Un tartufo di quasi quattro etti

🔊🗞️📚𝔣𝔯𝔦𝔲𝔩𝔦𝔪𝔲𝔩𝔱𝔦𝔢𝔱𝔫𝔦𝔠𝔬📷💻

9tartufo-300x288Pesa quasi quattro etti il piccolo tesoro trovato a inizio gennaio nei boschi delle Valli del Natisone dagli uomini della Forestale della stazione di Cividale del Friuli. Si tratta di una specie particolare di tartufo, il cosiddetto «tartufo legnoso », e la sua presenza nelle Valli mette in evidenza la grande biodiversità che caratterizza questa zona del Friuli. Trovare un tartufo di questo tipo, che non è commestibile, significa trovarsi in una zona ricca di tartufi buoni da mangiare, ricercati e apprezzati dai palati dei buongustai. Ne è prova la presenza, nelle Valli, di cercatori di tartufi, non sempre in regola, a volte «pizzicati» a cercare questo tesoro dei boschi senza autorizzazione. E ne è prova anche la traccia, diffusa, del passaggio frequente di cinghiali, animali selvatici che dal fiuto riconoscono subito, a distanza, la presenza, sotto terra, di tartufi commestibili e non commestibili. Il tartufo legnoso presenta un’ampia e…

View original post 89 altre parole

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...