La nuova scommessa di Amazon, aprire una catena di supermercati

La nuova scommessa di Amazon, aprire una catena di supermercati

Dopo aver acquisito Whole Foods del 2017, la società di Jeff Bezos punta ad ampliare la sua offerta di cibo

A24-RED  2 Marzo 201915:11 http://america24.com/

Amazon ha una nuova scommessa: i supermercati. Dopo aver acquisito per quasi 14 miliardi di dollari Whole Foods nel 2017, il colosso dell’ecommerce guidato da Jeff Bezos punta ad aprire una catena di negozi di alimentari negli Stati Uniti. La notizia arriva dal Wall Street Journal che cita fonti vicine alla vicenda secondo cui il primo store verrà aperto a Los Angeles entro la fine dell’anno.

1280px-Amazon_logo_plain.svg.png

Secondo quanto si legge sul giornale della capitale, Amazon avrebbe già sottoscritto una serie di contratti d’affitto per alcuni spazi destinati ad ospitare questi negozi. Tra le città citate dal Journal ci sono San Fancisco, Seattle, Chicago, Washington e Philadelphia. In ogni caso si tratterà di supermercati distinti da Whole Foods che punteranno ad avere un’offerta ancor più ampia e prezzi più bassi della rinomata catena di supermercati. Non è ancora chiaro, però, se i nuovi negozi avranno o meno il nome Amazon.

Dopo oltre due decenni in cui ha letteralmente rivoluzionato il commercio, spostando gli acquirenti su internet, Amazon sta investendo negli ultimi anni nella vendita al dettaglio andando a minacciare ulteriormente la sopravvivenza dei piccoli negozi. In tal senso, quest’ultima mossa rappresenta solo l’ultimo passo per aumentare la propria presenza nel commercio “fisico” e in particolare nel settore food dove mira ad ampliare un’offerta già ampia.

Secondo Shira Ovide, analista di Bloomberg ci sarebbe però l’altro lato della medaglia e cioè l’insoddisfazione per i risultati ottenuti da Whole Foods che starebbe spingendo il colosso verso la creazione di una propria catena di supermercati. Va detto in realtà che tutti gli store “fisici” di Amazon hanno registrato cali nel quarto trimestre dello scorso anno, giustificati dalla stessa azienda con il cambiamento contabile e con quello nel calendario fiscale.

Secondo le persone informate sulla strategia dell’azienda, c’è poi un altro aspetto che riguarda i risultati contrastanti di Amazon con la sua attività di delivery di cibo. Una mossa del genere ha, tra i vari aspetti, la finalità di comprendere meglio come soddisfare le esigenze degli acquirenti di generi alimentari.

Secondo alcuni analisti la strategia in cui i grandi rivenditori uniscono l’e-commerce ai negozi fisici rappresenta la direzione che l’industria sta intraprendendo: “I clienti vogliono essere in grado di acquistare quando è più conveniente per loro, che sia in negozio, online o una combinazione di entrambe le opzioni”, ha dichiarato una portavoce del Consiglio internazionale dei centri commerciali.

Nel frattempo, gli altri retailer hanno lavorato per trovare nuove soluzioni e migliorare le proprie offerte così da avvicinarsi agli standard garantiti dall’azienda di Seattle soprattutto in due punti: le consegne a casa e gli acquisti online per ritirare in negozio. Eppure, nonostante gli sforzi, l’uscita della notizia del nuovo progetto di Amazon ha creato preoccupazioni nella concorrenza che ne ha risentito anche a Wall Street: Kroger ha perso il 4,5%, Walmart l’1,1%.

foto: https://it.m.wikipedia.org

 

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...