Casale Monferrato: Sabato 2 marzo, un gruppo di circa 15 casalesi in buona parte iscritti alla locale sezione ANPI, con alcuni migranti accolti nella nostra città si è recato a Milano per partecipare alla manifestazione “People, Prima le Persone”.

Nessun palco, nessun simbolo di partito, nessun discorso. Solo un lunghissimo serpentone di canti, balli e striscioni colorati che numerosissimi gruppi hanno autonomamente gestito per far sentir forte la voce dei molti Italiani che abbracciano con decisione i valori fondanti della nostra civiltà Europea. Cittadini che hanno voluto manifestare il diritto di tutte le persone a una vita dignitosa, il rifiuto di ogni discriminazione di sesso, razza e religione, la volontà di accogliere e integrare anziché respingere e segregare: costruire ponti e abbattere muri.

Una giornata trascorsa senza, finalmente, sentire parole di duro disprezzo e rancore.