Momenti di poesia. IL TEMPO INFINITO Gregorio Asero

Momenti di poesia. IL TEMPO INFINITO Gregorio Asero

Asero

IL TEMPO INFINITO
Io cammino in questa strana vita
come fossi in mezzo al rogo
Lingue di fiamme danzanti sfiorano il mio corpo
esse vogliono ancora sentire la mia carne urlare di dolore
Io sono un uomo delle mille battaglie perdute
e il mio corpo lacerato come la serpe
scivola sotto la tua strana pelle
Il mio sguardo rifugge il presente
vuol solo tornare al passato
Vuol solo raccogliere le sue stanche e logore membra
e posarle sul letto che fu il suo natale
Il presente
Il passato
Il futuro
sono solo momenti fermi in un tempo infinito
Io voglio essere il tempo infinito

da “POESIE SPARSE”
di Gregorio Asero
copyright legge 22 aprile 1941 n. 633

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...