Nuovo appuntamento con “Red Note”, di Lia Tommi

I concerti di Red Note

Giovedì 14 marzo 2019

ATTILIO ZANCHI – AZUL

Brani originali e musiche dal mondo.

Fausto Beccalossi: fisarmonica

Oscar Del Barba: pianoforte

Attilio Zanchi: contrabbasso

Un nuovo trio formato da tre celebri e virtuosi specialisti nei loro rispettivi strumenti.b

Svariati generi musicali influenzano la loro musica in una interessante e particolare fusione. Echi di jazz, di musica cubana, argentina e brasiliana formano uno stile personale che influenza le loro composizioni originali. Nel loro concerto suonano inoltre musiche provenienti da varie culture, in particolare nel loro repertorio vi sono brani riarrangiati appartenenti al mondo latino fra i quali “Historia de un Amor” di Carlos Almoran, “Rosa” e “Carinhoso” di Pixinguinha, “Um Anjo” di Egberto Gismonti.

FAUSTO BECCALOSSI

E’ unanimemente considerato uno dei massimi specialisti in campo nazionale e internazionale della fisarmonica jazz. Nel ’97 inizia la carriera da professionistica con alcuni gruppi italiani. Da citare Gramelot Ensemble di Simone Guiducci. Ha collaborato e registrato con alcuni fra i migliori musicisti dell’area italiana ed internazionale: K. Wheeler, R. Dani, S. Gibellini, G. Mirabassi, P. Fresu, G. Trovesi, R. Alessi, E. Friedlander, C. Speed, Maria Pia De Vito, D. Byron e Al di Meola col quale ha suonato in tournèe mondiali per 8 anni.

OSCAR DEL BARBA

Nato a Brescia nel 1968, si è diplomato in pianoforte, in jazz, in composizione ed in strumentazione per banda. Si è avvicinato a svariati generi musicali (jazz, musica cubana, argentina, brasiliana) che, unitamente agli studi classici, hanno formato uno stile personale, originale che influenza le sue composizioni oltre che le sue improvvisazioni. E’ vincitore di numerosi importanti concorsi sia di piano jazz sia di composizione classica/sperimentale e jazz. Vanta collaborazioni come pianista con il cantautore Francesco Guccini e con importanti musicisti del panorama musicale del jazz internazionale (Markus Stockhausen, Dave Liebman, Ralph Alessi, Javier Girotto, ed altri) che lo hanno portato a tenere concerti in importanti festivals in Italia ed all’estero. Molto richiesto come arrangiatore ha inciso numerosi cd a proprio nome per l’etichetta discografica Velut Luna.

ATTILIO ZANCHI

Nato a Milano nel 10 luglio 1953 ed inizia lo studio del contrabbasso nel 1978 dopo diverse vesperienze nei più diversi generi musicali. Frequenta per due anni i corsi di jazz del Conservatorio di Milano sotto la guida di Giorgio Gaslini e per tre la scuola Civica. Nel 1979 entra a far parte dell’Open Form Trio con Piero Bassini e Giampiero Prina con i quali collabora per diversi anni. Nel 1980 ottiene una borsa di studio presso la University of Fine Arts di Banff (Canada) e presso il Creative Music Studio di Woodstock (USA) dove perfeziona lo studio del contrabbasso con Dave Holland ed improvvisazione con Karl Berger, George Lewis, Sam Rivers, Jimmy Giuffré, Ed Blackwell, Lee Konitz, Kenny Wheeler, Jack de Johnette e John Abercrombie. Nel 1981 suona al Woodstock Jazz Festival con Baikida Carrol, Julius Hemphill, Ed Blackwell, Nana Vasconcellos, Collin Wallcot, Dewey Redman e Howard Johnson e con la Woodstock Workshop Orchestra. Al suo ritorno in Italia entra a far parte del Milan Jazz Quartet ed inizia la collaborazione con il gruppo di Franco D’Andrea e Paolo Fresu incidendo diversi dischi, alcuni di questi premiati dalla critica come “migliori dischi dell’anno”, e svolgendo numerose tourneé in tutto il mondo suonando nei festival jazz più importanti in Usa, Canada, Australia, Africa, Russia e in tutta Europa. Contemporaneamente suona con moltissimi celebri jazzisti namericani ed europei in tour, registrazioni, concerti e session tra i quali Lee Konitz, Tony Scott, Sam Rivers, Joe Farrel, Slide Hampton, Harry Sweet Edison, Mal Waldron, Bobby Watson, Dave Liebman, Al Cohn, Gerry Mulligan, Sal Nistico, Lew Tabackin, Jimmy Knepper, Bob Berg, Louis Hayes, Don Cherry, Roy Hargrove, Chick Corea, Peter Erskine, John Surman, Eddie Lockjaw Davis, Pierre Favre, Phil Woods, John Stowell, Steve Lacy, Gary Burton, Milt Jackson, Sheila Jordan, Mark Murphy, Trilock Gurtu, Nancy King, David Linx, Tom Harrell, Garrison Fewell, George Cables, Toninho Horta, Jay Clayton, Billy Drummond, Don Friedman, Dave Douglas. E’ stato eletto “miglior contrabbassista italiano” nel referendum indetto dalla rivista Guitar Club nel 1992. Nel 2006 fonda il trio Ars3 insieme a Mauro Grossi e Marco Castiglioni con i quali incide il cd “Distanze” e “Promemoria”. Nel 2007 fonda il quintetto Portrait of Mingus dedicato alle musiche di Charles Mingus. Nel 2012 inizia la collaborazione con Inside Jazz Quartet insieme a Tino Tracanna, Massimo Colombo e Tommy Bradascio con i quali incide due cd. Nel 2016 registra il cd “Ravel’s waltz” a proprio nome.

Il concerto Red Note si svolgerà in via Cavour 32, presso l’Hotel Alli Due Buoi Rossi.

Informazioni utili:

Per assistere ai concerti sono previste due formule:
Cena+concerto a € 30 a partire dalle ore 20.00

Drink+concerto a € 10 a partire dalle ore 21.00

E’ gradita la prenotazione allo 0131. 517171

Sponsor:

“Red Note” è un evento in compartecipazione con il Comune di Alessandria, si svolge grazie al sostegno della Fondazione Social, della Fondazione CRT, della Fondazione CR Alessandria e rientra nell’ambito del festival diffuso “Piemonte Jazz Festival” e del “Festival Identità e territorio”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...