Momenti di poesia. Il concerto dei sogni, di Cesare Moceo

Momenti di poesia. Il concerto dei sogni, di Cesare Moceo

Il concerto dei sogni

“E voilà,raccogliamo ciò che abbiamo seminato,ciò che può sembrar semplice e che invece diventa complicato…maledizioni ereditate alla nascita” (Cesare Moceo)

Il concerto dei sogni

Abbandonato al mio vuoto
e usurato dagli anni già scorsi

mi sento ora come un violino
consumato dal tempo

sorpreso a soffrire
la sua voglia di continuar a suonare

E rimango sospeso in quel vuoto
ad ascoltare la mia anima

appesa al filo che la unisce al cuore
e ferma nel suo voler donare amore

a invitarmi ancora a pizzicar le mie corde

a continuare il mio modo di vivere

di parlare alle coscienze
e risvegliarne l’impeto

E rimango qui a sentir dentro

le farfalle allevate con rispetto e passione

ancora la musica di quel desiderio
che batte il suo tempo nel concerto dei sogni
.
Cesare Moceo destrierodoc @
Tutti i diritti riservati
Foto di Cinzia Marsala

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...