UNA STORIA FRIULANA

🇪🇺 🇸🇮 🇦🇹

52743164_607737753003462_3987293173402566656_oÈ una fresca mattina di fine febbraio e Udine si sveglia piano, come tutti i giorni, per poi far finta di correre per non lasciare intendere a qualcuno di potersi divertire. Se ti diverti mentre lavori, in Friuli, vuol dire che non stai lavorando.
Uscendo di casa vedo dal lato opposto della strada una donna. Bellissima, elegante, sofisticata e già pronta ad affrontare la giornata stava portando a spasso il cane lungo i marciapiedi delle strade ancora deserte. Il cane, come norma, espleta i propri bisogni corporali di una solidità non del tutto convincente. Vedo lei che si ferma, cerca in tasca il sacchetto di plastica per deiezioni già pronto, vi ci infila la mano e si abbassa a raccogliere. Potevo sentire la sensazione di calore sui polpastrelli. Non appena chinata, nel silenzio della Udine sonnacchiosa, sento lei che raccogliendo urla convinta una grave bestemmia, catartica, convinta di non…

View original post 66 altre parole

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...