Il canale Carlo Alberto. Cenni storici

Il canale Carlo Alberto. Cenni storici

Alessandria 850 #alessandria850 #alessandriadascoprire

Il canale Carlo Alberto prese il posto del preesistente canale Betale scavato nel XIV secolo e pressochè abbandonato dopo il XVIII secolo.

52029373_2090701167643524_273765952795967488_o

Venne derivato dalle acque del fiume Bormida e fu costruito da una società di azionisti tra il 1833 ed il 1839, sotto il re Carlo Alberto da cui prese nome.

Partiva da Cassine e sboccava nel Tanaro presso Casalbagliano attraversando sei Comuni (Castelnuovo, Sezzadio, Gamalero, Frascaro, Borgoratto e Alessandria) ed aveva lo scopo di consentire sia l’irrigazione delle campagne sia l’azionamento di mulini ed opifici situati entro l’abitato della città di Alessandria.

In quanto canale demaniale dipendeva dall’Amministrazione generale dei canali demaniali di irrigazione (canali Cavour) con sede a Torino e le concessioni per l’uso delle sue acque erano assoggettate al pagamento di un canone.

Nel corso del Novecento il canale, perdute ormai le sue antiche funzioni, venne colmato e ricoperto nelle zone interne alla città ed oggi di esso sopravvivono solo alcune tracce.

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...