi. Come ha osato corteggiare Pippo?

Sul sedile destro un signore dorme con la bocca aperta, altrove tanti cellulari e pochi libri non fanno decollare nessun discorso.

Le liceali scendono ad una stazione anonima e vanno per la loro vita. Verso qualche altro Pippo. Le cornacchie si posano sulle antenne delle case e scrutano l’orizzonte.

Pomeriggio.

View original post

IL TEMPO VOLA, NON TORNERA’ MAI PIU’

Povertà e Ricchezza

Il nostro tempo è prezioso

E si, davvero vola. Ritornando oggi dal lavoro, dopo sei ore di scuola fra colleghe maestre impazzite, da neuro, pensavo ma..un giorno sarò anche io così? Finchè si è ancora abbastanza giovani come me, va bene, si sopporta. E poi?

il capotreno del solito treno regionale delle 6.15 che conosco personalmente, mi raccontava che ha le scatole piene. 38 anni di lavoro a menare su e giù treni, sopportare le lagne della gente, non per cose utili ovviamente, ma per scemenze, del tipo come mai il convoglio è in ritardo: neanche fosse colpa sua. E giù a sopportare. e Sopportare.

Che brutta parola sopportare, farsi lavare il cervello dal sistema che ti vuole così, schiavo per quattro soldi, che poi sono anche fittizi dato che se vai in banca a chiederli non te li danno. Non subito almeno e mai tutti.

Soldi, schiavismo, ma soprattutto…

View original post 37 altre parole

GUARDANDO IL VUOTO: STAZIONI DI SOLITUDINE

Povertà e Ricchezza

Nella stazione di Venezia Mestre ho appoggiato a terra il mio fido zainetto e, dato che mancavano 10 minuti all’arrivo del mio treno, te notifiche, mi sono appoggiato alla balaustra per fissare il vuoto senza tirare fuori il solito cellulare.

Bel vento oggi, un vento di neve. Ho chiuso gli occhi per inebriarmi.

Poi li ho riaperti e mi sono messo a fissare la folla di gente che aspettava il carro da deportazione che ci portava a casa. Tutti fissavano il vuoto. Vuoto di display e vuoto di anime.

La cosa più angosciante, soprattutto in una stazione grande come quella era che pochi parlavano tra loro. C’era quasi un individualismo assoluto, ognuno immerso in che pensieri o in che conversazioni fasulle.

Comunicazione è occhio a occhio. Si deve sentire magari che gli/le puzza il fiato se no è blaterare con uno schermo.

I messaggi vocali poi hanno uno show tutto…

View original post 131 altre parole

UNA DOMENICA AL RISTORANTE IN CAMPAGNA

Povertà e Ricchezza

Le famiglie in compagnia dei cellulari

La domenica succede a volte che…si va a mangiare fuori per pranzo. Un locale alla buona. Importante è trovare uno che guida, così si può eccedere un pochetto con qualche bicchiere di troppo. Perchè no, alla fine della pista ci riserva il medesimo trattamento, due metri sotto terra o dispersi nel mare bituminoso e inquinato. Quindi… Ma l’argomento non è questo bensì l’ingloriosa fine di certi modelli familiari, della famigliola tradizionale al pranzetto domenicale.

Ormai difficile trovare più di quattro persone, ovvero padre, madre e prole. O solo uno più probabile. In altri tempi, quando io ero più piccolo, c’erano anche i nonni, gli zii, i cugini e la zietta zitella o lo zietto scapestrato, ribelle, non sposato o non maritato, come si usava dire. L’orrida parola SINGLE, pura invenzione dei media e in voga solamente da un paio di decenni, non esisteva. Col…

View original post 338 altre parole

Cari amici di Ischia Ponte

Al tavolo di Amalia

Sono stata ben felice di partecipare la scorsa settimana all’assemblea per la costituzione del Comitato “Salviamo Ischia Ponte” e ho constatato con gioia che la sala era stracolma. L’opera in eterna costruzione all’ingresso del Borgo, che – almeno da quanto è dato sapere – prevedeva una sala congressi e un super parcheggio interrato, ha causato oltre che danni immensi all’occhio e all’ambiente, anche disagi talmente forti da smuovere – finalmente  – le coscienze.

Le reazioni entusiastiche di diverse persone all’apertura dei lavori – sì, ci furono – si sono trasformate in un boomerang. Non so se quelle persone allora entusiaste si siano ricredute o se sono soltanto deluse perché l’opera megagalattica non è stata – ancora – portata a termine.

Io non ho aderito al Comitato, e vorrei spiegare le mie ragioni. Credo che Ischia Ponte abbia innanzitutto  bisogno di trovare comunione d’intenti, di superare antiche divisioni tra…

View original post 600 altre parole

I MIGLIORI MICROFONI PER KARAOKE

Davide Micoli

BASI MUSICALI PER TUTTI

BASI MUSICALI IN VENDITA, CLICCA QUI PER ACCEDERE ALLA LISTA!

CIAO A TUTTI!

Oggi parliamo di microfoni. Per la precisione dei microfoni migliori che possiamo trovare per utilizzare al meglio nel nostro KARAOKE, sia esso casalingo oppure professionale.

Se lavori in un locale e devi far cantare altre persone preferisci senz’altro un microfono SENZA FILO, quello che in gergo viene definito RADIOMICROFONO. Questo evitera’ fastidiosi intrecci di fili durante le performance dei tuoi “clienti”!

Se invece il tuo e’ un uso prettamente casalingo, puoi tranquillamente optare per un microfono con cavo.

Passero’ in rassegna quelli che sono stati o sono tutt’ora in mio possesso, cercando di elencare i migliori come rapporto QUALITA’/PREZZO, e cercando di trovare un compromesso PER TUTTE LE TASCHE!

La fortuna e’ che al giorno d’oggi si puo’ trovare ON LINE il prodotto migliore al prezzo piu’ conveniente, ma spesso questa opzione ha…

View original post 404 altre parole

PIANOFORTE DIGITALE: QUALE COMPRARE?

Davide Micoli

Intanto perche’ scegliere un pianoforte digitale? Personalmente sono dell’idea che il pianoforte digitale serva come ausilio nello studio del pianoforte acustico, pero’ puo’ essere anche una scelta intelligente per chi comincia a studiare questo meraviglioso strumento e ancora vuole capire se sara’ il proprio “compagno per la vita”.

Il vantaggio di poter escludere il suono esterno e l’ascolto in cuffia ne fanno lo strumento ideale anche per chi magari utilizza orari serali per esercitarsi, e l’ingombro limitato potrebbe essere un altro punto a favore per il suo acquisto.

In ultimo l’aspetto economico, che non e’ importante forse per il professionista o per l’esperto, ma che magari gioca un ruolo prioritario per i genitori che mandano per la prima volta a lezione il proprio figlio.

La giungla delle proposte e’ infinita… in questo articolo cerchero’ di riassumere, e lo faro’ per fascia di prezzo, quello che di meglio puo’ offrire il…

View original post 660 altre parole

RAVETTI: TRASPORTO PUBBLICO NEL COLLEGAMENTO OVADA ALESSANDRIA

RAVETTI: TRASPORTO PUBBLICO NEL COLLEGAMENTO OVADA ALESSANDRIA

Incontro pubblico sabato 9 marzo ore 15 a Castellazzo Bormida

Il tratto che collega la città di Ovada con quella di Alessandria merita una pubblica riflessione non solo per i motivati interessi economici o per i necessari equilibri di bilancio delle aziende di trasporto.

Ravettirav IMG-20190227-WA0005-1

Serve un confronto sulla qualità della mobilità, sui diritti dei cittadini e sulla tutela dell’ambiente. E’ del tutto evidente che la scelta di interrompere il servizio ferroviario, avvenuta a giugno del 2012 (giustificata da uno scarso utilizzo) ha ridotto l’offerta a tal punto che oggi molti cittadini sono costretti ad elencare a gran voce le criticità. In particolare lamentano l’assenza di servizi da Alessandria verso Ovada in fasce orarie serali, di “corse” nei festivi e di insopportabili aumenti dei costi degli abbonamenti.

Nella tratta in questione, oltre alle esigenze degli studenti e dei lavoratori, dobbiamo considerare gli effetti della riforma sanitaria che producono, e produrranno sempre più, una richiesta di maggiore collegamento con il capoluogo. Infine, fattore non residuale, la tutela dell’ambiente è un impegno per la salute e mi pare in tal senso evidente che servirebbe privilegiare il trasporto su ferro.

Per queste ragioni invito al confronto pubblico

Sabato 9 marzo alle ore 15 a Castellazzo Bormida

nella Sala del Consiglio Comunale in via XXV Aprile

I PROBLEMI DEL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE NEL COLLEGAMENTO OVADA ALESSANDRIA

Domenico Ravetti

Consigliere Regionale

M5S: “Dalla Manovra del Popolo al Reddito di Cittadinanza”

M5S: “Dalla Manovra del Popolo al Reddito di Cittadinanza”

Confronto sabato 9 marzo con i parlamentari 

Alessandria – “Dalla manovra del popolo al reddito di cittadinanza”: questo il titolo del convegno, organizzato dalla senatrice alessandrina Susy Matrisciano (capogruppo Commissione Lavoro e Previdenza sociale del Senato) che si terrà sabato 9 marzo, a partire dalle ore 15,30 ad Alessandria, presso l’ex Taglieria del pelo di Via Wagner 38/D. L’ingresso è libero.

susy-matrisciano

“Perché vale la pena partecipare? Perché parleremo di interventi come la manovra finanziaria, il reddito di cittadinanza e quota cento, che hanno ripercussioni sulla vita di tutti noi ed ogni alessandrino avrà l’opportunità di conoscerne gli effetti direttamente dalla voce delle persone che hanno contribuito alla loro realizzazione. Tutto ciò senza filtri ed avendo l’opportunità di interfacciarsi e chiedere risposte”, commenta Susy Matrisciano.

ll parterre di relatori è nutrito e di alto livello. All’evento parteciperanno infatti il Sottosegretario allo Sviluppo Economico Davide Crippa ed i parlamentari Elisa Pirro (capogruppo Commissione Bilancio del Senato); Lucia Azzolina (Commissione Istruzione della Camera); Luca Carabetta (vicepresidente della Commissione Attività Produttive della Camera); Fabiana Dadone ed Elisa Tripodi (Commissione Affari Istituzionali della Camera); Celeste D’Arrando (capogruppo Commissione Affari Sociali della Camera) e Paolo Romano (Commissione Trasporti e Telecomunicazioni della Camera). Ogni invitato relazionerà sui lavori e le attività svolte nella propria commissione. Continua a leggere “M5S: “Dalla Manovra del Popolo al Reddito di Cittadinanza””