Povertà e Ricchezza

L’amore che bella cosa. L’amore eterno o di eterna corna. Guardo le mie colleghe maestrine, sposate e vedo che sono molto affettuose se parli con loro in modo gioviale e amichevole. Ti toccano, sorridono, ridono, si squagliano quasi talvolta. Sarà una mia impressione? Dubito. Qualcuna viene dal sud Italia e ha lasciato la famiglia laggiù per lavorare. Sacrificare la famiglia, figli, la fedeltà del coniuge per denaro. Il denaro divide chi si ama, se si ama. Quindi rimane la solitudine, basta che uno ti dia attenzione e ti parli da amico che si cade in tentazione.

Altre colleghe sono sposate da tanti anni, roba quasi incredibile nell’attuale società, anche senza avere prole. Sembrerebbe amore indistruttibile, secondo me no. E’ dura scalfire l’abitudine, più facile restare nel solito tran tran che scegliere una via alternativa. Così in parecchie cose dei questa nostra breve permanenza sul pianeta Terra. Lavoro, routine, Natale, Capodanno…

View original post 145 altre parole